Archivio per la tag 'video'

Online Voice Recorder: registrare la propria voce e ottenere facilmente file mp3

Online Voice Recorder è una web app che permette di registrare facilmente la propria voce e ottenere al volo file mp3 da riutilizzare nei nostri progetti in ogni tipo di contesto, anche educativo.

Il suo funzionamento è super semplice, basta collegarsi al sito, consentire a un microfono l’accesso, cliccare sull’apposito pulsante rosso e iniziare a registrare.

Conclusa la registrazione è possibile salvare il file audio mp3 generato.

Si tratta di uno strumento del tutto gratuito che presenta nella pagina web solo pubblicità facilmente aggirabile.
La privacy è garantita in quanto nulla è caricato e memorizzato sui loro server.

Non appena la registrazione è stata completa, è possibile effettuare tagli in testa e in coda per utilizzare solo la parti necessaria alle nostre esigenze.

Voice Recorder, tuttavia, rileva il silenzio all’inizio e alla fine della registrazione e li elimina automaticamente per ottimizzare le operazioni.

Ovviamente esistono software per ottenere risultati più professionali (tipo Audacity), magari abbinati ad un buon microfono, ma questa applicazione web fa comunque il suo onesto lavoro in modo semplicissimo ed immediato.

Infatti con Online Voice Recorder è sufficiente una connessione internet e un device dotato di. microfono integrato (notebook, chromebook, tablet o smartphone) è il gioco è fatto.

I file audio, come dicevo, possono essere poi riutilizzati in svariati contesti a seconda del bisogno, anche nella didattica. Mi viene in mente per esempio l’inserimento in una presentazione, in una lezione anche a distanza anche per facilitare la comprensione di un concetto ad alunni con disabilità.

Il sito principale di 123apps, da cui proviene questo specifico servizio, offre tanti altri interessanti web tool sempre per gestire online file immagine, audio e video, dispone inoltre di strumenti e utility per la conversione di PDF, vari di formati audio e video e un estrattore di archivi compressi.

Registrare qualsiasi webinar e video conferenza con Screenpresso

Screenpresso è uno strumento in grado di registrare qualsiasi tipo di webinar e di video conferenza indipendentemente dalla piattaforma con cui è prodotta.

Che sia Zoom, Google Meet, Microsoft Teams, Jitsi e quant’altro di simile con Screenpresso non c’è bisogno di appositi tool soecifici per ciascuna piattaforma è ciò rende tutto più immediato e produttivo.

Con lo smart working e con la didattica e la formazione a distanza sono proliferate offerte di webinar e c’è la necessità di seguire video conferenze per lavoro pressoché quotidianamente e non c’è sempre tempo di essere presenti.

Pertanto Screenpreso risolve questo genere di problemi registrando video da salvare sul computer per poi guardare quando abbiamo tempo senza necessariamente essere presenti in diretta streaming. 

Il software, disponibile gratuitamente per dispositivi Windows, può essere scaricato e settato pure in Italiano.

Tuttavia non è necessario installare l’applicazione dal momento che si può anche scegliere di lanciarla direttamente dopo il download. In tal caso Screenpresso viene eseguito in background per essere sempre disponibile.

Screenprresso serve anche semplicemente come programma per catturare immagini screenshot dal PC ed editarle ma è anche e soprattutto in grado di registrare lo schermo, generando video HD in MP4 leggeri che possono essere ridimensionati per una facile condivisione.

Ovviamente gli strumenti di cattura come microfoni, cam e webcam devono essere abilitati per funzionare.

Alla fine della registrazione il tool eseguirà automaticamente il rendering del filmato le cui tempistiche dipenderanno dal tempo di durata della video conferenza.

Screenpresso è gratuito ma offre anche versioni pro a pagamento con funzionalità aggiuntive.

Free Zoom Recorder: web app per registrare le video conferenze di Zoom

Free Zoom Recorder è una web app che consente di registrare le video conferenze di Zoom in modo semplicissimo.

Zoom, come è risaputo, è una delle piattaforme per video conferenze più utilizzate al mondo sia dai professionisti per lavoro, sia da insegnanti e studenti che la utilizzano quotidianamente per la didattica a distanza.

Non sempre però è possibile essere presenti agli orari fissati per le conferenze, talvolta però c’è la necessità di conservare il filmato per esempio di un webinar per riguardarselo con calma.

Per ovviare a tutto ciò Free Zoom Recorder offre una semplice ma efficiente soluzione (ancora in fase di sviluppo e non ancora stabile).

Il suo funzionamento è molto semplice, basta copiare ed incollare il link della riunione nell’app, la data, l’ora e il nome utente utilizzato e procedere alla registrazione cliccando sul tasto record.

Se nessuno ci espelle dalla video conferenza, essa verrà interamente registrata e il filmato da scaricare sarà inviato all’indirizzo email specificato.

Lo strumento non pubblica annunci pubblicitari e la registrazione avverrà in modo gratuito.

Ovviamente non consigliato di utilizzare la web app se l’argomento trattato è confidenziale e sensibile, dal momento che l’applicazione funziona tramite un bot che registra i nostri contenuti.

L’app è offerta da Freemake, famoso software per la conversione e il download di video.

RecordCast: registrare lo schermo del computer gratuitamente in modo semplice

RecordCast è una web app che permette di registrare lo schermo del computer gratuitamente e in modo semplice,

Registrare lo schermo del computer può essere molto utile per molte attività, come creare tutorial o persino insegnare online registrando lezioni asincrone nella Didattica a Distanza o nella Didattica Digitale Integrata, soprattutto per i docenti le cui scuole usano soluzioni cloud limitate nell’uso (Google Meet per esempio).

RecordCast consente di farlo senza installare alcun programma aggiuntivo in quanto lo strumento che funziona direttamente online via browser web e consente di registrare, scaricare e modificare la registrazione direttamente dal nostro navigatore.

Ma come funziona Recordcast? Una volta entrato nel sito di Recordcast, tutto ciò che si deve fare è premere il pulsante Start Recording. Successivamente saremo in grado di accedere a una schermata in cui scegliere il metodo di registrazione.

A questo punto bisogna decidere se registrare solo l’audio e quindi consentire l’accesso al microfono del nostro computer (o una sorgente esterna), oppure se registrare senza suono.

Si può decidere se registrare tutto lo schermo del computer, una singola finestra aperta oppure una singola scheda di Chrome (unico browser con cui al momento l’applicazione funzione).

Dopo aver terminato la registrazione si può anche modificare o scaricarla direttamente.

Recordcast, infatti, include già semplici strumenti di modifica, come l’inserimento di sfondi colorati di background, aggiungere scritte, importare media, ridurre ingrandire la registrazione, tagliare pezzi di filmato (il classico crop delle timeline specifiche dei programmi di editing video) e inserire musica di sottofondo con un semplice drag&drop.

In ogni caso si può sempre usare un altro programma di video editing a nostro piacimento.

L’uso di Recordcast è completamente gratuito. In nessun momento si dovrà pagare, né per registrare né per scaricare le registrazioni.

C’è ovviamente a possibilità di registrarsi per disporre delle registrazioni più organizzate, ma si può anche utilizzare il servizio senza doverlo fare.

Uno dei grandi punti a favore di RecordCast è che non è necessario installare nulla sul computer. Nessun programma, nessuna estensione di Chrome o qualcosa di simile. In questo modo, nel caso in cui si dovesse semplicemente registrare una volta, non sarà necessario occupare parte del nostro disco rigido con file e software vari che raramente si utilizzeranno in seguito.

Per ora RecordCast funziona solo su PC via browser, quindi non è disponibile  per dispositivi iOS o Android., ma i suoi creatori hanno già annunciato la realizzazione di un’app che ci consentirà di utilizzare il servizio da qualsiasi dispositivo, cosa che sarà senza dubbio molto funzionale.

Una risorsa ottima che sarà migliorata in futuro da non lasciarsi sfuggire.

Textreel: app per trasformare automaticamente testi scritti e registrazioni audio vocali in video

Textreel è un’app in grado di trasformare automaticamente testi scritti in video.

Si tratta di un servizio che automatizza il laborioso processo di conversione dei file audio in video.

Si possono convertire clip audio, podcast e semplici memo vocali audio in video personalizzati che possono essere utilizzati per raggiungere un pubblico più ampio sulle piattaforme di social media o persone afflitte da alcune problematiche fisiche.

I filmati possono essere generati in modo che la lettura sia più originale e possa essere condivisa sui social dedicati ai video in tutto il mondo.

Textreel, previa registrazione, addebita $ 0,30 per ogni minuto generato.

Il risultato può essere personalizzato scegliendo il tipo di animazione desiderato: parole colorate allo scorrere della lettura, numero delle parole sulla schermata, colore, font e altre opzioni legate all’impatto estetico.

Si tratta in definitiva di una web app che, sebbene presenti un costo, può facilitare il lavoro di alcune persone.

Flipgrid: fare didattica e comunicare con gli studenti attraverso storie e video (video tutorial in Italiano)

Flipgrid è una piattaforma web gratuita dove fare didattica e comunicare con gli studenti attraverso brevi video e storie simili a quelle di Facebook e Instagram.

Si tratta dunque di uno strumento ideale per la didattica a distanza.

Si integra alla perfezione con il cloud GSuite e Microsoft Education e dispone di app per tablet e smartphone Android e iOS.

Flipgrid si rivolge a tutti gli studenti di ogni ordine e grado di scuola. Con questo strumento gli studenti hanno la possibilità di riflettere, discutere e mostrare ciò che stanno imparando, creando, leggendo, risolvendo e sperimentando.

Gli insegnanti possono creare griglie e aggiungere gli argomenti da trattare. Le griglie sono il luogo di incontro della classe per innescare la discussione.

Gli argomenti di riflessione e di studio, ovviamente, possono essere di vario tipo e gli studenti possono condividere le loro idee e storie basate sugli argomenti proposti in modo a loro più congeniale anche e soprattutto tramite le apposite app per telefonino.

I ragazzi, durante la registrazione, possono mettere in pausa, riprendere la registrazione, inserire foto e clip, ritagliare i filmati.

Flipgrid include anche una una lavagna virtuale, vari stili video già pronti, la possibilità di inserire testi scritti ed emoji per creare le loro storie.

Per estendere la discussione, si possono invitare le famiglie in modalità ospite, tuttavia i docenti mantengono sempre il pieno controllo di griglie e video.

Infine è possibile condividere i video di Flipgrid attraverso un apposito codice QR e ascoltare la voce degli studenti con la realtà aumentata.

Sotto due ottimi video tutorial in Italiano che spiegano molto bene l’utilizzo che possono fare studenti ed insegnanti di Flipgrid.

Pixel Art

Pixel Art

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra

Coding

Coding

Seguimi nei social e metti un like :)