Archivio per la tag 'youtube'

Mixkit: musica, effetti sonori e modelli video di libero utilizzo per progetti multimediali

Mixkit è una piattaforma che offe musica, effetti sonori e modelli video di libero utilizzo per progetti multimediali royalty free.

È disponibile una vasta libreria di risorse gratuite da utilizzare in qualsiasi tipo di progetto, non solo nel web.

I materiali includono clip e modelli video gratuiti, tracce musicali, effetti sonori in stock che si possono scaricare senza registrazione obbligatoria.

Le risorse Mixkit sono utili per realizzare video di YouTube, post sui social media, presentazioni, promozioni, progetti educativi e professionali, ecc.

La licenza Mixkit non richiede l’attribuzione, ma è opportuno valutate i termini e le condizioni.

I video clip sono organizzati nelle seguenti categorie: natura, stile di vita, affari, animali, cibo, trasporti, sfondi, droni, schermo verde, Natale, musica, luce, conto alla rovescia e molte altre.

Anche i contenuti musicali sono suddivisi per genere, mood e tag.

La raccolta di Mixkit offre l’accesso anche a clip audio gratuiti e anche in questo caso gli effetti sonori sono organizzati in varie categorie, tra cui: natura, transizione, animali, trasporti, umani, guerra, strumenti, stile di vita, giochi, bolle, film, cartoni animati, incantesimi, pagine, magia e altro ancora.

I modelli di video Mixkit sono personalizzabili e facili da usare sia in progetti commerciali, sia personali.

Generatore di idee per video di YouTube

Ideas Generator è un generatore di idee per video di YouTube.

Si tratta di un sito basato su un’intelligenza artificiale che è addestrata con i dati dei video di YouTube di maggior tendenza ogni mese per generare idee per youtuber che desiderano realizzare video virali sul famoso portale di Google.

Basta descrivere in poche parole quali idee si stanno cercando per ottenere un interessante ventaglio di risultati.

La web app offre risultati in lingua Inglese anche se la ricerca può essere svolta anche in altre lingue.

Ovviamente il generatore ha dei limiti evidenti in quanto non tiene conto di una serie di parametri, soprattutto relativi alla SEO.

Pur tuttavia può risultare utile per ottenere spunti su un titolo di un video da caricare su YouTube che si desideri diventi virale. 

Il servizio è comunque gratuito e non richiede registrazione.

Whatch2Gether: un modo per guardare i video insieme a distanza da remoto

In un epoca sconvolta dalle pandemie e di restrizioni in cui il contatto tra le persone avviene sempre di più tramite internet, Whatch2Gether (w2g,tv) potrebbe tornare comodo per socializzare con le persone e nel campo educativo.

Si tratta di una web app che fornisce un modo semplice e veloce per guardare i video insieme a distanza, con gli amici e familiari da remoto ovunque si trovino nel mondo. 

Watch2Gether è una web app che funziona direttamente da browser e non è necessario installare alcun software. Non è nemmeno necessario creare un account per iniziare l’esperienza di visione collettiva di video (anche se consigliato).

Durante la visione si può anche interagire con loro tramite chat di testo e video.

w2g,tv supporta l’uso della webcam e la condivisione dello schermo. Si può infatti mantenere una chat video con tutti nell’apposita stanza virtuale, condividere lo schermo e navigare sul web insieme (fino a 10 utenti contemporaneamente).

Anche nel campo dell’istruzione Watch2Gether può essere utile nella DAD, nella DDI, nelle attività di flipped classrooom e discussioni in tempo reale. Si può usare ad esempio  per guardare contenuti video educativi con gli studenti in tempo reale e ovunque si trovino.

L’utente principale ha il pieno controllo della moderazione sull’intera esperienza di visione collettiva dei video. Si possono bandire gli altri utenti dalla stanza, assegnare ruoli di moderazione a persone specifiche, decidere chi può usare la webcam e chat e chi no, controllare chi può riprodurre e mettere in pausa i video e via dicendo.

In campo educativo si può anche utilizzare Watch2gether per videoconferenze con studenti, insegnanti, genitori e quant’altro allo stesso modo in cui si utilizzano altri strumento di videoconferenza come Zoom, Meet e Teams.

Watch2Gether funziona grazie alle stanze virtuali da creare, in cui aggiungere video per poi condividere l’URL della stanza con studenti o colleghi in modo che possano unirsi e guardare la playlist. Il video riprodotto viene mostrato in sincronia a tutti i partecipanti nella stanza.

Si tratta dunque di una piattaforma social collaborativa in cui tutti possono aggiungere i propri contenuti video e condividerli con il gruppo per guardarli.

Le stanze sono valide solo per un giorno dopodiché vengono automaticamente eliminate. Per creare stanze permanenti è necessario creare un account gratuito.

Il creatore di una stanza virtuale diventa anche il suo moderatore, ma si può delegare questo compito a qualsiasi membro della stanza.

Watch2Gether è integrato con le principali piattaforme di contenuti tra cui YouTube, Vimeo, Twitch, TikTok, SoundCloud, Dailymotion, Instagram, Twitter, Pinterest, Facebook e molti altri.

Per accedere e cercare contenuti su una qualsiasi delle piattaforme supportate da Watch2Gether è necessario selezionare il simbolo della piattaforma sul lato sinistro della barra di ricerca e digitare la query di ricerca.

Per fonti non direttamente integrate come Netflix, Disney Plus o Amazon Prime è possibile utilizzare la funzione W2gSync che può sincronizzare fonti esterne con l’ausilio dell’estensione Watch2Gether.

Cinque modi per guardare i video di YouTube senza distrazioni, pubblicità e pericoli

Ecco una rassegna di 5 web app e tool per guardare video di YouTube (e altri portali) senza distrazioni e pericoli.

Gli  strumento, infatti, sono in grado di rimuovere gran parte degli elementi di deconcentrazione dai filmati, inclusi i collegamenti ai video correlati, gli annunci pubblicitari inappropriati e le annotazioni, fornendo così un’esperienza di visione più sicura.

Si tratta, pertanto, di valide risorse da utilizzare in classe con gli studenti che con pochi click possono generare contenuti video puliti che gli studenti (e chiunque altro) possono guardare in un ambiente protetto.

Tutto questo preserva dalla visione di contenuti osceni, offensivi ed inappropriati, soprattutto quando si tratta di bambini piccoli e di minori in genere e facalizza i contenuti sullo studio.

Di solito basta copiare l’URL di un video originale ed incollalo nella casella di ricerca delle app per ottenere un filmato che viene riprodotto su una interfaccia ordinata e pulita.

–  WhatchKin, non limita il numero di link che si possono creare e non mostra pubblicità o link fastidiosi, è gratuito e non richiede registrazione.

SafeShare.tv, app gratuita ma è necessario registrare un account. In questo modo si ottiene anche il pieno controllo sulle impostazioni di video e playlist. I video generati tramite SafeShare possono essere condivisi utilizzando un URL univoco o un codice QR e possono anche essere condivisi direttamente su Google Classroom.

– ViewPure , vecchio filtro per YouTube (risale al 2010), obsoleto come interfaccia grafica ma ancora funzionale.

– QuieTube , si tratta di un bookmarklet da trascinare sulla toolbar del vostro browser per guardare i video di YouTube senza distrazioni. Quando si raggiunge il video che interessa basta cliccare sul bottone, tutto il contorno sarà eliminato e lo vedrete in una pagina bianca senza alcun orpello.

– DF Tube, una comoda estensione per il browser Chrome.

SafeShare TV: un’ottima web app per guardare video di YouTube senza distrazioni e pericoli anche su Google Crassroom

SafeShare TV è un’ottima web app per guardare video di YouTube e Vimeo senza distrazioni e pericoli.

Lo strumento, infatti, è in grado di rimuovere tutte gli elementi di deconcentrazione dai filmati, inclusi i collegamenti ai video correlati, gli annunci pubblicitari inappropriati e le annotazioni, fornendo così un’esperienza di visione più sicura.

Safeshare TV, pertanto, è sicuramente una valida risorsa da utilizzare in classe con gli studenti.

L’aspetto più interessante dell’applicazione è che con un solo clic si possono generare contenuti video puliti che gli studenti (e chiunque altro) può guardare in un ambiente sicuro.

Il suo funzionamento è semplicissimo: basta copiare l’URL di un video originale ed incollalo nella casella di ricerca di SafeShare per ottenere un filmato che viene riprodotto su una interfaccia ordinata e pulita.

Le versioni SafeView dei video, offrono inoltre anche la possibilità di ritagliare un pezzo dei video per mostrare solo le parti e i contenuti che desideriamo condividere in modo da ottenere video clip focalizzati per lo studio.

In questo modo l’insegnate, non solo risparmierà tempo, ma ridurrà di gran lunga anche le possibilità che gli studenti si distraggano e perdano la concentrazione, oltre ad evitare il pericolo di mostrare contenuti inappropriati.

Si può anche modificare il titolo e la descrizione del video direttamente in SafeShare. Modificando la descrizione è possibile condividere con gli studenti solo le istruzioni e le spiegazioni specifiche riguardanti il contenuto del video o inserire domande per una verifica.

Per utilizzare l’app gratuitamente è necessario registrare un account. In questo modo si ottiene anche il pieno controllo sulle impostazioni di video e playlist.

I video generati tramite SafeShare possono essere condivisi utilizzando un URL univoco o un codice QR. I link possono anche essere condivisi direttamente su Google Classroom.

Willow: strumento link in bio gratuito per pubblicizzare la nostra presenza su internet

Willow è uno strumento link in bio gratuito per pubblicizzare la nostra presenza su internet.

Pensato per tutti e in particolare per chi gestisce siti, blogger, webmaster, youtuber, influencer o per chiunque gestisca una piattaforma di contenuti e canali social.

Willow permette di creare un link breve personalizzato da inserire in una bio di Instagram per esempio, il quale contiene tutti i link della nostra presenza internet in modo da indirizzare i nostri seguaci a siti, pagine web, canali social che gestiamo.

Una volta creato un account gratuito è necessario inserire un nickname per ottenere il nostro link personalizzato da inserire nelle bio social. Per esempio il mio è https://wlo.link/@terminal

Successivamente si possono inserire i link ai nostri siti web, canali social e alle nostre pagine web.

Si può anche modificare la grafica con modelli colorati già pronti o inserendo un’immagine di sfondo e ottenere template specifici per smartphone, computer desktop, ecc.

Willow offre anche un sistema di statistiche per monitorare i click sui link proposti.

Volendo si può anche mettere un link a PayPal in modo che quando un follower lo desidera, può accedere ed effettuare un pagamento al nostro account.

Si tratta di una funzione molto importante per chi ha bisogno di un modo semplice per ricevere pagamenti e micro pagamenti in stile buy me a coffe.

Presto sarà proposta anche una versione a pagamento per professionisti con temi personalizzati e statistiche pro.

Vedi anche: Linktree: strumento gratuito per ottimizzare la nostra presenza su internet (e per aggirare i blocchi di Instagram e Facebook)

Pixel Art

Pixel Art

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra

Coding

Coding

Seguimi nei social e metti un like :)