Archivio per la tag 'scuola'

Eraser: una lavagna virtuale per insegnare, formare a distanza e lavorare in gruppo in tempo reale

Eraser è una lavagna virtuale per insegnare e formare a distanza e lavorare in gruppo in tempo reale.

Si tratta di uno strumento gratuito facile da usare per il brainstorming e l’ideazione di un progetto o di un lavoro con un team ma che può avere anche valenze didattiche usato come lavagna interattiva.

Si può disegnare, scrivere liberamente testi, inserire forme e colori, frecce e linee su vari  livelli in modo da creare schemi, digrammi e mappe mentali in modo semplice ed intuitivo.

L’interfaccia grafica è minimalista ed intuitiva. Si può anche dividere lo schermo tra il canva grafico su cui lavorare e un semplicissimo editor di testo, oppure mostrarli entrambi in tempo reale. Ciò è molto utile per esempio se si vogliamo trasformare note scritte in grafici.

Si può iniziare una sessione di lavoro da zero oppure utilizzare alcuni dei modelli forniti da Eraser. I template messi a disposizione sono di vario tipo e rispondo ad esigenze diverse, ma sono tutti interessanti ed utili.

Per ottenere la possibilità di condividere le lavagne è tuttavia necessario registrarsi gratuitamente utilizzando un account Google o Microsoft. Pertanto lo strumento è adatto anche per gli account aziendali di Google Workspace e Microsoft Teams.

Tutte le modifiche apportate sulla lavagna sono condivise in tempo reale, indipendentemente dal fatto che si tratti di un documento o di un progetto e le lavagne possono essere esportate in PDF.

Eraser è uno strumento gratuito che non richiede nessun costo per il suo utilizzo completo..

Germ Science Investigation: un gioco online per capire le regole per contrastare la diffusione del Covid-19

Germ Science Investigation è un gioco online gratuito sviluppato con lo scopo di far capire le regole per contrastare la diffusione del Covid-19 ai bambini, ai ragazzi e a tutte le persone che non hanno le idee chiare sui comportamenti da mantenere.

Il gioco può essere svolto con qualsiasi dispositivo dal momento che si tratta di una web app ed è tradotto (in modo automatico) in molte lingue, tra cui l’Italiano.

Il gioco è stato progettato per aiutare gli studenti a capire come fermare la trasmissione del Covid-19 e offre quattro missioni da completare rispondendo a una serie di domande basate su scenari diversi.

I giocatori  ricevono un feedback immediato dopo aver risposto alle domande e, se rispondono in modo sbagliato, oltre alle risposte corrette, possono visualizzare una situazione reale sul virus e le sue modalità di diffusione.


Non è richiesta la registrazione per giocare a Germ Science Investigation, né è necessario creare un account. Il completamento del gioco richiede una decina minuti.

Germ Science Investigation è un gioco con valenza educativa poiché ricorda le informazioni su come fermare la diffusione di Covid-19 ed è adatto a tutte le età.

The True Size Of: come verificare visivamente la reale dimensione di un paese nella mappa geografica rispetto ad un altro

The True Size Of è una web app molto interessante che permette di verificare visivamente la reale dimensione di un paese nella mappa geografica rispetto ad un altro.

Si tratta di un sito dove si può controllare la vera grandezza dei paesi del mondo ed essere in grado di confrontarli tra loro, semplicemente sovrapponendo le sagome.

Attraverso un apposito riquadro si ricercano i paesi o i continenti da confrontare, poi si sovrappongono l’uno all’altro trascinando la sagoma in modo da avere un’idea chiara della loro reale dimensione.

Per far scomparire un paese basta cliccarci sopra con il tasto destro del mouse o con un doppio tap della touchpad.

The True Size Of è un’ottima risorsa per lo studio della geografia per studenti ed insegnanti.

MindMup 2.0: strumento per creare mappe mentali integrato con Google Drive e Google WorkSpace

MindMup è uno strumento per creare mappe mentali che funziona via browser solido e funzionale, dal momento che è presente online da alcuni anni.

La versione MindMup 2.0 si integra alla perfezione con Google Drive, tanto è vero che viene fornita anche una estensione per Google WorkSpace for EDU che può essere usata nel cloud della scuola anche a livello di dominio.

MindMup consente agli utenti di creare mappe mentali online, salvarle e sincronizzarle nel cloud per accedervi da qualsiasi postazione e device, collaborare in tempo reale e condividerle con colleghi e amici.

Il tool consente di inserire allegati di vari formati, testo e immagini e si presta a una vasta gamma di scopi educativi come prendere appunti, mappare i concetti, pianificare eventi, realizzare schemi di sintesi, mappe concettuali e per l’apprendimento cooperativo.

Si tratta di uno strumento online che offre una versione completa gratuita, che permette di realizzare un numero illimitato di mappe, di salvare ed esportare mappe grandi fino a 100 KB nello spazio di archiviazione di MindMup, per un massimo di sei mesi, salvare le mappe più grandi su Google Drive.

Si può iniziare ad usare MindMup, inoltre, senza la necessità di creare un account.

Per quanto riguarda l’integrazione su Google Drive, queste sono le principali funzioni:

  • Supporto per i flussi di lavoro tipici di Google Drive
  • Rinominare e modificare le cartelle dall’app o creare una mappa all’interno di una cartella per ereditare le autorizzazioni di condivisione in modo da poter gestire le mappe più facilmente
  • Layout dello schermo e opzioni organizzate in modo simile ad altre app di Google Drive per poter iniziare a lavorare più facilmente
  • Supporto per più account Google connessi contemporaneamente
  • Anteprime  visibili direttamente in Drive in modo da condividere e ritrovare le mappe più facilmente
  • File allegati da Google Drive per mappare i nodi
  • Aggiunta di immagini da Google Foto per mappare i nodi
  • Visualizzazione degli argomenti, modalità di produttività e diversi temi visivi

Ecco un video tutorial in Italiano sul suo utilizzo:

Sotto un altro tutorial in Italiano che mostra la sua integrazione nel cloud di Google Drive:

Avatar maker: web app per creare simpatici avatar fumettistici

AvatarMaker  è una semplice web app, facilissima da usare, che permette di creare avatar in stile fumettistico da usare nei social e nei progetti personali. Il generatore, inoltre, non  e non richiede alcun tipo di registrazione.

Il processo di creazione attraverso un comodo editor è molto facile. Basta per selezionare il genere e successivamente personalizzare l’avatar nel modo desiderato scegliendo tutte le caratteristiche del volto, dei tratti somatici e i colori dei capelli e della peluria.

Ci sono cinque aree di modifica su cui agire per creare avatar unici: viso, occhi, capelli, vestiti e sfondo del ritratto.

In alternativa si può fare clic sul pulsante random situato sotto l’avatar per ottenere simpatici avatar generati a caso su cui poi apportare le nostre modifiche.

Completato l’avatar, possiamo condividerlo sui social oppure scaricarlo in formato PNG (200×200 o 400×400 pixel) e in formato vettoriale SVG, per  utilizzarlo in internet o nei propri progetti di lavoro o di studio.

Gli avatar possono anche essere utilizzati per scopi educativi, per esempio nella costruzione di una community di classe per salvaguardare la privacy dei minori evitando di mostrare le foto.

Questo è l’avatar che creato per me:

Miro: una ottima lavagna collaborativa online integrata con Google e Google Workspace

Google ha annunciato una partnership con la popolare lavagna collaborativa online Miro.

Ciò significa che Miro è ora integrata con Google e con Google Workspace, fornendo così funzionalità collaborative avanzate per aumentare la produttività e la collaborazione tra utenti e tra insegnati ed alunni nella versione EDU.

Gli utenti di Drive, pertanto, hanno ora accesso alla lavagna digitale di Miro in cui possono lavorare in tempo reale anche per fare lezione, soprattutto a distanza ma anche in presenza sulla LIM o sul pannello touch della classe.

La lavagna può essere raggiunta tramite il sito di Miro o grazie ad un’estensione di Chrome per Google Workspace.

Una volta connessa Miro a Google, è possibile importare facilmente documenti, fogli e diapositive nella bacheca integrata.

Si possono anche utilizzare tutti gli strumenti tipici delle lavagne elettroniche e creare disegni, aggiungere testo, inserire forme.

Le lavagne possono essere condivise tramite link anche via Google Calendar.

L’aspetto più interessante dell’integrazione di Miro con i servizi Google, tuttavia, riguarda Google Meet, poiché lo strumento aggiunge funzionalità alle riunioni. 

A partire dall’inizio del 2022, infatti, i partecipanti a una riunione otterranno un’esperienza immersiva di video e lavagna affiancata.

Gli utenti hanno a disposizione inoltre la dashboard del proprio profilo dove gestire ed organizzare i propri lavori e da dove partire per creare lavagne anche su ottimi modelli suggeriti proprio dall’applicazione web, come quello delle mappe mentali per esempio.

I template disponibili sono tanti, ben fatti da un punto di vista grafico e rappresentano un ottimo punto di partenza per realizzare contenuti.

Vedi video di presentazione di Miro sotto:

Miro offre anche software gratuiti per tutte le piattaforme: Windows, Mac, Android, iOS, iPadOS.

In buona sostanza si tratta di un ottima risorsa, molto ben fatta, pratica e ricca di funzionalità.

Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra