Archivio per la tag 'editor'

Grafix: un editor di immagini gratuito che non richiede registrazione

Grafix è un valido editor di immagini gratuito che non richiede registrazione, né richiede l’istallazione di alcun software perché funziona direttamente via web.

Si tratta di uno strumento per editare immagini e foto online molto semplice con funzioni essenziali. Grafix, infatti, offre la possibilità di svolgere le attività più comuni che vengono eseguite durante la modifica di una foto o di altri elementi grafici.

La web app permette di caricare immagini dal computer o di importarle da URL.

Ci sono i classici strumenti per tagliare, ruotare, ridimensionare, arrotondare i bordi, unire immagini e cambiare i colori.

Questo editor consente anche di aggiungere scritte di testo personalizzabili con un’ampia varietà di caratteri disponibili. È anche possibile aggiungere tratti a mano libera, utilizzando uno dei sette pennelli disponibili, meglio ovviamente con un dispositivo touch.

Grafix offre anche una serie di filtri pronti per essere applicati: scala di grigi, colori invertiti, seppia, sfocatura e effetto pixel senza però la possibilità di modificare i parametri.

C’è anche la possibilità di inserire una serie di figure geometriche, di adesivi e di illustrazioni  in stile clipart.

L’editor presenta un selettore di livelli e lo zoom, per adattare lo schermo a ciò che il nostro lavoro richiede.

L’esportazione delle immagini avviene nei formati JPEG, PNG e JSON.

Quest’ultimo corrisponde a un file modificabile, che può essere ricaricato sulla piattaforma come modello per ulteriori modifiche.

Grafix offre anche una versione a pagamento con  funzionalità aggiuntive e una versione light per connessioni lente.

Chi utilizza Chromebook, tablet o computer con capacità limitate, dunque, può trovare in questo strumento web una soluzione pratica per le più comuni attività di editing grafico.

Storyset (Freepik Stories): tantissime fantastiche illustrazioni gratuite da personalizzare, animare e utilizzare gratuitamente

Freepik Stories e Storyset (vi consiglio di andare direttamente al secondo link) sono più o meno lo stesso sito, anche se puntano a URL diversi, in quanto forniti proprio da Freepik, un sito di risorse grafiche che offre foto, immagini vettoriali, PSD, illustrazioni 3D.

La sostanza è che vi si possono reperire tantissime illustrazioni gratuite di qualità da personalizzare, animare e utilizzare in qualsiasi tipo di progetto.

Tutte le immagini disponibili sono personalizzabili, è possibile rimuovere elementi, cambiare lo sfondo, modificare i colori per poi procedere al download nei formati SVG e PNG e attribuire la licenza fornita per copyright.

Si tratta di una funzione geniale e molto pratica che permette di realizzare in pochi semplici click una grafica del del tutto personalizzata e ideale per i nostri progetti professionali e didattici (vedi esempio sopra e sotto della stessa immagine).

Ma non finisce qui! È possibile infatti anche ottenere delle vere e proprie animazioni e scaricarle come GIF, in formato video MP4 o prelevare il codice HTML.

Una funzione assolutamente geniale, che consente di ottenere il massimo da una illustrazione e di personalizzarla in modo estremo molto facilmente.

Storyset include un motore di ricerca interno e una barra laterale per filtrare le ricerche in base alla tipologia delle immagini.

Immagini perfette da utilizzare quando si tratta di comunicare idee o messaggi rapidamente, per rafforzare un concetto e evidenziare esattamente ciò che si vuole trasmettere poiché con le illustrazioni è più semplice attirare l’attenzione e distinguersi dalla concorrenza.

A mio avviso Storyset può tornare molto utile anche agli insegnanti per reperire materiale grafico da includere in PowerPoint e, meglio ancora, in Google Presentazioni o addirittura in Jamboard.

Snippyly: estensione Chrome per catturare schermate, editarle, condividerle al volo e collaborare in tempo reale con chiunque

Snippyly è un’estensione di Chrome gratuita che permette di catturare screenshot di pagine web ed editarli al volo.

Si tratta di uno strumento incentrato sulla privacy non solo per acquisire schermate, ma anche per annotare e collaborare istantaneamente in tempo reale con chiunque in tutto il mondo.

Funziona su Windows, Mac, Chrome OS o qualsiasi piattaforma desktop in cui è disponibile Chrome.

L’estensione funziona su qualsiasi tipo di computer e con qualsiasi sistema operativo, anche datato, dal momento che avviene tutto via browser.

Snippyly è un tool in grado di semplificare la nostra vita e il nostro lavoro grazie alla sua immediatezza e facilità d’uso.

Per avviare lo strumento, una volta installato da qui, basta fare clic sulla sua icona a forma di forbice o utilizzare la scorciatoia di tastiera Ctrl-Maiusc-Y (Cmd-Maiusc-Y su Mac) per acquisire lo screenshot di una qualsiasi pagina web visualizzata in modo rapidissimo.

Si aprirà immediatamente lo strumento di modifica di Snippyly, in una nuova scheda del browser proprio accanto all’originale.

Tramite il semplice editor si può ritagliare l’immagine catturata, aggiungere rettangoli e frecce, inserire scritte di testo come e dove si vuole.

Si possono anche nascondere parti della pagina facendo clic sull’opzione “Hide” disegnando un riquadro sull’area che si desidera oscurare.

Si può anche scaricare la schermata ottenuta ed editata in formato PNG e salvare il nostro lavoro online ma solo se registriamo un account (anche tramite Google sign-in). L’estensione, tuttavia, funziona liberamente senza bisogno di nulla.  

Si può ovviamente ritagliare una parte dello screenshot e aggiungere commenti, che appaiono come punti esclamativi animati che si espandono in thread di discussione interattivi quando si fa clic sopra una volta condivisi.

Lo strumento può anche essere avviato dal menù contestuale di Chrome con un ritardo di 3 secondi tramite un clilc con il tasto destro del mouse o della trackpad.

La vera forza di Snippyly pertanto è il modo in cui consente di condividere qualsiasi screenshot salvato e la possibilità di trasformarlo in una scheda di condivisione e dialogo interattiva dall’impatto decisamente social.

Non c’è bisogno di download, di nessun allegato da caricare su Whatsapp, Gmail o mille altre applicazioni sim ili evitando confusione.

Invece di fare il tipico salvataggio e ricarica, basta semplicemente fare clic sul grande pulsante rosso “Share” nell’angolo in alto a destra di Snippyly, e poi condividere con altre persone un link di accesso e modifica o un semplice link di accesso limitato alla sola visualizzazione.

In buona sostanza l’estensione permette a più utenti da remoto di apportare modifiche contemporaneamente a una pagina web, proprio come accade per esempio in Google Docs e consente di spiegare facilmente le cose, fornire feedback e di semplificare la condivisione di contenuti con i colleghi o i clienti.

Snippyly, ovvero quando gli strumenti di cattura dello schermo e condivisione diventano social.

Registrare qualsiasi webinar e video conferenza con Screenpresso

Screenpresso è uno strumento in grado di registrare qualsiasi tipo di webinar e di video conferenza indipendentemente dalla piattaforma con cui è prodotta.

Che sia Zoom, Google Meet, Microsoft Teams, Jitsi e quant’altro di simile con Screenpresso non c’è bisogno di appositi tool soecifici per ciascuna piattaforma è ciò rende tutto più immediato e produttivo.

Con lo smart working e con la didattica e la formazione a distanza sono proliferate offerte di webinar e c’è la necessità di seguire video conferenze per lavoro pressoché quotidianamente e non c’è sempre tempo di essere presenti.

Pertanto Screenpreso risolve questo genere di problemi registrando video da salvare sul computer per poi guardare quando abbiamo tempo senza necessariamente essere presenti in diretta streaming. 

Il software, disponibile gratuitamente per dispositivi Windows, può essere scaricato e settato pure in Italiano.

Tuttavia non è necessario installare l’applicazione dal momento che si può anche scegliere di lanciarla direttamente dopo il download. In tal caso Screenpresso viene eseguito in background per essere sempre disponibile.

Screenprresso serve anche semplicemente come programma per catturare immagini screenshot dal PC ed editarle ma è anche e soprattutto in grado di registrare lo schermo, generando video HD in MP4 leggeri che possono essere ridimensionati per una facile condivisione.

Ovviamente gli strumenti di cattura come microfoni, cam e webcam devono essere abilitati per funzionare.

Alla fine della registrazione il tool eseguirà automaticamente il rendering del filmato le cui tempistiche dipenderanno dal tempo di durata della video conferenza.

Screenpresso è gratuito ma offre anche versioni pro a pagamento con funzionalità aggiuntive.

Picfont: aggiungere scritte alle foto (anche con testo ricurvo), trasformare una scritta in un’immagine, creare banner e loghi facilmente

Picfont è una pratica web app che consente di aggiungere scritte alle foto (anche con testo ricurvo), trasformare una scritta in un ‘immagine e creare banner e loghi in modo molto semplice ed intuitivo.

Da quando l’ho recensita, appena uscita nell’ormai lontano 2008, l’applicazione è migliorata e si è evoluta in meglio inserendo la funzione della curvatura del testo e tanto altro ancora.

Con essa, non solo si possono creare scritte personalizzate in un infinità di modi, scegliendo font, colori, sfondi, dimensioni e mille altri effetti, ma anche grafiche, banner e loghi da inserire in documenti o pagine web sfruttando le numerose opzioni a disposizione.

Per ottenere l’effetto curvatura, una volta creata la scritta, basta fare clic sulla rotella dell’ingranaggio e selezionare l’apposita opzione. È possibile modificare la curva da Normale a Media o Forte.

Se vogliamo che il nostro testo si ricurvi verso il basso invece che verso l’alto, bisogna scegliere l’opzione Inverti.

Se si disabilita lo sfondo, si può salvare l’immagine PNG con uno sfondo trasparente e quindi si integrerà perfettamente nei nostri lavori.

Picfont non richiede di effettuare il login, basta visitare il sito web e iniziare a creare.

Sono a disposizione una serie di modelli le cui dimensioni si adattano perfettamente per le testate di nostri social: YouTube, Instagram, Facebook, Twitter, ecc.

Si tratta di uno strumento gratuito che mostra pubblicità non troppo invadente ma che non include fortunatamente orribili filigrane (watermark) sull’immagine creata come invece fanno di solito siti di questo genere.

Picfont funziona bene anche nei dispositivi mobili. Ecco alcuni rapidi esempi di quello che si può realizzare in pochi minuti:

PDF Unshare: software per creare documenti PDF protetti che non possono essere condivisi né stampati

PDF Unshare è un software per creare documenti PDF protetti che non possono essere condivisi né stampati.

Il formato PDF, infatti, si usa soprattutto per la distribuzione di documenti con l’intento che chiunque potrà leggerlo nel rispetto del formato originale, senza che qualcuno lo possa modificare.

L’invio di un documento DOC di Word o prodotto da altre applicazioni per ufficio comporta il fatto che esso non posa essere letto o che qualcuno lo possa modificare e condividere nel web.

La distribuzione non autorizzata di contenuti PDF è purtroppo ormai una consuetudine, soprattutto per aggirare i vincoli del copyright. Per evitare tutto questo si può creare un PDF che contenga la protezione dalla copia. 

PDF Unshare offre anche una versione gratuita del suo software in grado di crittografare e proteggere file PDF e UPDF con impostazioni di autorizzazione specifiche per vietare a chiunque di stampare e modificare i documenti e soprattutto di impedire a utenti non autorizzati di copiare informazioni riservate.

Il software è destinato a chi cerca soluzioni di crittografia di facile utilizzo per proteggere i dati sensibili. Il programma non utilizza password per proteggere i file PDF, dal momento che esse possono essere facilmente condivise o eliminate da programmi di decrittografia.

PDF Unshare protegge i file PDF con chiavi di crittografia individuali che sono trasmesse ai dispositivi autorizzati da un server web e crittografate sul dispositivo locale. 

Come si può facilmente intuire si tratta di un’applicazione non per tutti, ma specificamente utile per aziende o enti che hanno bisogno di condividere contenuti non modificabili con specifiche persone.

Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra