Archivio per la tag 'paypal'

Willow: strumento link in bio gratuito per pubblicizzare la nostra presenza su internet

Willow è uno strumento link in bio gratuito per pubblicizzare la nostra presenza su internet.

Pensato per tutti e in particolare per chi gestisce siti, blogger, webmaster, youtuber, influencer o per chiunque gestisca una piattaforma di contenuti e canali social.

Willow permette di creare un link breve personalizzato da inserire in una bio di Instagram per esempio, il quale contiene tutti i link della nostra presenza internet in modo da indirizzare i nostri seguaci a siti, pagine web, canali social che gestiamo.

Una volta creato un account gratuito è necessario inserire un nickname per ottenere il nostro link personalizzato da inserire nelle bio social. Per esempio il mio è https://wlo.link/@terminal

Successivamente si possono inserire i link ai nostri siti web, canali social e alle nostre pagine web.

Si può anche modificare la grafica con modelli colorati già pronti o inserendo un’immagine di sfondo e ottenere template specifici per smartphone, computer desktop, ecc.

Willow offre anche un sistema di statistiche per monitorare i click sui link proposti.

Volendo si può anche mettere un link a PayPal in modo che quando un follower lo desidera, può accedere ed effettuare un pagamento al nostro account.

Si tratta di una funzione molto importante per chi ha bisogno di un modo semplice per ricevere pagamenti e micro pagamenti in stile buy me a coffe.

Presto sarà proposta anche una versione a pagamento per professionisti con temi personalizzati e statistiche pro.

Vedi anche: Linktree: strumento gratuito per ottimizzare la nostra presenza su internet (e per aggirare i blocchi di Instagram e Facebook)

CableSearch: motore di ricerca dei documenti pubblicati da WikiLeaks

cablesearch

Anche e soprattutto in internet il polverone suscitato dalla pubblicazione delle conversazioni confidenziali tra diplomatici statunitensi e alcuni esponenti del governo USA non cessa di fra discutere.

Si sta assistendo ad una vera e propria massiccia opera di censura che ha reso protagonisti i servizi di hosting di Amazon, Twitter, i finanziamenti aperti da Julian Assange su PayPal e le banche svizzere.

Per chi volesse ricercare e consultare i cosiddetti cable è disponibile anche CableSearch, un motore di ricerca dei documenti pubblicati da WikiLeaks.

CableSearch vuol rendere più maneggevole e alla portata di tutti la ricerca dei documenti ormai pubblici.

Si basa su circa un migliaio di cable ed è in grado di filtrare i contenuti in base a vari parametri: popolarità, data di pubblicazione, fonte della pubblicazione e via dicendo.

Kapipal: raccogliere denaro via internet per una giusta causa

kapipal

Kapipal è un nuovo servizio basato sul web che permette di raccogliere denaro via internet per una causa giusta.

Si tratta di un progetto web 2.0 tutto italiano a cura di Alberto Falossi, docente dell’Università di Pisa, tramite il quale è possibile realizzare una sorta di colletta applicando il criterio del crowdsourcing, in parole povere attuando una forma di volontariato online.

Kapipal, infatti consente la creazione di una pagina di donazione specificando la causa e il motivo per cui si ricercano fondi.

I donatori potranno lasciare un commento e, man mano che la somma cresce, sarà mostrato il progresso delle donazioni finalizzate all’obiettivo da raggiungere.

La pagina può essere personalizzata con un’immagine e con i dettagli della campagna.

Kapipal è ovviamente gratuito, di libero utilizzo e si integra con un account Paypal.

Se avete un sogno da realizzare per una giusta causa (anche personale) Kapipal fa sicuramente al caso vostro. Tuttavia il servizio può essere usato anche per idee decisamente più futili (un regalo, una lista di nozze e via dicendo).

PayPal Fee Calculator: calcola la tariffa da pagare a PayPal

paypal_fee_calculator

Come si sa PayPal è un ottimo sevizio per inviare e ricevere pagamenti via web in modo sicuro anche tramite carta di credito in quasi 200 paesi nel mondo. Basta disporre di un un indirizzo email valido.

PayPal, nell’effettuare le transazioni, riscuote una tariffa in base all’ammontare dell’importo pagato o riscosso.

PayPal Fee Calculator ci permette di calcolare facilmente il valore di tale somma.

Il servizio è disponibile in varie valute, dollaro ed euro inclusi.

In questo momento per esempio se vogliamo inviare 100 euro netti con PayPal Fee Calculator sapremo che dovremo pagare 102.29 €. Viceversa se qualcuno ci pagherà 100 euro ne riscuoteremo in realtà 97.75 netti.

Il calcolatore fornisce anche una versione avanzata con cui gestire soprattutto le valute e i paesi dei pagamenti.

L’autore offre anche un eBay Fee Calculator, vale a dire un calcolatore di tariffe da pagare a eBay.

Via | makeuseof

Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.