Archivio per la tag 'software'

Instagrille: applicazione Instagram per PC Windows

Grazie a Pokki è possibile avere anche un’applicazione Instagram per PC Windows.

Instagrille, infatti, fa parte della suite di applicazioni fornite da Pokki, un sistema che offre interfacce desktop per computer di applicazioni web.

Le app sono davvero tante, si va da Gmail a Pandora, da Facebook a YouTube, da Grooveshrk a Twitter e via dicendo. Ce ne sono davvero moltissime.

Quella che mi incuriosisce di più, tuttavia è proprio Instagrille, un mini software che una volta installato è in grado di riprodurre Instagram in un normale computer con sistema operativo Windows.

Si potranno aggiungere like alle foto, commentare le immagini, scovare quelle geolocalizzate, guardarle in una comoda interfaccia sempre a portata di mano nello schermo del PC.

Instagrille è uno strumento del tutto gratuito che può essere scaricato registrandosi in Pokki.

PDFrizator: software gratuito per creare presentazioni in PDF

PDFrizator è un software gratuito per creare presentazioni in PDF.

Una volta scaricato e installato, il programma è in grado, oltre a creare ottime slideshow, di convertire vari tipi di file immagine a PDF, di inserire effetti speciali alle transizioni e musica di sottofondo, di aggiungere file e musica dal computer o direttamente da internet, di unire, cancellare e ruotare documenti PDF.

Il software offre la possibilità di salvare il risultato ottenuto in PDF in modo da visualizzare le presentazioni anche a pieno schermo con qualsiasi viewer.

PDFrizator, dunque, è uno strumento capace anche di modificare e convertire file PDF.

AndroidPIT: un sito di informazioni e risorse sul mondo Android

androidpit

AndroidPIT è un interessante sito di informazioni e risorse sul mondo Android.

Si tratta di un portale disponibile in varie lingue tra cui l’Italiano. Un po’ blog, un po’ network per esperti sviluppatori e utenti, fornisce anche un ricco forum.

Ci si può iscrivere gratuitamente oppure frequentare liberamente le pagine e accedere alla informazioni pubblicate quotidianamente con frequenza.

Tra le varie risorse disponibili, molto interessanti sono le pagine dedicate al Google Play Store, all’App Center, quella dedicata alle applicazioni con tanto di classifiche (le più scaricate, i test, le valutazioni degli esperti, quelle in evidenza, le novità, quelle con il prezzo ridotto, le più valutate), con le raccomandazioni e i consigli, con i filtri di selezione per la ricerca.

Molto ricca la pagina delle news, suddivisa per argomenti tra cui la sezione dedicata ai trucchi che aiuta ad usare al meglio applicazioni, software e hardware.

Android PIT fornisce anche un motore di ricerca interno per scovare rapidamente ciò che si va cercando.

Decisamente interessante anche la pagina dei test nella quale incontriamo le recensioni approfondite e particolareggiate delle applicazioni con tanto di rating globale e con le singole caratteristiche e funzionalità.

Il tutto viene riassunto anche da un badge contenente le classiche stellette (per chi vuol conoscere un’opinione d’impatto visivo senza leggere i dettagli della descrizione) e dalle schermate della app.

Gli utenti registrati, ovviamente, hanno la facoltà di aggiungere una propria valutazione, di salvare i contenuti e di aggiungere risorse al proprio profilo.

Essendo un portale da poco lanciato sul mercato italiano alcuni contenuti come parte di quelli dedicati al sistema operativo Jelly bean sono disponibili in altre lingue, ma presto presumibilmente saranno trasferiti tutti in Italiano in base anche alla crescita della community dei frequentatori e degli esperti.

Il network dispone di una grafica pulita e piacevole che favorisce la facile navigazione, può essere seguito anche tramite le reti sociali e attraverso un apposito canale video su YouTube.

Si tratta in buona sostanza di una ottima proposta trasversale sul mondo Android in crescita costante, che mira a diventare un punto di riferimento riguardo le notizie, le risorse e le tendenze che interessano il sistema operativo targato Google anche in Italia.

KeyRocket insegna le scorciatoie di tastiera di Office, Windows e Gmail mentre si scrive

KeyRocket è una suite di software che insegna le scorciatoie di tastiera di Office, Windows e Gmail mentre si scrive.

Funziona in Excel, Word, PowerPoint, Microsoft Outlook, Windows Explorer per XP, Vista e Seven.

E’ anche disponibile come estensione di Chrome per Gmail.

Gli shortcut di KeyRocket sono suggeriti durante il lavoro in background.

Si tratta di una proposta gratuita e i programmi funzionano alla perfezione se si setta come lingua di default l’Inglese.

Indimenticabili dati con le infografiche

E’ successo quasi a tutti. Improvvisamente piomba in ufficio il vostro capo e vi rivela di aver bisogno di una presentazione mozzafiato entro 24 ore. Oppure, avete redatto una ricerca scolastica e necessitate di un’arma segreta per riuscire ad ottenere il massimo dei voti.

Quale che sia il vostro scopo, nell’era dei dati lo strumento migliore è una presentazione composta da immagini ed infografiche, ossia immagini abbinate a dati selezionati. Uno slide show non sarebbe male, magari portando con voi il vostro iPad per proiettare il tutto in aula, attraverso un televisore con porta HD.

Sapete bene che un’immagine vale più di mille parole e sapete di avere pochissimo tempo per confezionare la presentazione completa.

Ecco cosa fare prima di iniziare ad assemblare il vostro prodotto.

1- PER PRIMA COSA CERCATE LE IMMAGINI

Foto classiche si trovano gratuitamente su siti come Flickr o Stock.xchng oppure Compfight. L’importante è seguire le disposizioni di uso specificate e rispettare i diritti d’autore. La ricerca può partire dalle immagini con il simbolo di Creative Commons, che è una licenza di fair free usage.

Il nostro consiglio è di non eccedere nel numero di immagini da scaricare. Caricatele poi sul vostro account di Google Docs a cui potete accedere da qualsiasi luogo (nel caso sia tardi e dobbiate continuare a lavorare da casa).

2- SELEZIONATE UNO STRUMENTO PER LE VOSTRE INFOGRAFICHE

Come siti online troverete due varianti: quelli gratuiti e quelli a pagamento.

Tralasciando siti come Hohli e amCharts, Google Chart Tools, il cui prodotto finale non rompe gli schemi delle tipiche presentazioni, più accattivanti sono Infogr.am, con belle immagini ma templates limitati, e Easel.ly, con ampia scelta di template e simboli. Altri, come Chartsbin e Wordle: vi permettono di utilizzare solo infografiche già prestabilite.

Per i siti di infografica a pagamento, troviamo Piktochart e Create.ly. Il mio preferito è decisamente il primo, più innovativo, con una versione libera ed una a soli $2.50/mese per studenti.

Se invece dei siti online decidete di optare per veri e propri pacchetti software, il più noto per creare immagini vettoriali è Inkscape e corrisponde all’Illustrator per comuni mortali.Tuttavia, coloro che nel settore grafico del marketing ci lavorano tutti i giorni giureranno che i software Adobe (Illustrator, Indesign e Photoshop) valgono quello che costano… e non costano poco. Per quelli di voi che sono studenti, c’è una versione scontatissima per Education.

Da segnalare è poi la versione iPad di Photoshop, estremamente intuitiva e a prezzo limitato. Per infografiche più sportive, potete anche utilizzare programmi di sketching come Autodesk Sketchpad o Paper (gratuita ma con pennelli a pagamento).

3- USATE LA CARTA DI CREDITO O IL CONTO PAYPAL

Per acquistare software o abbonarsi a siti a pagamento io ho sempre utilizzato la mia carta di credito, accumulando anche punti. Alternativamente, potete creare un conto Paypal e registrarci la vostra carta prepagata. I vantaggi dell’utilizzo delle carte superano di gran lunga gli svantaggi, permettendovi di terminare una presentazione mozzafiato in un tempo limitato.

Guest post a cura di Luisa De Amicis

Come rendere uTorrent un software portabile che non richiede installazione

utorrent

Di sicuro uTorrent è il più famoso BitTorrent client P2P gratuito in circolazione.

Per tutti gli utenti Windows è disponibile come applicazione da installare sul proprio PC e, come portable software, è distribuito nella suite di PortableApps.

Per tutti gli utilizzatori Windows che lo vogliono usare al completo senza appesantire il sistema operativo e modificare il registro di sistema vediamo come rendere uTorrent un software portabile che non richiede installazione.

Questo trucco consentirà di inserire file e settaggi all’interno di una cartella appositamente creata. Ecco la procedura:

  1. scaricate µTorrent dal sito ufficiale e mettete il file EXE in una nuova cartella
  2. create un file vuoto, chiamatelo settings.dat e mettetelo all’interno della stessa cartella in modo che tutto sarà scritto al suo interno
  3. lanciate utorrent.exe

Il file DAT può essere creato con un normale text editor come Notepad o Notepad++.

Questo hack funziona in Windows XP, Vista, Windows 7.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: