Archivio per la tag 'software'

TweetMyPC: inviare comandi al computer e spegnere il PC con un tweet

TweetMyPC è un piccolo software gratuito che consente di inviare comandi al computer e spegnere il PC con un tweet.

Una volta installato il software e dopo essersi autenticati via Twitter, possiamo iniziare ad inviare ordini da remoto via internet al computer che ospita il programma.

Twittando la scritta shutdown, per esempio, si arresterà il sistema.

I comandi inviati, purtroppo, saranno visibili anche a tutti i follower dell’utente.

TweetMyPC è un’utilityi per Windows del tutto gratuita.

CarotDAV: software gratuito per gestire vari servizi cloud e client FTP

CarotDAV è un comodissimo software gratuito in grado di gestire vari servizi cloud che può essere usato anche come client FTP.

E’ disponibile come programma eseguibile per Windows o portabile che non richiede registrazione.

Dopo averlo lanciato vi si può gestire contemporaneamente i più importanti servizi di storage internet come DropBox, SkyDrive, Google Drive, Box, SugarSync.

Una volta configurato ed ottenuto i permessi dai vari servizi che usiamo, si possono caricare, rinominare, copiare, spostare e cancellare file proprio come si fa all’interno delle directory e delle cartelle del computer.

I file possono anche essere criptati prima dell’upload.

Non semplicissimo da usare ma molto utile e facilmente trasportabile in una chiavetta USB.

Prezi: creare stupende presentazioni zoomabili che catturano l’attenzione

Prezi è una magnifica applicazione web che consente di creare stupende presentazioni zoomabili davvero accattivanti e di sicuro impatto, in grado di catturare l’attenzione dell’audience a cui sono proposte.

Tutto avviene via web, senza dover installare alcun software.

Scordatevi la sequenzialità tipica decisamente un po’ noiosa e fin troppo tradizionale di Powerpoint o di Keynote. Prezi si presenta infatti come uno spazio senza limiti sul quale formare la presentazione liberamente senza vincoli e successioni obbligatorie, inserendo titoli, grafiche, immagini, video, musica, sfondi 3D, contenuti di vario genere.

Tutti gli elementi possono essere modificati, ruotati, ingranditi, ridotti, spostati, sovrapposti, messi in primo o secondo piano.

Il risultato ottenuto somiglia ad una sorta di unica sequenza cinematografica che pone l’attenzione sui vari elementi, come dicevo non in modo lineare, ma tramite splendidi effetti zoom: basta stabilire il percorso con cui mostrare i contenuti.

Il processo di realizzazione avviene in modo semplice ed intuitivo e le presentazioni possono essere ovviamente salvate e condivise online.

Prezi è anche un servizio collaborativo che fornisce un’applicazione gratuita per iPad e un software desktop multi piattaforma, sviluppato in Adobe AIR, utilizzabile in tutti i sistemi operativi.

Si tratta di uno strumento gratuito che richiede registrazione e che offre anche versioni professionali a pagamento.

MyRealFont: trasformare una calligrafia in un font

MyRealFont è un servizio che permette di trasformare una calligrafia in un font.

La converione della scrittura a mano avviene tramite applicazioni per Android, iOS (iPad, iPhone, iPod Touch), per dispositivi Samsung e via computer grazie ad un software per Windows 8.

Basta solo scrivere tutte le lettere, sia in maiuscolo sia in minuscolo, i numeri, assegnare un nome al font e salvare.

Il file TTF può essere salvato e condiviso nella community, installato su un computer per usarlo, condiviso su Facebook.

AOMEI Partition Assistant: software per la gestione delle partizioni dell’Hard Disk

Oggi voglio presentarvi un software per la gestione delle partizioni del vostro Hard Disk.

AOMEI Partition Assistant Home 5.1 Home Edition è utilizzabile anche per uso commerciale e presenta tutte le funzionalinta’ di base per questo tipo di strumento.

Dopo averlo scaricato ed installato su una macchina virtuale con Windows XP Service Pack 3 mi sono meravigliato per la compattezza del prodotto e del fatto che presenta anche la lingua Italiana.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di ridurre la partizione del sistema operativo di 1Gb (la virtual machine ha 8gb) per poter creare un disco D: da 1gb.

AOMEI Partition Assistant Home ha riavviato la VM in modalita’ preOS in modo da ridimensionare l’HDD ma si e’ fermato dicendomi che avevo troppi file frammentati e mi ha suggerito di deframmentare il disco per procedere.

Ho sorriso e ubbidito all’invito deframmentando il disco e ripetendo l’operazione.

Al riavvio successivo AOMEI Partition Assistant Home ha ridimensionato il disco virtuale da 8gb a 7gb lasciandomi libero il gb che avevo chiesto per la creazione del disco secondario.

Fatto questo, ho creato il disco secondario e visto che non mi interessava più ho riutilizzato il prodotto per espandere nuovamente la prima partizione fino a coprire tutto lo spazio disponibile.

Con questo articolo ho voluto spiegare un po’ il funzionamento pratico di questo ottimo strumento gratuito facendo un esempio di lavorazione sul mio hard disk virtuale.

Riassumento, ho ridimensionato la prima partizione per fare spazio ad un’altra partizione e poi, dopo averla creata con successo sono tornato indietro per riassegnare lo spazio alla prima partizione.

L’applicativo si è dimostrato piu’ che efficiente e mi ha guidato nelle procedure in modo estremamente semplice.

La funzionalità di questo prodotto non si ferma a quanto sopra descritto ma consente anche di recuperare partizioni perse e/o cancellate, copiare interi dischi e/o partizioni, verificare partizioni e superfici oltre alla possibilita’ di generare un comodo disco di avvio in modalita’ WinPE con cui poter lavorare fuori sistema operativo.

AOMEI Partition Assistant Home lavora in ambiente Microsoft da Windows 2000 al nuovissimo Windows 8 sia a 32bit che 64bit.

Guest post a cura di Alberico Schiappa.

Pixlr Grabber: cattura schermo ed editor fotografico online

L’ottimo e super consolidato editor fotografico online Pixlr offre un nuovo interessante servizio da cogliere al volo.

Si tratta di Pixlr Grabber, un cattura schermo ed editor fotografico online.

Lo screen grabber è proposto sia come plugin per Firefox, sia come estensione per Google Chrome.

Una volta installato gratuitamente, lo strumento risulta semplicissimo da usare.

Si procede alla cattura dello screenshot e a salvare l’immagine nel formato JPEG, oppure a inviarla all’editor di Pixlr per il foto ritocco, a Pixlr Express per la modifica veloce, a imm.io per condividerla al volo online.

Si può effettuare la cattura della parte visibile dello schermo, della intera pagina o selezionarne una parte precisa.

Insomma, Pixlr Grabber è un validissimo strumento per prelevare un’immagine durante al navigazione e condividerla velocemente in internet senza sforzo con pochi click.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: