Archivio per la tag 'google'

Dinosaur Game: il gioco online del dinosauro T-Rex di Chrome

https://dino-chrome.com/it è il gioco online del famoso dinosauro T-Rex di Chrome, quello che compare nel browser di Google quando qualcosa non funziona o non c’è connessione a internet.

Si tratta di un gioco che, ovviamente, si svolge solo nel navigatore e il cui funzionamento è estremamente semplice: basta premere la barra spaziatrice del computer in modo che il dinosauro salti sopra gli ostacoli (principalmente cactus e uccelli).

Il sito rileva automaticamente il Paese dal quale stiamo giocando e il nostro punteggio si aggiunge nella classifica generale della nostra nazione.

Oltre a competere per Paesi, si può anche gareggiare con squadre e giocatori registrandosi gratuitamente.

La versione ufficiale di Chrome Dino si attiva solo quando non c’è connessione a Internet, oppure quando si digita chrome://dino/ nella barra di navigazione del browser.

Il nome del gioco è stato scelto dagli sviluppatori perché al giorno d’oggi non avere una connessione ad internet è come ritornare alla preistoria…

Una calcolatrice scientifica online fornita da Google

Google ha convertito la calcolatrice integrata di Chrome OS in applicazione web, rendendola pertanto accessibile da qualsiasi navigatore.

Non c’è bisogno di installare nessuna estensione del browser, basta aprire la pagina  calculator.apps.chrome  per averla subito a portata di mano.

La calcolatrice fornisce tutte le funzioni di una vera calcolatrice scientifica e può essere usata a schermo intero senza pubblicità, si adatta alla dimensione dello schermo e funziona bene anche nei dispositivi mobili.

Può essere usata come calcolatrice di base o si possono utilizzare tutte le funzioni di calcolo scientifico e matematico disponibili nel pannello inferiore.

Si tratta di un’opzione semplice e pratica, da richiamare al volo con un link magari salvato tra i segnalibri dei siti preferiti del nostro browser web.

Miro: una ottima lavagna collaborativa online integrata con Google e Google Workspace

Google ha annunciato una partnership con la popolare lavagna collaborativa online Miro.

Ciò significa che Miro è ora integrata con Google e con Google Workspace, fornendo così funzionalità collaborative avanzate per aumentare la produttività e la collaborazione tra utenti e tra insegnati ed alunni nella versione EDU.

Gli utenti di Drive, pertanto, hanno ora accesso alla lavagna digitale di Miro in cui possono lavorare in tempo reale anche per fare lezione, soprattutto a distanza ma anche in presenza sulla LIM o sul pannello touch della classe.

La lavagna può essere raggiunta tramite il sito di Miro o grazie ad un’estensione di Chrome per Google Workspace.

Una volta connessa Miro a Google, è possibile importare facilmente documenti, fogli e diapositive nella bacheca integrata.

Si possono anche utilizzare tutti gli strumenti tipici delle lavagne elettroniche e creare disegni, aggiungere testo, inserire forme.

Le lavagne possono essere condivise tramite link anche via Google Calendar.

L’aspetto più interessante dell’integrazione di Miro con i servizi Google, tuttavia, riguarda Google Meet, poiché lo strumento aggiunge funzionalità alle riunioni. 

A partire dall’inizio del 2022, infatti, i partecipanti a una riunione otterranno un’esperienza immersiva di video e lavagna affiancata.

Gli utenti hanno a disposizione inoltre la dashboard del proprio profilo dove gestire ed organizzare i propri lavori e da dove partire per creare lavagne anche su ottimi modelli suggeriti proprio dall’applicazione web, come quello delle mappe mentali per esempio.

I template disponibili sono tanti, ben fatti da un punto di vista grafico e rappresentano un ottimo punto di partenza per realizzare contenuti.

Vedi video di presentazione di Miro sotto:

Miro offre anche software gratuiti per tutte le piattaforme: Windows, Mac, Android, iOS, iPadOS.

In buona sostanza si tratta di un ottima risorsa, molto ben fatta, pratica e ricca di funzionalità.

Tavola periodica interattiva degli elementi 3D

Google, tra i suoi esperimenti  via browser, offre una tavola periodica interattiva degli elementi 3D.

Si tratta di un ottimo strumento per lo studio della chimica che consente di approfondire i concetti di base relativi a ciascun elemento.

Cliccando un simbolo, infatti, si ottengono le principali informazioni su di esso e soprattutto un’animazione 3D per vederlo in azione.

Ci sono anche i pulsanti per selezionare le varie categorie degli elementi e la loro descrizione scientifica.

Una pagina molto semplice ma anche molto efficace.

Chrome Canvas App: una semplice lavagna virtuale online fornita da Google

Chrome Canvas App è una semplice lavagna virtuale online fornita da Google che permette di creare semplici disegni anche sopra le nostre fotografie e su immagini  di qualsiasi tipo di cui ho già scritto qui in passato e che può tornare comoda nella didattica a distanza.

Si tratta in buona sostanza di una specie di Paint online, di una versione light della più famosa Jamboard e, come essa, è collegata al nostro account Google o GSuite in modo da salvare automaticamente album virtuali delle nostre attività e dei nostri lavori.

Chrome Canvas funziona via browser e su ogni tipo di dispositivo, computer, tablet o smartphone, meglio se dotato di touchscreen, per ovvi motivi,  e magari anche di una penna capacitiva touch o di una tavoletta grafica.

Si tratta di un’app molto semplice e minimale per questo adatta anche ai bambini. 

Gli strumenti a disposizione sono solo matita, penna, pennarello, gessetto e gomma per cancellare.

È possibile modificare la larghezza del tratto, l’opacità e scegliere il colore desiderato selezionandolo o inserendo un codice esadecimale.

I disegni realizzati e le foto annotate possono essere esportati in formato PNG.

Chrome Canvas può anche essere installata direttamente sui dispositivi Chromebook direttamente dalle opzioni in modo da averla a disposizione sul launcher di Chrome OS.

Si tratta di una applicazione basata sul web del tutto gratuita.

Jamboard: app per la lavagna interattiva di Google che funziona in qualsiasi dispositivo

Quando si parla di Jamboard si intende sia lo schermo touch prodotto e venduto da Google con la partnership di BenQ, sia l’app pensata per la suddetta lavagna ma che può essere usata da tutti e che funziona in qualsiasi dispositivo: browser internet, app Android o Apple iOS.

Jamboard, infatti, è disponibile per chiunque disponga di un account Google ed è integrata come app direttamente in Google Suite for Education.

Le sue caratteristiche sono essenziali ma molto potenti ed intuitive. Tramite l’app per tablet e smartphone si possono ottenere funzionalità aggiuntive, salvare lezioni anche su più pagine e ritrovarsele pronte sul proprio account via browser internet (vedi link sopra).

Una delle funzioni più intriganti è sicuramente il disegno automatico, vale a dire l’implementazione di un esperimento di Google che permette di trasformare schizzi in disegni veri e di cui ho parlato qui: Auto Draw.

Per il resto si può ovviamente scrivere, cancellare, inserire note, schermate, immagini, un po’ come avviene su tutte le lavagne interattive disponibili online, ed è possibile invitare persone a collaborare e condividere i lavori sia in forma privata tramite link o pubblica addirittura pubblicandoli nei social.

Le lavagne possono essere anche rinominate, rimosse o scaricate in formato immagine o PDF e saranno salvate automaticamente all’interno del proprio account Google Drive.

Sicuramente Jamboard rende al meglio su dispositivi touch, magari muniti di penna digitale e quindi anche sulle LIM scolastiche.

Sotto due video tutorial di Alessandro Bencivenni, il Prof Digitale che spiega molto bene il funzionamento dell’app di Jamboard e l’uso che gli insegnanti possono farne sia a casa per preparare lezioni, sia in classe per proporle agli studenti.

Pixel Art

Pixel Art

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra

Coding

Coding

Seguimi nei social e metti un like :)