Archivio per la tag 'tools'

JS Paint: remake del vecchio Paint di Microsoft che funziona online

Se siete nostalgici del celeberrimo Paint, il famoso programma di Microsoft per disegnare incluso nelle vecchie versioni di Windows, JS Paint fa al caso vostro dal momento che si tratta di un remake del vecchio Paint che funziona direttamente online via browser web.

Per questo motivo questa versione di Paint  inventata da Isaiah Odhner, offre pure il vantaggio che può essere usata in qualsiasi sistema operativo tramite una semplice connessione ad internet ed un navigatore.

Come si evince chiaramente dal nome il software è sviluppato interamente in JavaScript e offre interfaccia grafica, menù e funzioni identiche al Paint originale

Un vero e proprio tuffo nel passato della storia dell’informatica,dunque, sebbene questa applicazione non abbia alcuna parentela commerciale con il colosso di Redmond.

JS Paint, in aggiunta, permette anche di scaricare schizzi e disegni in formato immagine PNG.

I non più giovani avranno di sicuro usato e trascorso un bel po’ di tempo su Paint e proprio per questa ragione, oltre all’aspetto nostalgico, JS Paint può essere uno strumento da mostrare ai più giovani, magari anche a scuola, per far vedere come il software, non solo in campo grafico, abbia avuto uno sviluppo imponente nel corso degli anni, adattandosi alle esigenze e alle richieste degli utenti che ne fanno uso.

JS Paint, tuttavia, è anche un programma potente e strutturato che permette di creare grafiche vere in stile retro ma anche di divertirsi a disegnare e creare un po’ di tutto.

Tutte le informazioni sul software si trovano su github

Follower Stat: tutte le statistiche di un profilo Instagram

Instagram è molto usato, soprattutto da giovani utenti, ma sempre di più anche da aziende e istituzioni ed è dunque un social in grado di intercettare una fascia ben precisa di utenza.

Monitorarne le statistiche, dunque, può servire per capire come stanno crescendo i follower e l’engagment ed avere una proiezione per il futuro.

Follower Stat è un sito sviluppato in Italia che offre tutte le statistiche di un profilo Instagram gratuitamente e senza doversi registrare obbligatoriamente.

Può servire non solamente per curiosare tra i dati delle celebrità ma può essere utile per monitorare il proprio profilo personale, aziendale o professionale in modo da curarne i vari aspetti, per aumentare il numero di follower, per farlo crescere e per strutturarlo al meglio.

Followerstat.it permette di avere statistiche in forma grafica di qualsiasi account, del proprio ma anche di terzi . Pertanto può essere una fonte di molte informazioni utili.

Vengono fornite analisi di crescita, proiezioni future e sono monitorati like, commenti, tag e hashtag. I dati possono essere esportati in PDF ed è possibile confrontare più profili.

EaseUS Data Recovery Wizard: software per recuperare i dati cancellati dal computer

È nota l’importanza di effettuare copie di backup dei nostri dati, una pratica che ogni utente di computer e dispositivi digitali dovrebbe effettuare con regolarità.

Chi non ha mai perso i dati? O per errori software, malfunzionamenti hardware o per negligenza. Sicuramente in molti hanno vissuto questa spiacevole situazione.

Capita inoltre anche di cancellare accidentalmente dati personali importanti per imperizia o a causa di un malfunzionamento del computer, per colpa di un virus o di un crash improvviso e di avere la necessità di recuperarli.

Per quest’ultima evenienza può essere di aiuto EaseUS Data Recovery Wizard, un software della grande famiglia di EaseUS che consente il recupero dei dati prima archiviati e poi cancellati da un computer in modo semplice e rapido.

EaseUS, infatti, produce una solida gamma di utility per il backup dei dati che sono abbastanza potenti da soddisfare le esigenze dei professionisti IT ma anche facili da usare per tutti. 

Data Recovery Wizard, nello specifico, è una soluzione programmata per il recupero dei dati cancellati.

Disponibile sia per Windows che per Mac, EaseUS Data Recovery Wizard è in grado di recuperare sia i file cancellati per errore dall’utilizzatore, sia i file cancellati dai programmi stessi in base alle loro configurazioni. Gli utenti esperti apprezzeranno anche la sua capacità di recuperare i dati dai server e dall’archiviazione RAID.

Per la sua semplicità d’uso EaseUS Data Recovery Wizard si presenta come una delle migliori utility di recupero disponibili sul mercato e offre una versione gratuita che consente di ripristinare fino a 2 gb di dati.

Il software presenta le seguenti caratteristiche principali:

  • Recupero da cancellazione accidentale
  • Recupero da formattazione
  • Recupero da cestino svuotato
  • Recupero da partizione persa
  • Hard disk danneggiato
  • Recupero da attacco virus
  • Recupero da partizione RAW

Il software dunque offre funzionalità complete e consente il recupero di dati da diversi dispositivi, unità ottiche e server. 

EaseUS Data Recovery Wizard permette la scansione completa di un disco rigido in modo da recuperare facilmente i file persi, le partizioni cancellate o corrotte.

È possibile creare un dispositivo USB di ripristino dei file dopo il crash del sistema operativo, offre funzionalità di recupero da supporti rimovibili, da unità esterne, da supporti di archiviazione ottica ecc.

Il programma permette inoltre di sfogliare i file cancellati tramite l’esplora risorse in base al mese e all’anno del file rimosso, offre supporto di backup dei risultati scansionati ed è in grado di memorizzare i file recuperati ordinati per data, nome e tipo di file.

Con la funzione di scansione rapida, è possibile controllare l’intero disco velocemente. Viene fornito infatti con uno strumento che consente di ricercare tra vari risultati ottenuti da una scansione in base all’estensione o al nome del file.

Infine si possono ripristinare i file non solo dai sistemi Windows ma anche da altre unità formattate esterne.

In buona sostanza, con la procedura guidata di recupero dati di EaseUS, è possibile recuperare facilmente contenuti perduti, basta solamente controllare il nome del file, premere il pulsante di ripristino e scegliere un percorso di recupero specifico selezionando al bisogno anche un’unità esterna per il backup.

Si tratta dunque di un software che offre funzionalità complete in  grado di soddisfare il professionista esperto ma anche tutti gli utenti comuni, anche poco esperti.

Fileshifter: un sistema semplicissimo per convertire file online

Fileshifter è un sistema davvero molto semplice e pratico per convertire file online.

Si accede alla pagina e poi, cliccando sull’immagine principale, si seleziona il tipo di conversione da effettuare.

Dopodiché si trascina il file nell’apposito spazio o lo si carica tramite esplora risorse, si attende il veloce processo di conversione e si procede al download del file ottenuto.

I file supportati sono: JPG, PNG, PDF, DOC, DOCX, PPT, XLS, MP4 e MOV. Vale a dire documenti office, immagini e video.

I file caricati e convertiti saranno poi cancellati dai server di Fileshifter entro un’ora in modo da garantire la privacy dei contenuti caricati e anche perché, trattandosi di un applicazione web gratuita, non offre spazio di archiviazione cloud.

Riguardo Fileshifter non c’è molto da aggiungere: si tratta di un servizio semplice da usare, gratuito e sempre disponibile via browser con una connessione internet.

OpenBoard: il software gratuito universale per le LIM che sostituisce Open Sankoré

OpenBoard è un software gratuito universale per LIM pensato per scuole e università. 

Si tratta di un programma multi piattaforma, ossia in grado di funzionare in tutti i sistemi operativi, non solo Windows, ma anche Linux e Mac.

Nasce come sviluppo da parte di un team dell’Amministrazione Didattica di Ginevra in Svizzera di un altro celebre software open source gratuito per lavagne interattive, vale a dire Open Sankoré, il cui progetto è purtroppo fermo da qualche anno.

Chi è già avvezzo all’uso di Open Sankoré dunque non avrà alcuna difficoltà ad usare anche OpenBoard la cui interfaccia grafica e le cui funzionalità sono molto simili.

Il programma può essere scaricato ed installato senza alcuna registrazione e limitazione d’uso.

Sebbene offra un ambiente semplice da usare ed intuitivo, OpenBoard è comunque ricco di funzionalità.

È possibile importare ed inserire disegni, animazioni, file audio e video ed esportare le lezioni in PDF. Offre widget ed add-on in grado di includere al volo contenuti di Wikipedia e Google Maps, è possibile prendere annotazioni con scrittura a mano libera, fornisce le funzioni calcolatrice e dizionario, integra un browser interno che permette di visualizzare pagine web senza dover uscire dal programma.

Sotto un video tutorial in Italiano su come usarlo a cura di Francesco Fusillo.

Si sa che le case produttrici di LIM offrono software proprietari a pagamento diversi e non integrabili l’uno con l’altro.

Le scuole o le università però spesso usano marche diverse di lavagne con il conseguente problema dell’esportazione e della condivisione di lezioni e contenuti. In pratica ciò che funziona in una LIM SmartBoard per esempio non funziona su Promethean o StarBoard, soltanto per citare alcune marche tra le più diffuse.

L’uso di questo software per lavagne interattive multimediali in sostituzione dei software proprietari consente di salvare contenuti in un unico formato che l’insegnante potrà trasportare da una classe all’altra o da una scuola all’altra senza dovesi adeguare alle varie marche di LIM.

Il programma, ovviamente, può anche essere usato anche su schermi touch con una penna digitale, magari abbinati ad un proiettore.

OpenBoard in buona sostanza facilita il lavoro dell’insegnante che usa la LIM in classe e viene incontro alle esigenze degli istituti scolastici che possono uniformare il software d’uso delle LIM che hanno in dotazione.

In definitiva OpenBorad ha davanti a sé un futuro roseo. Infatti come si legge sul sito

L’interesse su questo programma sta crescendo velocemente in Svizzera ma anche in Europa e in Nord America. Verrà creata un’organizzazione legale svizzera senza scopo di lucro. Questa organizzazione promuoverà OpenBoard ed il suo sviluppo open source favorendo la collaborazione tra le parti interessate. Tutto questo nel pieno rispetto dei principi cardine che hanno portato alla creazione di questo fork, che si sta rifocalizzando sul lavoro dell’insegnante in classe, privilegiando la facilità d’uso.

YDNW: strumento per creare un sito web con Google Docs

YDNW è un interessantissimo strumento per creare un sito web con Google Docs, ossia con l’applicazione web di Google che consente di editare testi in stile Microsoft Word.

Il nome stesso è tutto un programma. YDNW, infatti, indica il nome esteso del tool, You Don’t Need WordPress, ossia non c’è bisogno di WordPress.

Come si sa WorPress è la piattaforma per il blogging più completa, più famosa e più diffusa al mondo con cui è anche editato questo blog per esempio (più del 30% dei siti internet esistenti sono costruiti con questo CMS).

YDNW si rivolge a chi ha bisogno di editare un blog in modo semplice e a costo zero:. Il tool si integra facilmente con Google Drive che quindi funziona come servizio di hosting dei file online con un conseguente risparmio dei costi per acquistare uno uno spazio di archiviazione e di pubblicazione di contenuti web.

In pratica, tramite un account Google e i suoi strumenti, possiamo realizzare un sito internet completo ed immediato: basta creare un documento con Google Docs per ogni pagina del nostro blog e archiviarlo in una cartella online.

Esattamente come con Documenti di Google si possono usare gli strumenti di formattazione del testo, cambiare i colori, inserire tabelle ed elenchi e via dicendo. Ma l’aspetto più interessante è la collaborazione e la condivisione dei contenuti con altri utenti, proprio come permette di fare Google Documenti.

YDNW è uno strumento open source gratuito per tutti ma che potrebbe tornare comodo specificamente anche agli insegnanti in alternativa a Google Sites, lo strumento per la creazione di siti aziendali ed educativi o di classe incluso in Google Suite For Education.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: