Archivio per la tag 'denuncia sociale'

The Disease Journey: una URL story sulla Sclerosi Multipla

the_disease_journey

Mi segnalano il progetto The Disease Journey, la prima URL story mai realizzata e finalizzata a far vivere a tutti gli utenti l’odissea di un malato di Sclerosi Multipla, costretto a rimbalzare da un tentativo all’altro, alla ricerca di una cura.

Si tratta di un progetto nato per promuovere la campagna di raccolta fondi “Brave Dreams” della Onlus “CCSVI nella Sclerosi Multipla”, con l’obiettivo di stimolare il passaparola e di raccogliere un milione di euro utili a far partire la rivoluzionaria sperimentazione del dottor Paolo Zamboni.

La cosa interessante è che utilizza per la prima volta il campo delle URL come mezzo per raccontare una storia attraverso 30 passaggi tutti da leggere.

Questo il link iniziale dell’operazione: www.questa-e-la-storia-di-una-donna.com

L’ultima URL segnala i modi per contribuire fattivamente alla campagna.

Arte con acqua e inchiostro (video)

In occasione della giornata mondiale dell’acqua che si celebra il 22 marzo è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione da due associazioni umanitarie: Solidarités International e BDDP Unlimited.

Questo video, un vero e proprio esempio d’opera d’arte ottenuto con disegni realizzati con acqua e inchiostro, si conclude con la questa scritta: l’acqua non potabile è la prima causa di mortalità al mondo.

Ogni anno infatti, circa 3.600.000 persone muoiono nel mondo a causa di malattie provocate dall’acqua insalubre.

Il filmato in pochi secondi riesce a simbolizzare, attraverso l’uso dell’inchiostro, ciò che di insano si nasconde nell’acqua.

Video della settimana: i Simpson secondo Bansky

L’intro dei Simpsons realizzata da Bansky, uno dei più famosi artisti inglesi appartenenti al filone della cosiddetta street art ha fatto molto discutere, non solo nel web.

La sigla, infatti, denuncia lo sfruttamento del lavoro minorile di una fabbrica asiatica (alludendo principalmente alla Cina e lla Corea del Sud) dove i bambini vengono schiavizzati per produrre i gadget dei Simpson.

La 20th Century Fox, casa produttrice del programma, è addirittura disegnata come se fosse un carcere circondato da filo spinato.

Tutto nasce dal fatto la Fox sembra si rivolga per il suo merchandising ad una compagnia della Corea del Sud.

Crudo ma purtroppo realistico.

Guarda tutti gli altri Video della Settimana.

Vision Of Humanity: immagini infografiche interattive sullo stato della pace nel mondo

visionofhumanity

Sulla base dei dati raccolti da un agenzia chiamata Institute for Economics & Peace, Vision Of Humanity, fornisce una splendida serie di immagini infografiche interattive sullo stato della pace nel mondo.

Le mappe riguardano vari indicatori di carattere economico, politico e sociale, come il livello del crimine, il numero delle armi, la popolazione carcerata, le relazioni con altri paesi vicini e altro ancora.

Esse sono realizzate in Flash e le mappe sono riproducibili nel suo divenire di dati con un player sotto forma di animazione.

Zoomando su una nazione è possibile visualizzare il flusso dei dati che lo riguardano in base al ranking mondiale e stampare le informazioni in un PDF. E’ anche possibile mettere in relazione e paragonare due o più stati.

Vision Of Humanity fornisce anche una classifica dei paesi più virtuosi in base ad un “indice di pace”.

Non so se il sistema è veritiero ma le statistiche che riguardano l’Italia non sono incoraggianti.

MyOnePage: biglietto da visita online

myonepage

Con MyOnePage (o OnePage che dir si voglia) è possibile creare facilmente un vero e proprio biglietto da visita online.

Ci si registra gratuitamente o ci si connette tramite Twitter, FaceBook o LinkedIn e si crea un profilo personale.

A questo punto si possono aggiungere dati e informazioni alla nostra identità virtuale come tipo di professione, email, numero di telefono e le reti sociali a cui si appartiene.

Il biglietto da visita creato può essere condiviso con un link o inserito in una pagina web qualsiasi, per esempio in un blog personale tramite codice.

MyOnePage è un servizio del tutto gratuito.

Mama Kills Animals: la versione cattiva di Cooking Mama contro il maltrattamento degli animali


Mama Kills Animals

Cooking Mama è uno dei giochi più famosi per NDS e Nintendo Wii.

PETA, associazione etica che lotta contro il maltrattamento degli animali, mette a disposizione un gioco che si ispira a quelli di Nintendo apparentemente dissacrante e cattivo: Mama Kills Animals.

In realtà ha l’intento di mostrare come vengono trattati gli animali, polli e tacchini in particolare, nel crudele viaggio che li porta sulla tavola dei consumatori.

Si tratta di un gioco online ma che può essere anche scaricato per Windows e Mac e utilizzato sul computer attraverso Adobe AIR.

Il gioco è davvero impressionante e sanguinario. Il povero tacchino è sottoposto ad un processo davvero orribile per realizzare le varie ricette di cucina.

Durante le varie fasi è possibile accedere a video dimostrativi sugli allevamenti industriali di pollame che mostrano le tristi condizioni in cui si trovano gli animali.

Il titolo, del resto, “mamma uccide gli animali”, è già di per sé tutto un programma.

Non consigliato al pubblico dei più giovani.

Via | downloadsquad



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: