Archivio per la tag 'slideshow'

Photorganizr: generatore di gallerie d’immagini



Photorganizr è un nuovo servizio web che consente di creare e condividere gallerie di immagini in rete.

Si può scegliere tra 5 diversi tipi di effetti di visualizzazione: lightbox, stack, polaroid, carousel e df. Le gallerie possono essere personalizzate assegnando loro un nome e una descrizione.

Gradevole esteticamente, immediato e facile da usare, rapido nell’upload (anche multiplo) delle immagini, permette di inserire le gallerie in qualsiasi pagina web tramite codice (tranne quelle ad effetto light).

Gli album possono essere ricercati, votati e possiamo conoscere il numero delle visualizzazioni.

Peccato per la mancanza dell’upload da url e dell’integrazione di servizi di foto sharing alla Flickr.



Nel post due gallerie di sfondi per Windows Vista da me create (link diretto).

Da provare.

Via | FeedMyApp


Slideoo: generatore di slideshow orizzontali da Flickr



Slideoo è uno strumento che permette di creare al volo slideshow orizzontali sfruttando i nomi degli utenti di Flickr.

Per crearla basta inserire lo username di Flickr, personalizzare la presentazione scegliendo un set, l’altezza, la dimensione e il numero delle immagini e Slideoo provvede a generare al volo la striscia di foto scorrevoli.

Tramite codice essa può essere inserita in un blog. Tutte le principali piattaforme blogging e le reti sociali sono incluse nel servizio.

Perfetto per chi vuol mettere un widget di foto orizzontale in testata o in fondo alla pagina del proprio blog.

In futuro potrebbero essere aggiunte altre funzionalità ed integrati altri servizi di foto sharing tra cui Picasa.

Slideoo è una proposta di Positiveluck, un servizio per mobile belga.

Via | Mashable


44 servizi musicali web 2.0 in una presentazione interattiva



La mitica Orli di Go2Web2 propone una presentazione interattiva di 44 servizi musicali web 2.0 (clicca per lanciarla), realizzata con diigo, un’applicazione web capace di trasformare segnalibri in slideshow.

Molto suggestiva, c’è proprio da divertirsi. Riporto sotto anche il suo elenco, al quale aggiungo i tre link che Go2Web2 ha trovato interrotti e che invece funzionano ancora. Nel post originale c’è anche una breve descrizione in inglese ovviamente.

  1. Bix
  2. Grooveshark
  3. Lala
  4. Stage.FM
  5. Audiofarm
  6. Amie Street
  7. Franceradi
  8. CRITICAL METRICS
  9. Faces
  10. qloud
  11. iLike
  12. FoxyTunes
  13. uPlayMe
  14. Ezmo
  15. RADIO.BLOG.CLUB
  16. Sideload
  17. Musicovery
  18. Finetune
  19. ChizMax
  20. tun3r
  21. MediaMaster
  22. SeeqPod
  23. bandBUZZ
  24. Spool.fm
  25. SoundPedia
  26. MyBloop
  27. Purevolume
  28. Jamendo
  29. MXPlay
  30. kSolo
  31. MusicIP
  32. SkreemR
  33. Musicmesh
  34. Songbirdnest
  35. The Sims On Stage
  36. IMEEM
  37. Twones
  38. Pandora
  39. Last.fm
  40. Ubroadcast
  41. Streakr
  42. Deezer
  43. FIQL
  44. JiwaMusic
  45. Songrio
  46. iJigg
  47. Anywhere.fm



Picasion: creare animazioni gif online

picasion



Picasion è un’applicazione web che consente di creare animazioni gif online.

Si possono caricare fino a 10 immagini o importarle direttamente da Flickr o Picasa Web Album tramite nome utente e tag.

E’ molto simile a Gickr ma in più c’è l’opzione Picasa.

Una volta aggiunte le immagini, possiamo scegliere la dimensione e la velocità di riproduzione. Finita l’animazione viene fornito il link alla gif e il codice da inserire in una pagina web.

Semplicissimo e molto adatto per creare a lvolo una galleria d’immagini o un avatar animato.

Via | KillerStartUps


Veni, Vidi, Wixi



Prendiamo un po’ di rete sociale, un pizzico di sistema operativo online, una fetta di servizio hosting gratuito, una spruzzata di p2p, mescoliamo tutto assieme e otterremo Wixi.

Si tratta infatti di un’interessante applicazione ibrida che si presenta come un esplora risorse in cui è possibile immagazzinare contenuti personali e condividerli rendendoli pubblici: immagini, musica, video.

L’interfaccia del profilo di Wixi è del tutto personalizzabile (sfondo, avatar personale). Si possono ricercare ed invitare utenti ed esplorare le risorse pubbliche.

Ai nostri file personali (convertiti tutti in flash) è assegnato un codice HTML da usare per inserirli facilmente in un blog. Ottima opzione per creare una presentazione o una playlist. Essi possono essere aperti e riprodotti a seconda della tipologia.

La visualizzazione può essere in modalità preview, lista e miniatura e ci sono anche tante altre opzioni per la gestione dei file. I file possono essere spostati da una cartella all’altra semplicemente trascinandoli e la riproduzione di quelli multimediali tramite player può avvenire anche a tutto schermo.

L’upload è piuttosto rapido e può essere multiplo. In questa fase beta ad inviti il sistema di alloggiamento dei file è illimitato, in futuro si vedrà.

Insomma una rete sociale dove caricare e scaricare documenti, musica, video per averli a disposizione tramite un emulatore desktop ovunque, basta una semplice connessione internet. Tutto ciò assieme a quelli pubblici dei nostri amici.

Wixy funziona proprio bene, è immediato, facile da usare, rapido e la qualità audio e video è più che buona.

Grazie a Tommaso per l’invito.

Un occhio di riguardo perché si possono facilmente trovare foto e video porno o con contenuti inappropriati.


Mango: corsi gratuiti di lingue straniere



Mango è un sistema semplice ed efficace per apprendere le lingue online.

Offre corsi completi ognuno di circa 100 lezioni interattive per studiate i seguenti idiomi: Inglese, Spagnolo, Tedesco, Francese, Italiano, Portoghese, Russo, Greco, Cinese Mandarino, Giapponese.

I corsi sono specifici secondo la madrelingua: Inglese per madrelingua spagnoli, Russo per madrelingua inglesi e così via.

Ho provato il corso di Spagnolo per madrelingua inglesi, soltanto una breve sezione perché consta di ben 103 lezioni ognuna delle quali composta da decine e decine di diapositive. Per esempio la prima ne include 78.

Ogni diapositiva è in pratica un’esercitazione, di solito una breve conversazione che si può ascoltare nelle due lingue scelte.

Ben fatto anche il corso di Italiano per madrelingua inglesi, utile per chi vuol rafforzare la conoscenza della lingua della terra d’Albione.

Il materiale è abbondante e ben strutturato. C’è ovviamente qualcosa da migliorare e ho notato qualche imprecisione, del resto il servizio è ancora in fase beta.

Mango permette un apprendimento graduale e progressivo delle lingue, privilegiando l’approccio contestuale a scapito di quello grammaticale e (particolare non trascurabile) è completamente gratuito.

Funziona in Flash e necessita soltanto di registrazione.

Ho avuto una prima impressione molto positiva. Mi viene da pensare che, oltre ad un uso personale domestico, possa tornare molto comodo come laboratorio linguistico scolastico e come valido strumento per l’integrazione degli studenti stranieri.

Studenti che, tramite una semplice connessione ad internet, potrebbero esercitarsi a casa e far fruttare il lavoro svolto a scuola con un insegnate.

In considerazione della ricchezza dell’offerta spero che Mango in futuro non si converta in un servizio a pagamento.

Approfittiamone di corsa perché ne vale davvero la pena.


Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.