Archivio per la tag 'pagerank'

Smart PageRank: strumento di verifica del PageRank


Smart
PageRank


Values this site at
$41,038


What is Your Site Worth?



In questi giorni di aggiornamento del PageRank mi piace segnalare Smart PageRank, uno strumento di controllo del’amato-odiato indice di Google.

Basta inserire l’URL di un sito web per ottenere tutta una serie di informazioni:

  • PR
  • Età del dominio
  • Rankiing Alexa
  • Presenza in Directory (DMOZ, Yahoo!)
  • Backlinks
  • Pagine indicizzate dai motori di ricerca
  • Valore economico del sito

E’ possibile inserire due bottoncini tramite codice in una pagina web. Disponibile anche un plugin per Firefox.

Smart PageRank button



L’ultimo aggiornamento del PageRank risale all’ottobre 2007. In questo momenti il tool offre per questo blog risultato 0 (da 5 che ho).

Pare, tuttavia, che maestroalberto valga più di 40.000 dollari, c’è qualcuno disposto a comprare?

Via | MoMB


La Google Dance è iniziata: aggiornamento del PageRank in corso

Page Rank



Da fonti sempre più numerose reperite in rete pare che Google stia aggiornando il PageRank.

L’ultimo aggiornamento risale a ottobre 2007. Se si usano i vari tool per verificare il PR, in questo momento offrono tutti risultato 0.

Ne segnalo alcuni:

Via | dailyblogtips


Website Value Calculator: calcola il valore economico di un sito

Website Value Calculator



Website Value Calculator è l’ultima proposta in questo genere di applicazioni.

L’apparenza non inganni, non è soltanto una curiosa opportunità per divertirsi a vedere il valore del proprio blog o di quelli altrui. Il risultato, infatti, è reso in base ad alcuni precisi parametri: Alexa Rank, Page Rank, backlinks dai motori di ricerca.

Vi troviamo aggregati una serie di importanti dati riguardanti un sito web. Non solo, Website Value Calculator informa anche su quanto si può realizzare con Text Link Ads, Chitika, Azoogle Ads.

Il servizio offre anche un widget da inserire per esempio nella sidebar.

Questo blog è stato valutato intorno ai 7.000$ (circa 5.000€). Siccome la compravendita di siti web comincia ad essere una pratica diffusa, informo che maestroalberto non è in vendita!


Bottoncini per vittime da PageRank…

The victim was found with over 2,000 kilos of paid text links on his person...

Objects in mirror may be closer to accurate than Google PageRank appears...

Are you crying? Are you crying? ARE YOU CRYING? There's no crying! THERE'S NO CRYING IN BLOGGING!

Vendi annunci di testo? Sei anche tu una delle tante illustri vittime dell’aggiornamento del PageRank?

Non ti abbattere e prendila sul ridere. Inserisci questi ironici bottoncini sul tuo blog! Otterrai in cambio persino un backlink.

Ne troverai molti altri sulla pagina delle vittime anonime del Google PageRank.

Coraggio, ce la puoi fare…

La conferma ufficiale della penalizzazione in atto di Matt Cutts a proposito della vendita di annunci di testo.

Via | Google Blogoscoped

WebmasterEyes: mostra il PageRank del link di una pagina web

 Webmaster Eyes Page Rank



WebmasterEyes è uno strumento di monitoraggio che consente di visualizzare il PageRank di tutti i link presenti in una pagina web.

Basta inserire la URL e la pagina sarà caricata con un bottoncino che indica il PR accanto ad ogni link. Cliccandoci caricheremo la pagina relativa a quel link in WebmasterEyes e qundi possiamo usarlo anche come strumento di navigazione.

Utile per ottenere una visione globale e per valutare l’indice di PR nell’insieme, evitando di calcolarlo link per link. Per esempio posso valutare rapidamente il PR di una lista di siti, come un blogroll.

Altri due strumenti di controllo del PageRank da considerare sono Live PR e Google Pagerank Calculator.


PageRank, ossia lo strumento di dissuasione di Google

Page Rank



In questi giorni nella blogosfera non si fa altro che parlare di PageRank e di penalizzazioni a causa della vendita di link. La mia lo già detta a suo tempo nel Manifesto per l’abolizione del PageRank e non ho certo cambiato idea: la classifica che esso genera è del tutto adulterata.

A titolo esplicativo, riporto due interessanti punti di vista a riguardo, quello “belligerante” del buon Napolux e quello tecnico di Robin Good, entrambi illustri vittime di Google. Mi preme tuttavia lasciare una considerazione personale.

Il padrone della rete, Google, si limita ad eseguire alla lettera la politica di qualsiasi impresa commerciale, vuole mettere alla corda i concorrenti con tutti i mezzi a sua disposizione. Evidentemente sta usando il PR come mezzo di dissuasione.

Se nel tuo blog vendi link di testo di Text Link Ads o simili, automaticamente Google ti abbassa il PR: il PR è un indice di Google, non di internet.

Non capisco quindi chi si inalbera, Google è un gigante ma non è l’autorità assoluta di internet, come non lo è Microsoft per il mercato del software. Chi pensa di battersi contro per una rete migliore e più giusta conduce la battaglia di Don Chisciotte.

Pertanto le ovvie possibilità di scelta sono due:

  1. mi interessa il PR, allora faccio di tutto per sottostare alla policy di Google;
  2. me ne infischio del PR e continuo a vendere link di testo.

La confusione si genera quando si mescola il PageRank alle classifiche della blogosfera. Queste non saranno mai e poi mai perfette e si può discutere se includere l’indice di Google come autorevole sistema di valutazione oppure no.

Una brutta gatta da pelare per i SEO professionisti…

Intanto l’attesa attualizzazione generalizzata del PR deve essersi completata e stamattina ho scoperto che questo blog è passato da PR4 a PR5.

Un paio di link per calcolare il PR: Live PR e Google Pagerank Calculator.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: