Archivio per la tag 'storage'

Dr.Upload: hosting gratuito di immagini fino a 10 mb

drupload



Dr.Upload è un semplice servizio di hosting per immagini gratuito che consente di caricare file grandi fino a 10 mb.

Si tratta di una qualità molto superiore al limite imposto dai servizi simili alla ImageShack, che si aggira intorno ai 4 mb.

I formati supportati sono JPG, GIF, PNG, BMP e PSD.

Come in tutti i servizi di questo tipo, caricato il file, sono forniti i relativi codici per inserire l’immagine in una pagina web.

Non è possibile ridimensionare le foto e caricarle da URL.

Adatto a chi ha bisogno di alloggiare file ad alta risoluzione.

Via | PuntoGeek


Ebiwrite: il paradiso dei traduttori

ebiwrite



Ebiwrite è un’applicazione web 2.0 dove si possono realizzare essenzialmente tre obiettivi:

  • scrivere traduzioni e organizzarle tramite tag;
  • caricare file e documenti;
  • creare dizionari personalizzati e condividerli.

Sebbene esistano molti strumenti online che facilitano il lavoro del traduttore Ebiwrite offre molto di più.

Il proprio lavoro è disponibile sempre in rete ed è possibile operare in qualsiasi luogo tramite una connessione ad internet, un computer o un dispositivo mobile.

Il testo originale e quello tradotto sono visualizzati attraverso due finestre parallele, si dispone dell’auto salvataggio e della possibilità di ritornare all’ultima versione salvat, di una ricca scelta di font, di un motore di ricerca interno e di un servizio di stampa.

I dizionari personali potranno essere usati per tutte le traduzioni future e condivisi nella cummunity. Ciò significa che si potrà disporre di veri e propri dizionari bilingui realizzati dai professionisti del settore.

Purtroppo lo spazio di storage gratuito messo a disposizione è soltanto di 2 mb.

Via | eHub


26 servizi web dove condividere file online in una presentazione interattiva

Go2Web2



Dopo i 44 servizi musicali web 2.0, Go2Web2 propone un’altra presentazione interattiva con 26 servizi web dove condividere file online realizzata con diigo, un’applicazione web capace di trasformare segnalibri in slideshow.

Riporto sotto anche l’elenco. Nel post originale c’è anche una breve descrizione dei sevizi, in inglese ovviamente.



File.io: condivisione file al volo

File.io



file.io è una semplice applicazione web che permette di caricare e condividere file online in quattro passi:

  1. scegliere un URL personale;
  2. scegliere una password;
  3. caricare file creando una cartella privata (massimo 100 mb);
  4. condividere il link con chi si vuole.

Disponibile inoltre: player mp3, link diretto al file, visualizzazione d’immagini in miniatura, feeds RSS.

Lo storage è limitato a 150 mb, tempo di scadenza di 21 giorni della permanenza online.

Buono dunque per spostare e condividere file al volo con colleghi ed amici e da una postazione ad un’altra.

Via | Go2Web2


Ulteo: usare OpenOffice online

Ulteo



Ulteo è un desktop online (fondato anche dal padre di Mandrake Linux) la cui finalità è realizzare una suite di programmi opensource accessibili via web.

Tramite Ulteo ora si può accedere online anche a OpenOffice 2.3 attraverso browser (per ora Firefox, Safari e Internet Explorer), basta una semplice connessione alla rete e supporto Java. Writer, Impress, Calc, Draw, Math e Base sono disponibili nelle lingue desiderate.

Per il momento il progetto è in fase beta testing chiusa, ma si può inviare un’email per chiedere un invito a partecipare. Gli utenti dispongono di un giga di spazio remoto gratuito per immagazzinare dati.

Risulta evidente la possibilità di collaborare in contemporanea via web con colleghi ed amici alla realizzazione di documenti da ufficio.

Attenderemo con partecipazione lo sviluppo del progetto. Da monitorare.

Via | Punto Informatico


Zoomorama: album fotografici zoomabili



Zoomorama è un servizio appena lanciato che consente di creare album fotografici in una sola pagina.

Gli utenti possono aggiungere immagini e video e montarli in forma in forma creativa. Ma l’aspetto che strabilia è la possibilità di zoomare nei dettagli fin quando la risoluzione lo consente.

L’applicazione è rapida e le immagini possono essere viste anche a pieno schermo. Lo zoom funziona anche con lo scroll del mouse e ci si può avvicinare e allontanare rapidamente.

I video partono al passaggio del puntatore.

Gli album disponibili e condivisi nella rete sociale di Zoomorama possono essere inseriti in una pagina web (vedi sopra), condivisi e inviati tramite email.

Lo spazio disponibile per l’account gratuito è di 2 giga, non pochi.

Una proposta innovativa e suggestiva nel campo dell’image sharing e delle presentazioni via web, da tenere nella giusta considerazione.

Via | Mashable



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: