Archivio per la tag 'seo'

Zi.ma: come ottenere il massimo da un servizio accorcia URL


zi.ma

Mi ero riproposto di non recensire più gli abusatissimi servizi accorcia URL, ma per Zi.ma farò un’ eccezione.

Perché? Semplicemente perché Zi.ma ha proprio tutti i requisiti per essere il servizio accorcia URL definitivo:

  • ha un nome breve e più breve sarà il link accorciato
  • offre un completo servizio di statistiche sul visitatore del link originario (dominio, IP, data e geolocalizzazione)
  • permette di stabilire una data di espirazione
  • permette la protezione tramite password
  • permette di condividere il link con un titolo e una descrizione
  • permette di scegliere una parola, una combinazione di lettere e numeri per ricordare meglio il link accorciato
  • permette di raggruppate in un link un gruppo di URL
  • offre un comodo bookmarklet per accorciare URL al volo durante la navigazione

Insomma un accorcia URL intelligente, ideale per Twitter e siti simili. Non a caso include un bookmarklet specifico per Pownce e per Twitter.

Cosa volere di più?

Via | go2web20


Emezeta: indice di valutazione di un blog


emezeta

Non esiste solo il PageRank (fortunatamente) per valutare un blog.

Emezeta è uno strumento per webmaster che fornisce un proprio indice di valutazione in base ad alcuni parametri oggettivi.

I criteri principali sono le caratteristiche del server che ospita il sito, la posizione nei vari ranking web (Alexa, Technorati, PageRank e via dicendo), uso degli strumenti per i motori di ricerca (file robots, sitemap), numero delle pagine indicizzate, uso proprio dell’HTML, del PHP e dei fogli di stile (CSS).

Per ottenere il risultato basta introdurre una URL.

Lo strumento è in grado di fornire anche alcuni importanti suggerimenti SEO per ottimizzare il nostro blog e per scoprire eventuali punti deboli.

Via | Chica Seo


WebWait: monitora il tempo di caricamento di un sito web


webwait

WebWait è un semplice ed efficiente strumento che permette di monitorare il tempo di caricamento di un sito web.

In Firefox, Internet Explorer e Opera s’inserisce l’URL della pagina da controllare, si stabilisce l’intervallo di tempo del monitoraggio e il numero delle chiamate.

WebWait provvederà a ricaricare il sito e a fornire il tempo di caricamento negli intervalli di tempo stabiliti.

La velocità di caricamento dipenderà ovviamenete da molti fattori, anche e soprattutto dalla qualità della connessione web usata.

Il servizio carica tutte le immagini e gli script contenuti nella pagina in modo da fornire un dato veritiero.

WebWait fornisce anche un comodo bookmarklet da trascinare sulla toolbar del proprio browser per monitorare un sito web al volo durante la navigazione.


Siti con PageRank 10, 9 e 8


pagerank

Leggo su Digital Inspiration che l’ultimo aggiornamento del PageRank di Google ha prodotto una diminuzione dei siti che raggiungevano pochi mesi fa l’indice 10.

Nel curioso articolo sono citati solo 2 siti con PR 10:

Molti sono scesi da 10 a PR 9:

Con PageRank 9 troviamo anche YouTube, Facebook, MySpace, Microsoft, Yahoo, Google Scholar, Creative Commons, SourceForge.net, Java.com, Lycos, The New York Times, Wikipedia.

Con PR 8:

Tu ne conosci altri con PR 10? Quali saranno i siti italiani con l’indice PageRank più elevato?

Vignetta tratta da J.R. Mora


PageRank: aggiornamento in corso

PageRank

Lo ha annunciato lo stesso Matt Cutts in un commento nel suo blog, nei prossimi giorni ci sarà un aggiornamento del PageRank.

La Google dance sta per iniziare a distanza di soli due mesi dall’ultimo aggiornamento.

Strumenti per il controllo del PR:

Confrontare la popolarità di due ricerche Google con WebSource


websource

WebSource è una semplicissima applicazione web che consente di confrontare due ricerche di Google indicando la popolarità delle keyword digitate.

Basta inserire le due query megli appositi campi e WebSource genera i risultati.

Credo che sia uno strumento SEO molto immediato per stabilire il comportamento di papà Google allorché un blogger o un webmaster decidano di inserire un titolo, una parola, una frase in un articolo e per capire se c’è qualcosa di sbagliato.

Se il servizio genera un gran numero di risultasti riguardo una delle nostre chiavi di ricerca significa che abbiamo imboccato la giusta strada per essere indicizzati correttamente da Google.

Un’alternativa più immediata a Google Trends.

Via | mashable



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: