Original Signal: la famiglia degli aggregatori cresce

Original Signal
La famiglia Original Signal, aggregatore in stile PopUrls (vedi questo post), sta crescendo molto rapidamente.

Dopo aver iniziato con Original Signal Trasmitting Web.2.0 (il capo famiglia), ha proseguito le sue trasmissioni con Transmitting Gadgets, Tech, Buzz, Jobs e Diggs.

Cambia il colore ma non il concetto di base: tutto aggregato in una sola pagina personalizzabile. Un’offerta davvero completa che lo mette in prima fila tra i servizi di questo genere proprio assieme a PopUrls e alla proposta italiana BasketUrls.

Cosa pretendere di più?

Versione francese: Original Signal – Diffuse le Web 2.0

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


2 Risposte a “Original Signal: la famiglia degli aggregatori cresce”

  1. Fabrizio [basketurls.com] dice:
    Pubblicato giovedì 14 settembre 2006 alle 15:16

    Più che la famiglia mi piace definirla la piazza dei pop url.
    I servizi che offrono la possibilità di visualizzare in un unica pagina molti link sono aumentati notevolmente negli ultimi tempi.
    Sto inserendo delle buone novità, ma spesso mi interrogo su cosa un servizio simile possa offrire.
    E sono molto curioso di sentire cosa se ne pensa in giro ossia se un servizio del genere viene utilizzato e cosa spinge a non utilizzarlo.

    beh ciao a tutti.
    Fabrizio

  2. maestroalberto » Archivio Blog » Az l’ultimo degli aggregatori dice:
    Pubblicato mercoledì 20 settembre 2006 alle 20:44

    […] Vedi anche il post: Original Signal: la famiglia degli aggregatori cresce […]

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.