Archivio per la tag 'svago'

Pazoen: creazione immagini scintillanti e glitterate



Pazoen è un altro sito per creare immagini scintillanti e glitterate che cerca di mettersi in concorrenza con Blingee.

A Blingee assomiglia in tutto: aggiunta di effetti grafici, ridimensionamento delle immagini, aggiunta di scritte. Proprio quest’ultima caratteristica sembra la più funzionale.

Anche Pazoen consente l’inserimento dei lavori in una pagina web tramite codice, ma gli strumenti e la funzionalità non sono ancora al livello di Blingee.

Insomma un clone del più famoso servizio di immagini glitter, anch’esso utile per creare una cartolina virtuale da spedire, per festeggiare ricorrenze (feste, anniversari, compleanni, nascite, matrimoni… ) ed eventi di ogni genere.


WeShow: i migliori video del web selezionati in un posto solo



Siamo tutti interessati ai video in rete, ma troppo spesso non sappiamo dove andare a cercarli. Ormai l’offerta è davvero troppa. WeShow ci viene incontro e risolve questo problema.

Si tratta di un potente aggregatore video in cui vengono selezionati per noi quelli migliori dalle diverse piattaforme di video hosting alla YouTube attraverso più di 200 canali.

I contenuti sono scelti in base alla qualità e alla rilevanza. Tutto viene migliorato (titoli, descrizioni, tags) e adattato alle lingue più importanti: inglese, spagnolo, francese, portoghese e tedesco. Ciò è fatto direttamente da un gruppo di persone in carne ed ossa.

I canali sono molteplici. Si va dalla musica alle news, dagli animali alle celebrità, dai viaggi all’educazione, dai giochi alla salute, dallo sport alla moda, dal sesso alle stranezze…

Ognuno è suddiviso in sotto canali. Per esempio la musica in rock, pop, blues, dance e così via.

Sono disponibili inoltre widget personalizzabili (vedi sopra) per tutte le piattaforme blogging e le reti sociali per condividere canali e video preferiti in una pagina web o direttamente nel nostro desktop (già per Xp e Vista e presto anche per altri SO).

Veramente una risorsa eccellente e molto utile. Assolutamente da non perdere


Blingee: come creare immagini scintillanti e glitterate

Hugo
Make custom Glitter Graphics


Blingee è un divertentissimo sito che permette di realizzare immagini scintillanti e luccicanti con effetti tipo glitter.

Dopo la pubblicazione di questo post, molti ragazzi e ragazze mi chiedono come utilizzare Blingee soprattutto per personalizzare il loro spazio su MySpace. Così mi sono deciso a scrivere questa piccola guida passo passo. Leggi.

Le immagini scintillanti si possono creare anche senza registrarsi, ma se lo facciamo è meglio perché si può disporre di una pagina personale dove conservare i nostri “blingee”.

Cliccate su “SignUp” ed inserite tutte le informazioni: uno pseudonimo, l’indirizzo email, password, data di nascita, età. Spuntate la casella “term of use” e cliccate sul pulsante in fondo. Accederete così al vostro profilo personale che potrete personalizzare a piacimento anche in un secondo momento. Riceverete anche una email di conferma con i vostri dati.

Per cominciare ad usare il servizio cliccate sul pulsante “make a blingee now”. Vi verrà chiesto di caricare un’immagine, cliccate su “sfoglia”, cercatela sul vostro computer, selezionatela e caricatela. Cliccate di nuovo su “make a blingee”.

Aspettate che l’immagine venga processata (ci vuole qualche minuto). Potete caricare anche immagini da URL, inserendo cioè l’indirizzo di una foto già residente in rete. Durante il processo di caricamento votate l’immagine che vi viene proposta nell’attesa (rate) con le stelline per velocizzare la procedura.

Entrerete così in un editor fotografico dove potrete svolgere molte operazioni: aggiungere luccichii (tasto +), selezionare e muovere un luccichio (manina), ruotarlo, scrivere con la penna e riempire di colore con il secchiello, proprio come si fa con Paint.

Luccichii e glitter possono essere selezionati sotto l’editor e ce ne sono in gran quantità. Se sbagliate qualche passaggio basta cliccare sul taso “undo” o partire da capo con “reset”. Una volta finito, salvate cliccando “save”.

Vi verrà chiesto di votare un’altra immagine, fatelo e godetevi il vostro capolavoro. Aggiungete titolo, descrizione e tags, decidete se mantenerlo privato o pubblico spuntando l’apposito quadratino e salvate di nuovo.

A questo punto il lavoro è fatto. Per aggiungere la figura ad una pagina web basta copiare ed incollare il codice da “get codes”. Essa può essere anche scaricata, spedita tramite email, inserita in Facebook, MySpace, Bebo, spedita come cartolina postale oppure di nuovo editata. Trovate tutte le funzioni a lato dell’immagine.

Le figure possono essere ottenute in varie dimensioni e ovviamente il codice vale per qualsiasi tipo di blog.

Con Blingee si possono creare anche dei modelli da riutilizzare per altri lavori (stamps).

Tutte le creazioni del sito possono essere ricercate, condivise e votate. Vi si trovano immagini simpatiche, divertenti e molto alla moda, adatte a scopi ed usi diversi (sopra un esempio con il mio mitico cagnolino Hugo).

Esse possono essere prelevate ed inserite in un blog tramite il semplice copia incolla di una porzione codice.

Ottimo per spedire una cartolina virtuale, per festeggiare ricorrenze (feste, anniversari, compleanni, nascite, matrimoni… ) ed eventi di ogni genere.

Vedi anche Come usare Blingee in Italiano (video guida).

Credo con questo post di aver accontentato soprattutto i teenager e i navigatori adolescenti più smanettoni in cerca di risorse per i loro coloratissimi spazi nelle reti sociali.

Per chi cerca sfondi, template e grafica per MySpace vi consiglio di visitare WhatEverLife, un sito stracolmo di risorse.

Per chi cerca invece siti per realizzare scritte glitterate al volo senza uso di software complicati fornisco qualche link:

Ragazzi, merito almeno un grazie! 😀


MyAbodo: costruire una casa online e imparare a rispettare l’ambiente



My Abodo è un sito web inteattivo dove si può costruire una casa e migliorarla con alcune modifiche, evitando gli elementi dannosi per l’ambiente.

E’ un gioco educativo dove s’impara a migliorare il clima del pianeta e ad evitate l’inquinamento. Le opzioni sono molte ed è necessario conoscere un po’ d’inglese per capire a fondo il meccanismo per stabilire quali sono le soluzioni migliori per rispettare l’ambiente.

Terminata la nostra dimora, essa sarà collocata in un isolato e potrà essere visitata e vista da tutti. Addirittura può essere inserita in un sito web (come ho fatto io sopra) attraverso un codice embed e condivisa in rete.

My Abodo è gradevolissimo, divertente, dispone di una grafica eccellente e il suo aspetto educativo aiuta a rendersi di conto come le nostre decisioni possono influire nell’ambiente in cui viviamo.

Ideale per bambini ed adolescenti, perfetto da usare anche a scuola poiché possiamo sfruttarlo per far apprendere le nuove tecnologie di internet, per educare al rispetto della natura e per approfondire la conoscenza della lingua inglese.

Questa è l’occasione ideale per segnalare anche Electrocity, un altro semplice gioco online dove addirittura si può costruire una metropoli dal nulla.

Anch’esso ben disegnato e coinvolgente, ricco di suoni e relativamente facile da usare il cui obiettivo è la costruzione di una città ideale e prendere coscienza del costo dell’energia e del suo impatto con l’ambiente.

Il concetto è quello del famoso gioco per consolle e computer Simcity, di cui segnalo una versione classica giocabile online.


Fuzzwich: generatore di cartoni animati

Fuzzwich è un’applicazione online che consente di creare e pubblicare mini cartoni animati.

Attraverso un editor si può aggiungere facilmente musica, sfondi, personaggi, nuvolette di testo.

Gli elementi possono essere ridimensionati ed ingranditi, fatti entrare ed uscire di scena con il drag & drop.

Il player registra i movimenti e, una volta ottenuta il clip desiderato, può essere pubblicato e condiviso tramite URL o inesendo una porzione di codice embed come ho fatto sopra nel mio.

Anche se in futuro il servizio sarà potenziato, per ora purtroppo non si possono caricare immagini o suoni e ci si deve accontentare di ciò che già risiede in Fuzzwich.

Tuttavia si possono ottenere risultati molto buoni.

Via | Techcrunch


Woki: avatar animati e parlanti



Tempo fa ho dedicato un post alla sintesi vocale, recensendo Oddcast, servizio che consentiva di creare tra le altre cose avatar parlanti poliglotti.

Del tutto simile, praticamente identico, è Woki, un incredibile strumento che permette di creare personaggi parlanti da condividere in rete.

Una volta creati gli avatar possono essere ineriti in una pagina web (vedi la sidebar del blog). Essi rispondono alle mosse del mouse muovendo gli occhi e soprattutto … parlano!

Woki è un servizio gratuito, è necessario solamente registrarsi. Si puo scegliere in una vasta gamma di personaggi da personalizzare e modificare a piacimento (capelli, pelle, vestiario, accessori, sfondi, tipo di player… ).

Successivamente li doteremo della parola, registrando la voce da un cellulare, con un microfono, caricando un file audio in vari formati o digitando un testo in modo da farlo leggere da uno speaker. Ce ne sono in moltissime lingue e i lettori italiani (dal timbro di voce diverso) sono davvero “professionali”.

In sostanza con Woki si può creare un alter ego virtuale al volo, in modo semplice ed intuitivo. Gli avatar possono essere inseriti in un blog attraverso la classica porzione di codice (embed).

Le potenzialità di questo mezzo sono variegate e, sebbene sia molto divertente, non solo legate soltanto allo svago. Leggo sull’interessante blog DidaLLGo questa efficace sintesi:

Uno strumento che a primo acchito può sembrare più ludico che didattico ma che se ci pensiamo bene può offrirci diverse possibilità per creare materiali didattici per l’-learning, per le attività in FAD o da far utilizzare in attività strutturate dai nostri allievi.

Buono anche per un uso professionale ed educativo dunque. Assolutamente da provare.

Vedi anche Meez, un altro ottimo servizio per la creazione di avatar animati 3D.


Pixel Art

Pixel Art

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra

Coding

Coding

Seguimi nei social e metti un like :)