Archivio per la tag 'search'

MusicMesh: ricerche musicali



MusicMesh è un completo mashup con cui si può trovare di tutto riguardo i nostri musicisti preferiti.

Si presenta come un motore di ricerca di canzoni, album ed artisti anche mediante tags.

Le ricerche sono di tipo visuale, ad ogni album o artista sono associate 6 affinità in una specie di diagramma a stella che rappresenta le principali relazioni con il risultato trovato.

Ulteriori informazioni vengono mostrate tramite collegamenti ad altri servizi: Amazon, YouTube, Wikipedia. Ad esse si assommano recensioni e tracklist.

Semplice ed immediato, per cultori musicali.


WizIQ: il cerca professori



WizIQ è uno strumento online per persone avide di conoscenza.

In WizIQ si possono cercare professori di svariate discipline. Quando si trova il maestro desiderato vi possiamo interagire attraverso una lavagna virtuale, sfruttando la possibilità di scambiarsi messaggi e documenti.

Le materie e i gradi di scuola sono molteplici e se siete insegnanti potete registrarvi e fare in modo di essere contattati. Gli studenti possono segnalare i tutors che ritengono migliori.

WizIQ è una ventata di novità, un’idea fresca nel già dinamicissimo mondo dell’elearning.


esFresh=YouTube+last.fm



esFresh è un interessante progetto spagnolo in Ajax che utilizza last.fm e YouTube per mostrare video musicali e ascoltare musica.

Lo strumento è nella sua fase incipiente, è molto semplice e ancora piuttosto acerbo, ma promette importanti novità come la possibilità di salvare le playlist, ulteriori modi di ricerca (oltre a quella tradizionale e per tags), video raccomandati e stazione radio.


Lijit: generatore di motori di ricerca personalizzati



Lijit è un potente e comodo strumento per creare un motore di ricerca personalizzato (CSE) a partire dalla propria rete sociale.

Lijit crea un social network basato sui blog di un utente, includendo posts, commenti, linkroll, ecc..

Può essere aggiunto un file opml contenente i links preferiti di Internet Explorer, i segnabalibri di Firefox o i bookmarks di Del.icio.us, per esempio.

Si può inserire la lista dei propri account sui principali siti web 2.0 come digg, Flickr, Reddit, Myspace, Linkedin, YouTube e molti altri, che sono trovati automaticamente.

Lijit miscela tutto e crea un Google CSE usando l’account di Gmail che forniamo e sfruttando l’eccezionale tecnologia messa a disposizione da Google.

In buona sostanza possiamo creare al volo un Google Coop CSE inserendo tutta la nostra presenza nel web, la nostra identità digitale, i siti e le relazioni del nostro mondo in Internet con il quale ricercare contenuti.

Il motore di ricerca così ottenuto può essere raffinato e modificato in qualsiasi momento. Lijit tiene conto delle nostre ricerche, genera statistiche e una tag cloud con le parole ricercate.

Una proposta ben riuscita, usabile e straordinaraimente dinamica. Unica avvertenza, indicata molto professionalmente anche dallo stesso servizio, quella di non usare il proprio account principale di Gmail onde evitare spiacevoli conseguenze.


Pipl: il cerca persone



Se yoName ricerca persone in “solo” 6 importanti social networks attraverso indirizzi email, username e il nome vero (Myspace, Friendster, Xanga, Facebook, Digg, Match) Pipl fa molto di più.

Basta inserire nome, cognome, città e paese di origine e si otterranno tutta una serie di informazioni: profili, contatti e account, pagine web personali, indirizzi email.

In sostanza Pipl trova le tracce che una persona lascia in internet e lo fa piuttosto bene.

Pipl fornisce anche una barra di ricerca da aggiungere a Firefox. Da provare.

Via | Digital Inspiration


WhatALi.st: condividere liste di contenuti


WhatALi.st è un’applicazione web che consente di creare liste su qualsiasi argomento, che possono essere visitate, integrate e votate dagli altri utenti.

Per capire basta dare un’occhiata ad una lista qualsiasi (esempio di quella del web 2.0). La ricerca delle liste avviene in modo tradizionale e per tags.

WhatALi.st è un servizio efficiente, gradevole e pulito, sviluppato in Ajax, che contiene alcuni elementi tipici delle applicazioni web 2.0 (tag cluods, voti, commenti, condivisione… ) e che consente di effettuare una ricerca di contenuti in modo innovativo e partecipe.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: