Archivio per la tag 'geolocalizzazione'

iMapFlickr: inserire e guardare le foto di Flickr su Google Maps

imapflickr

iMapFlickr è un mashup basato su Google Maps che permette di aggiungere le foto di un account Flickr nella mappa geografica e di condividerla online inserendola in una pagina web tramite codice.

Non c’è bisogno di registrarsi e le mappe sono personalizzabili nella grafica, le dimensioni e i colori. Da registrati, tuttavia, è possibile salvare le nostre creazioni.

Esse possono anche essere condivise tramite un apposito link.

Via | makeuseof

Stir: FriendFeed per iPhone

stir

Esistono molte applicazioni per il social networking via iPhone. C’è chi le fornisce direttamente come FaceBook e quelle create dagli sviluppatori esterni. Penso per esempio alle numerose app dedicate a Twitter.

Finora non avevo però trovato nulla che ci permettesse di controllare FrinedFeed col melafonino.

Stir colma questa lacuna e lo fa in modo egregio.

L’applicazione (iTunes link) costa 2.39 € ma li vale tutti.

Sebbene sia la prima di questo genere vi si può controllare FriendFeed alla grande.

Gestisce le immagini, la geolocalizzazione, i gruppi, la ricerca.

Si connette facilmente con gli altri social media come Twitter, FaceBook, Google Reader, YouTube, Digg, Delicious, Reddit, StumbleUpon, Picasa e, soprattutto, permette di scrivere con estrema facilità in FriendFeed.

In particolare fornisce un comodissimo bookmarklet per postare link al volo durante la navigazione in Safari.

Via | mobilecrunch

QuakeShakes: software per monitorare i terremoti in tempo reale nella mappa geografica

QuakeShakes

QuakeShakes è un software gratuito sviluppato in Adobe AIR in grado di monitorare i terremoti in tempo reale nella mappa geografica.

Si tratta di un programma multi piattaforma compatibile con tutti i sistemi operativi che mostra i terremoti occorsi negli ultimi giorni e nell’ultima settimana in tutto il mondo.

Quake Shakes reperisce dati da US Geological Survey, un ottimo sito collegato a sensori che registrano in tempo reale l’attività sismica nel momento stesso in cui accade.

Il software è in grado di localizzare nella cartina l’epicentro del terremoto, la data, l’ora e l’intensità attraverso i colori che indicano la magnitudo.

Sono disponibili varie visualizzazioni del planisfero, anche quella in 3D.

Un programma davvero ottimo e funzionale.

Via | news.cnet

Lo studio della diffusione delle malattie tramite Twitter

Just Landed – Test Render (4 hrs) from blprnt on Vimeo.

Just Landed è un video che si basa su un esperimento davvero curioso ed interessante.

Due studiosi alquanto creativi, Jer Thorp e Jennifer Gardy, ragionando sul virus della febbre suina H1N1, hanno pensato di verificare la diffusione delle malattie attraverso Twitter.

Hanno così ricercato nel famoso servizio di microblogging i tweet contenenti le frasi “just landed in...” o “just arrived in…” (vale a dire “appena atterrato“, “appena arrivato“), geolocalizzate nella cartina del planisfero in modo da stabilire gli spostamenti delle persone nel mondo.

In questo modo hanno prodotto un filmato che simula l’ipotetico tragitto di una epidemia virtuale.

L’analisi, alquanto geniale, mostra un aspetto del tutto nuovo con il quale approcciarsi all’enorme flusso delle delle informazioni generato da Twitter.

Visualizza i tuoi amici di FaceBook nella carta geografica

mapmotive

Tramite questa applicazione per FaceBook offerta da Mapmotive è possibile localizzare e osservare gli amici della famosa rete sociale all’interno di una mappa di Google.

E’ necessario soltanto consentire l’accesso all’applicazione per ottenere la carta geografica.

Passando il mouse sopra un contatto si possono visualizzare in una finestra i dati degli utenti che hanno inserito le loro informazioni di posizionamento geografico e l’ultima nota postata.

Naturalmente è possibile anche invitare gli amici di FaceBook.

Via | digital inspiration

Mappe per monitorare la diffusione della febbre suina nel mondo

febbre_suina

Qualche giorno fa ho segnalato la mappa del Dr. Henry Niman nel post La febbre suina in Google Maps.

Nel web ce ne sono altre altrettanto interessanti. Simile alla precedente c’è infatti anche questa mappa molto ben fatta.

Quella proposta da HealthMap è molto ben strutturata. Per accedervi spuntate soltanto la casella relativa a virus Swine Flu H1N1 sulla barra laterale in Diseases, last 30 days.

C’è poi anche la mappa funzionale proposta da Ushahidi.

Tutte le cartine si basano sulle API di Google Maps.

Via | google-latlong


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: