Archivio per la tag 'video'

Perchè usare GMail?

Ce lo spiegano con questo video alla buona fatto in casa (Google).

Ce n’era bisogno? Mi sembra incredibile che ancora non sia il servizio di posta elettronica più usato. Forse ora che non è più ad inviti e che è disponibile per tutti lo diventerà.

Questo è solo un episodio di 5 video che si trovano nel canale video di Google su YouTube. Intelligente trovata pubblicitaria.

Graffiti Vidavee: caricaturizza i video



Graffiti Vidavee permette di modificare e giocare con i video online. Basta inserire la URL del video, per esempio da YouTube, ed applicare le animazioni disponibili attraverso drag and drop.

L’uso è gratuito e non c’è bisogno di registrazione. Gli effetti, una volta posizionati nelle timelines, possono essere facilmente modificati in durata, posizione e dimensione. Il tutto avviene in tempo reale attraveso la (mai come in questa circostanza) efficace e funzionale tecnologia ajax.

L’applicazione è rapidissima e funziona alla perfezione. Il risultato è stupefacente e genera un codice da inserire (come ho fatto sopra) in una pagina web e una URL permanente. Favoloso e divertente!

Come sarà Internet nel 2015? Guarda!

In questo video si mostra come potrebbe essere la Rete nel 2015, quado Google sarà un colosso ancora più grande di adesso… Si tratta di una visione oscura ed immaginaria di Robin Sloan e Matt Thompson prodotta per un museo storico.

Stesso video con i sottotitoli in spagnolo: link.

Genio del disegno a 3 anni

Sharea, ovvero come divertirsi a condividere media

sharea

In questo post non recensirò Sharea, perché è un servizio tutto da provare.

Anche se offre 3 giga di uploads gratuiti mensili (e molte altre ottime caratteristiche) non è un vero proprio servizio di storage. E’ infatti soprattutto un ambiente di condivisione di media: foto, video, audio. I files caricati possono facilmente essere organizzati in albums, resi pubblici, riservati ai soli amici o mantenutii del tutto privati.

I nostri contenuti possono anche essere pubblicati in una sorta di blog interno, proprio come si fa con uno vero. I post e i blogs creati sono visibili alla comunità e altri utenti possono decidere se appropriarsene, aggiungendoli ai propri preferiti, commentarli, scaricarli. Naturalmente possono anche essere ricercati.

In sostanza si tratta di un modo di condividere contenuti tramite una rete sociale. Purtroppo manca la funzione per inserire i nostri media in un sito internet o in un blog, se non attaverso un semplice link. Le foto non possono essere organizzate in sets e nemmeno i file audio in playlists e possono essere condivisi solo singolarmente.

Tuttavia, a prescindere da questi limiti evidenti, Sharea è divertente da usare perché funzionale ed immediato. Finora non avevo ancora incontrato una proposta allo stesso tempo così innovativa ed efficiente. Da provare e da seguire con molta attenzione.

Alcuni esempi di condivisione:

I programmi nascosti in Windows Xp (video)

I programmi sono accsssibili dal menù Start, digitandone il mome e l’estensione su Esegui. Nel video sono mostrate le stinghe da digitare, non mancano le sorprese.

Update, Merlinox ha fatto ciò che non ho avuto voglia di fare io, estrarre la lista dei programmi:

  • winchat.exe: una chat per comunicare all’interno della propria LAN
  • iexpress.exe: per creare dei pacchetti auto installanti
  • eudcedit.exe: editor di caratteri personalizzati
  • perfmon.exe: monitor delle prestazioni del sistema
  • rasphone.exe: gestore delle connessioni remote

😉

Link diretto al video.

Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra