Archivio per la tag 'tutorial'

Come applicare una pellicola protettiva trasparente al telefonino: il metodo migliore (video)

How To: Perfectly Install a Screen Protector è un video che mostra il metodo migliore di applicare una pellicola protettiva trasparente al telefonino.

Questo modo, con il nastro adesivo, può essere usato non solo con iPhone, come mostra il filmato, ma con tutti gli smartphone e i tablet in commercio con ampio display: iPad, Android e via dicendo.

Non solo è una maniera molto efficace di far aderire un film protettivo ma anche la più semplice e sicura.

Guida: come duplicare un cd e avviarlo tramite emulatore senza metterlo nel lettore del computer

Dover consultare dischetti inserendoli di continuo nel lettore CD del computer personale è davvero noioso. Inoltre spesso è necessario ottenere delle copie di sicurezza in modo conservare un backup che potrebbe sempre tornare utile.

La soluzione esiste ed è davvero semplice: si tratta di clonare un CD ottenendo un’immagine ISO da salvare nel computer e lanciarla come fosse un normalissimo file senza dover più aprire il drive del PC.

Per fare ciò abbiamo bisogno di un paio di utility gratuite e molto semplici da usare.

Per creare immagini ISO esistono molti software, lo si può fare per esempiocon i programmi per la masterizzazione alla Nero.

Io vi consiglio di scaricare la versione portabile (che non richiede installazione) in Italiano di ImgBurn (link diretto per il download): un programmino semplicissimo da usare.

Fate doppio clic sul file ottenuto dal download ed otterrete una cartella da cui lanciare il software, il quale riconoscerà subito il CD inserito nel lettore del computer.

Basterà cliccare sul pulsante crea l’immagine di un disco, scegliere la cartella di destinazione e procedere alla creazione dell’immagine ISO, ossia il file che contiene l’intero contenuto del CD o DVD.

A questo punto servirà un emulatore, ossia un software in grado di aprire il clone del CD.

Scaricate la versione portabile WinCDEmu, lanciate il programma, cliccate sul pulsante mount another image, caricate il vostro ISO e si aprirà magicamente la classica finestrina AutoPlay di Windows che vi chiede come volete aprire i file quando si mette un CD nel lettore.

Selezionate il vostro CD virtuale e il gioco è fatto.

Ricordate anche che con un normale software per masterizzare potete creare una o più copie esatte di CD o DVD proprio a partire dalla sua immagine ISO, anche con il nostro ImgBurn.

Via | Maestro Alberto: il Web per la Scuola Primaria

PowToon: strumento per creare video tutorial didattici esplicativi

PowToon è uno strumento basato sul web che permette di creare video tutorial didattici esplicativi

Le presentazioni animate si possono realizzare attraverso un editor aggiungendo contenuti con il drag&drop dei vari elementi disponibili, soprattutto disegni di persone e di oggetti.

Una volta raccontata la nostra storia la si può pubblicare, condividere su YouTube, Facebook e Twitter e salvare come video.

Il risultato è una presentazione animata in stile cartone animato alla Common Craft.

Potrebbe essere usato anche a scuola da studenti ed insegnanti come strumento per la didattica.

PowToon è un servizio a pagamento che richiede registrazione e che può essere provato in versione trial.

Photo Raster: programma gratuito per modificare foto online

Photo Raster è un sito web gratuito che funziona come un vero e proprio programma per modificare foto online.

Per accedere all’editor immagini è necessario registrarsi, dopodiché avremo a disposizione un’interfaccia grafica per il foto ritocco molto simile a un Photoshop semplificato.

PhotoRaster è un’applicazione davvero completa. Fornisce le classiche opzioni per il photo editing, strumenti per il disegno, la possibilità di applicare filtri ed effetti speciali, maschere, livelli, tool per la selezione, il ritaglio, il ridimensionamento, la rotazione, flip e soprattutto non richiede nessuna installazione: tutto avviene via internet nella finestra del browser.

Il servizio offre una ricca serie di tutorial per migliorare l’uso dell’editor grafico e un blog di supporto.

Indimenticabili dati con le infografiche

E’ successo quasi a tutti. Improvvisamente piomba in ufficio il vostro capo e vi rivela di aver bisogno di una presentazione mozzafiato entro 24 ore. Oppure, avete redatto una ricerca scolastica e necessitate di un’arma segreta per riuscire ad ottenere il massimo dei voti.

Quale che sia il vostro scopo, nell’era dei dati lo strumento migliore è una presentazione composta da immagini ed infografiche, ossia immagini abbinate a dati selezionati. Uno slide show non sarebbe male, magari portando con voi il vostro iPad per proiettare il tutto in aula, attraverso un televisore con porta HD.

Sapete bene che un’immagine vale più di mille parole e sapete di avere pochissimo tempo per confezionare la presentazione completa.

Ecco cosa fare prima di iniziare ad assemblare il vostro prodotto.

1- PER PRIMA COSA CERCATE LE IMMAGINI

Foto classiche si trovano gratuitamente su siti come Flickr o Stock.xchng oppure Compfight. L’importante è seguire le disposizioni di uso specificate e rispettare i diritti d’autore. La ricerca può partire dalle immagini con il simbolo di Creative Commons, che è una licenza di fair free usage.

Il nostro consiglio è di non eccedere nel numero di immagini da scaricare. Caricatele poi sul vostro account di Google Docs a cui potete accedere da qualsiasi luogo (nel caso sia tardi e dobbiate continuare a lavorare da casa).

2- SELEZIONATE UNO STRUMENTO PER LE VOSTRE INFOGRAFICHE

Come siti online troverete due varianti: quelli gratuiti e quelli a pagamento.

Tralasciando siti come Hohli e amCharts, Google Chart Tools, il cui prodotto finale non rompe gli schemi delle tipiche presentazioni, più accattivanti sono Infogr.am, con belle immagini ma templates limitati, e Easel.ly, con ampia scelta di template e simboli. Altri, come Chartsbin e Wordle: vi permettono di utilizzare solo infografiche già prestabilite.

Per i siti di infografica a pagamento, troviamo Piktochart e Create.ly. Il mio preferito è decisamente il primo, più innovativo, con una versione libera ed una a soli $2.50/mese per studenti.

Se invece dei siti online decidete di optare per veri e propri pacchetti software, il più noto per creare immagini vettoriali è Inkscape e corrisponde all’Illustrator per comuni mortali.Tuttavia, coloro che nel settore grafico del marketing ci lavorano tutti i giorni giureranno che i software Adobe (Illustrator, Indesign e Photoshop) valgono quello che costano… e non costano poco. Per quelli di voi che sono studenti, c’è una versione scontatissima per Education.

Da segnalare è poi la versione iPad di Photoshop, estremamente intuitiva e a prezzo limitato. Per infografiche più sportive, potete anche utilizzare programmi di sketching come Autodesk Sketchpad o Paper (gratuita ma con pennelli a pagamento).

3- USATE LA CARTA DI CREDITO O IL CONTO PAYPAL

Per acquistare software o abbonarsi a siti a pagamento io ho sempre utilizzato la mia carta di credito, accumulando anche punti. Alternativamente, potete creare un conto Paypal e registrarci la vostra carta prepagata. I vantaggi dell’utilizzo delle carte superano di gran lunga gli svantaggi, permettendovi di terminare una presentazione mozzafiato in un tempo limitato.

Guest post a cura di Luisa De Amicis

Trucco: come creare una bacheca creativa in Pinterest

pinterest_hack

Seguendo alcuni semplici passi è possibile con un facile hack realizzare una fantasiosa board in Pinterest con le miniature di una singola foto.

Ecco come creare una bacheca creativa in Pinterest:

  • andate su PicSlice
  • caricate una foto personale
  • scegliete la funzione slice picture
  • inserite il valore 3 sia su Vertical Slice sia Horizontal Slice e cliccate sul pulsante Generate
  • andate in basso e scaricate i 9 thumbnail ottenuti in un file zip cliccando su Download ZIP (ALL SLICES)
  • scompattate il file ed avrete una cartella con le miniature
  • andate su Pintreset, cliccate su Add e poi su Create a Board
  • assegnate un nome alla bacheca
  • cliccate di nuovo su Add e su Upload a Pin
  • caricate le nove miniature nella board precedentemente creata dalla 9 alla 1 in sequenza inserendo sulla descrizione semplicemente i numeri corrispondenti (9, 8, 7, 6 e così via)
  • alla fine del processo otterrete una board come quella dell’immagine sopra

Le immagini dell’intera procedure possono essere viste in qui.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: