Archivio per la tag 'presentazioni'

Story Wheel: visualizzare e commentare le foto di Instagram come in un vecchio proiettore di diapositive

StoryWheel è un’applicazione web che consente di visualizzare le foto di Instagram alla maniera dei vecchi proiettori di diapositive.

La presentazione delle immagini avviene se ci si connette tramite un account Instagram.

Fatto ciò, si selezionano alcune foto e si commentano registrando l’audio della nostra voce col microfono del computer.

Alla fine si può caricare e condividere il video dello slideshow “nostalgico” su SoundCloud.

StoryWheel, infatti, nasce proprio come applicazione di SoundCloud.

Si tratta di un servizio del tutto gratuito.

PowToon: strumento per creare video tutorial didattici esplicativi

PowToon è uno strumento basato sul web che permette di creare video tutorial didattici esplicativi

Le presentazioni animate si possono realizzare attraverso un editor aggiungendo contenuti con il drag&drop dei vari elementi disponibili, soprattutto disegni di persone e di oggetti.

Una volta raccontata la nostra storia la si può pubblicare, condividere su YouTube, Facebook e Twitter e salvare come video.

Il risultato è una presentazione animata in stile cartone animato alla Common Craft.

Potrebbe essere usato anche a scuola da studenti ed insegnanti come strumento per la didattica.

PowToon è un servizio a pagamento che richiede registrazione e che può essere provato in versione trial.

Prezi: creare stupende presentazioni zoomabili che catturano l’attenzione

Prezi è una magnifica applicazione web che consente di creare stupende presentazioni zoomabili davvero accattivanti e di sicuro impatto, in grado di catturare l’attenzione dell’audience a cui sono proposte.

Tutto avviene via web, senza dover installare alcun software.

Scordatevi la sequenzialità tipica decisamente un po’ noiosa e fin troppo tradizionale di Powerpoint o di Keynote. Prezi si presenta infatti come uno spazio senza limiti sul quale formare la presentazione liberamente senza vincoli e successioni obbligatorie, inserendo titoli, grafiche, immagini, video, musica, sfondi 3D, contenuti di vario genere.

Tutti gli elementi possono essere modificati, ruotati, ingranditi, ridotti, spostati, sovrapposti, messi in primo o secondo piano.

Il risultato ottenuto somiglia ad una sorta di unica sequenza cinematografica che pone l’attenzione sui vari elementi, come dicevo non in modo lineare, ma tramite splendidi effetti zoom: basta stabilire il percorso con cui mostrare i contenuti.

Il processo di realizzazione avviene in modo semplice ed intuitivo e le presentazioni possono essere ovviamente salvate e condivise online.

Prezi è anche un servizio collaborativo che fornisce un’applicazione gratuita per iPad e un software desktop multi piattaforma, sviluppato in Adobe AIR, utilizzabile in tutti i sistemi operativi.

Si tratta di uno strumento gratuito che richiede registrazione e che offre anche versioni professionali a pagamento.

PresentationTube: creare accattivanti presentazioni video e condividerle online

PresentationTube è un servizio che permette di creare accattivanti presentazioni video e di condividerle online

Attraverso un software per Windows chiamato Presentation Tube Recorder è possibile realizzare presentazioni in formato Powerpoint che possono essere arricchite attraverso strumenti di disegno, componenti audio e video.

I filmati ottenuti possono essere pubblicati, inseriti in una pagina web e condivisi online nelle reti sociali e nella piattaforma per la formazione a distanza Moodle.

Per questo motivo Presentation Tube si presta molto ad essere utilizzato da insegnanti, formatori ed educatori nei corsi organizzati in modalità blended o elearning e nelle conferenze virtuali.

Presto sarà disponibile una versione del programma anche per Mac.

PDFrizator: software gratuito per creare presentazioni in PDF

PDFrizator è un software gratuito per creare presentazioni in PDF.

Una volta scaricato e installato, il programma è in grado, oltre a creare ottime slideshow, di convertire vari tipi di file immagine a PDF, di inserire effetti speciali alle transizioni e musica di sottofondo, di aggiungere file e musica dal computer o direttamente da internet, di unire, cancellare e ruotare documenti PDF.

Il software offre la possibilità di salvare il risultato ottenuto in PDF in modo da visualizzare le presentazioni anche a pieno schermo con qualsiasi viewer.

PDFrizator, dunque, è uno strumento capace anche di modificare e convertire file PDF.

Indimenticabili dati con le infografiche

E’ successo quasi a tutti. Improvvisamente piomba in ufficio il vostro capo e vi rivela di aver bisogno di una presentazione mozzafiato entro 24 ore. Oppure, avete redatto una ricerca scolastica e necessitate di un’arma segreta per riuscire ad ottenere il massimo dei voti.

Quale che sia il vostro scopo, nell’era dei dati lo strumento migliore è una presentazione composta da immagini ed infografiche, ossia immagini abbinate a dati selezionati. Uno slide show non sarebbe male, magari portando con voi il vostro iPad per proiettare il tutto in aula, attraverso un televisore con porta HD.

Sapete bene che un’immagine vale più di mille parole e sapete di avere pochissimo tempo per confezionare la presentazione completa.

Ecco cosa fare prima di iniziare ad assemblare il vostro prodotto.

1- PER PRIMA COSA CERCATE LE IMMAGINI

Foto classiche si trovano gratuitamente su siti come Flickr o Stock.xchng oppure Compfight. L’importante è seguire le disposizioni di uso specificate e rispettare i diritti d’autore. La ricerca può partire dalle immagini con il simbolo di Creative Commons, che è una licenza di fair free usage.

Il nostro consiglio è di non eccedere nel numero di immagini da scaricare. Caricatele poi sul vostro account di Google Docs a cui potete accedere da qualsiasi luogo (nel caso sia tardi e dobbiate continuare a lavorare da casa).

2- SELEZIONATE UNO STRUMENTO PER LE VOSTRE INFOGRAFICHE

Come siti online troverete due varianti: quelli gratuiti e quelli a pagamento.

Tralasciando siti come Hohli e amCharts, Google Chart Tools, il cui prodotto finale non rompe gli schemi delle tipiche presentazioni, più accattivanti sono Infogr.am, con belle immagini ma templates limitati, e Easel.ly, con ampia scelta di template e simboli. Altri, come Chartsbin e Wordle: vi permettono di utilizzare solo infografiche già prestabilite.

Per i siti di infografica a pagamento, troviamo Piktochart e Create.ly. Il mio preferito è decisamente il primo, più innovativo, con una versione libera ed una a soli $2.50/mese per studenti.

Se invece dei siti online decidete di optare per veri e propri pacchetti software, il più noto per creare immagini vettoriali è Inkscape e corrisponde all’Illustrator per comuni mortali.Tuttavia, coloro che nel settore grafico del marketing ci lavorano tutti i giorni giureranno che i software Adobe (Illustrator, Indesign e Photoshop) valgono quello che costano… e non costano poco. Per quelli di voi che sono studenti, c’è una versione scontatissima per Education.

Da segnalare è poi la versione iPad di Photoshop, estremamente intuitiva e a prezzo limitato. Per infografiche più sportive, potete anche utilizzare programmi di sketching come Autodesk Sketchpad o Paper (gratuita ma con pennelli a pagamento).

3- USATE LA CARTA DI CREDITO O IL CONTO PAYPAL

Per acquistare software o abbonarsi a siti a pagamento io ho sempre utilizzato la mia carta di credito, accumulando anche punti. Alternativamente, potete creare un conto Paypal e registrarci la vostra carta prepagata. I vantaggi dell’utilizzo delle carte superano di gran lunga gli svantaggi, permettendovi di terminare una presentazione mozzafiato in un tempo limitato.

Guest post a cura di Luisa De Amicis


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: