Archivio per la tag 'presentazioni'

Google Docs consente l’inserimento delle presentazioni nei siti web



Importanti novità in Google Documenti. Ora è possibile creare e organizzare anche le sottocartelle ed è possibile pubblicare le nostre presentazioni in una pagina web tramite codice (come si fa con i video di YouTube, per esempio).

Con questa ultima importante possibilità Google si pone sempre più in concorrenza con siti che offrono servizi simili come Zoho, Scribd, Slideshare, SlideRocket, MyPlick e via dicendo.



Via | Google Operating System


26 servizi web dove condividere file online in una presentazione interattiva

Go2Web2



Dopo i 44 servizi musicali web 2.0, Go2Web2 propone un’altra presentazione interattiva con 26 servizi web dove condividere file online realizzata con diigo, un’applicazione web capace di trasformare segnalibri in slideshow.

Riporto sotto anche l’elenco. Nel post originale c’è anche una breve descrizione dei sevizi, in inglese ovviamente.



Zoomorama: album fotografici zoomabili



Zoomorama è un servizio appena lanciato che consente di creare album fotografici in una sola pagina.

Gli utenti possono aggiungere immagini e video e montarli in forma in forma creativa. Ma l’aspetto che strabilia è la possibilità di zoomare nei dettagli fin quando la risoluzione lo consente.

L’applicazione è rapida e le immagini possono essere viste anche a pieno schermo. Lo zoom funziona anche con lo scroll del mouse e ci si può avvicinare e allontanare rapidamente.

I video partono al passaggio del puntatore.

Gli album disponibili e condivisi nella rete sociale di Zoomorama possono essere inseriti in una pagina web (vedi sopra), condivisi e inviati tramite email.

Lo spazio disponibile per l’account gratuito è di 2 giga, non pochi.

Una proposta innovativa e suggestiva nel campo dell’image sharing e delle presentazioni via web, da tenere nella giusta considerazione.

Via | Mashable


Slideoo: generatore di slideshow orizzontali da Flickr



Slideoo è uno strumento che permette di creare al volo slideshow orizzontali sfruttando i nomi degli utenti di Flickr.

Per crearla basta inserire lo username di Flickr, personalizzare la presentazione scegliendo un set, l’altezza, la dimensione e il numero delle immagini e Slideoo provvede a generare al volo la striscia di foto scorrevoli.

Tramite codice essa può essere inserita in un blog. Tutte le principali piattaforme blogging e le reti sociali sono incluse nel servizio.

Perfetto per chi vuol mettere un widget di foto orizzontale in testata o in fondo alla pagina del proprio blog.

In futuro potrebbero essere aggiunte altre funzionalità ed integrati altri servizi di foto sharing tra cui Picasa.

Slideoo è una proposta di Positiveluck, un servizio per mobile belga.

Via | Mashable


44 servizi musicali web 2.0 in una presentazione interattiva



La mitica Orli di Go2Web2 propone una presentazione interattiva di 44 servizi musicali web 2.0 (clicca per lanciarla), realizzata con diigo, un’applicazione web capace di trasformare segnalibri in slideshow.

Molto suggestiva, c’è proprio da divertirsi. Riporto sotto anche il suo elenco, al quale aggiungo i tre link che Go2Web2 ha trovato interrotti e che invece funzionano ancora. Nel post originale c’è anche una breve descrizione in inglese ovviamente.

  1. Bix
  2. Grooveshark
  3. Lala
  4. Stage.FM
  5. Audiofarm
  6. Amie Street
  7. Franceradi
  8. CRITICAL METRICS
  9. Faces
  10. qloud
  11. iLike
  12. FoxyTunes
  13. uPlayMe
  14. Ezmo
  15. RADIO.BLOG.CLUB
  16. Sideload
  17. Musicovery
  18. Finetune
  19. ChizMax
  20. tun3r
  21. MediaMaster
  22. SeeqPod
  23. bandBUZZ
  24. Spool.fm
  25. SoundPedia
  26. MyBloop
  27. Purevolume
  28. Jamendo
  29. MXPlay
  30. kSolo
  31. MusicIP
  32. SkreemR
  33. Musicmesh
  34. Songbirdnest
  35. The Sims On Stage
  36. IMEEM
  37. Twones
  38. Pandora
  39. Last.fm
  40. Ubroadcast
  41. Streakr
  42. Deezer
  43. FIQL
  44. JiwaMusic
  45. Songrio
  46. iJigg
  47. Anywhere.fm



Sketchcast: lavagna virtuale online



Ho letto circa una decina di recensioni su Sketchcast, in inglese, spagnolo e italiano, dove l’applicazione viene definita nei modi più disparati: strumento per disegnare e fare schizzi, registratore di disegni, strumento per creare presentazioni, per inserire disegni nei blog, per condividere idee e appunti in forma grafica, screencasting creativo, lo YouTube degli schizzi.

In effetti è un po’ di tutto questo. Si tratta infatti di un’applicazione web che ci fornisce un’area, una sorta di lavagna virtuale, in cui si può disegnare e scrivere con il mouse ciò che si vuole. Tutto il nostro lavoro viene registrato e si può anche aggiungere un commento audio.

Una volta terminato lo Sketchcast, possiamo salvarlo, pubblicarlo, condividerlo, inviarlo per posta elettronica ed inserirlo in una pagina web tramite codice.

L’utente registrato (come in tutte le reti sociali degne di tale nome) può valutare e votare i lavori degli altri, lasciare commenti e sottoscrivere i vari canali personali tramite rss.

Sketchcast (disponibile anche in italiano) è munito di alcuni semplici strumenti grafici (paletta colori, testo) e di un pulsante che consente di fermare la registrazione in modo da modificare la creazione o correggere un errore.

Non è difficile immaginare un suo utilizzo anche in campo didattico, non solo per l’apprendimento a distanza, ma anche per sostituire ed integrare l’ormai generalizzato uso di PowerPoint nelle lezioni multimediali via computer o via web.

Come ho già scritto nel titolo, Sketchcast potrebbe benissimo essere usato da insegnanti, uomini d’affari e formatori di vario genere come pura e semplice lavagna virtuale in cui il mouse sostituisce i classici gessetti.

Via | Google Blogoscoped


Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.