Archivio per la tag 'personale'

maestroalberto blog del giorno in Mooseek


mooseek

Un grazie a Mooseek, web directory dedicata a software, hardware, risorse, tecnologia, per segnalare questo blog come sito del giorno.

Qui una breve recensione.

software, hardware, risorse, tecnologia


Creare sfondi personalizzati per cellulari con Flauntr mobilR


flauntr

Flauntr, l’ottimo editor fotografico online capace di aggiungere al volo più di mille effetti digitali ad un’immagine, si rinnova e migliora continuamente.

Recentemente ha lanciato, tra le altre novità (textR, picasR, profilR), mobilR, uno strumento in grado di creare sfondi personalizzati per cellulari a partire da un’immagine personale.

E’ necessario disporre di un account ed accedere a mobilR, caricare una foto dal proprio hard disck, da Flickr, Picasa o FaceBook.

Si potrà poi scegliere tra i vai modelli Nokia, Sony Ericsson, Blackberry, Motorola, LG, Samsung e il servizio provvederà automaticamente ad adattare le dimensioni del wallpaper.

All’immagine potranno essere aggiunti uno dei tantissimi effetti disponibili in Flauntr, potrà essere inviata al nostro account di Flickr o Picasa ed essere scaricata direttamente.

Via | Digital Inspiration


Stress da blog: i blogger rischiano la morte?


burnout

“Internet, la morte arriva col blog”, questo è il titolo dell’inquietante articolo pubblicato da ANSA. La Causa? Lo stress.

…lo stress di tener aggiornato 24 ore su 24 un ‘diario on line’ combinato con l’assenza di esercizio fisico e di sonno e con una dieta irregolare e malsana, sono un cocktail potenzialmente letale che ha cominciato a mietere vittime nel mondo del web…

Si citano casi di blogger morti o colpiti da infarto, si parla dell’enorme pressione a cui i blogger professionisti (soprattutto americani) sono sottoposti, si riporta il caso di Michael Arrington, fondatore e direttore di TechCrunch, che è ingrassato di 15 chili in tre anni e che ha attribuito allo stress da blog il fatto che ora soffre gravemente di insonnia.

In effetti un blog di successo può certamente incanalarti in un circuito vizioso dove ci si sente quasi obbligati a sfornare post quotidiani e quindi a reperire continuamente informazioni, filtrarle e proporle con un tuo stile personale.

Non solo, c’è anche la gestione tecnica del blog, il rapporto con i lettori, con gli altri blogger, tutta la rete sociale di relazioni che nel tempo si creano e che a volte ci sopraffanno.

Certo se si eccede, se ci si siede 14 ore al giorno di filata davanti al pc, se si comincia a consumare i pasti davanti allo schermo, qualche problemino salterà sicuramente fuori.

In ogni caso nell’articolo si parla soprattutto di blogger professionisti, specie che in Italia non esiste perché anche chi campa di internet nel nostro Paese non è soltanto un blogger ma spesso anche giornalista o editore di piccole o grandi testate online.

Io, nel mio piccolo, ho pensato bene di dare più importanza alla mia salute e, anche se talvolta mi sento un rimbecillito con l’ansia da post, questo fine settimana ho spento il computer e ho pensato bene di stendere le mie stanche membra al sole. Per tre giorni ho chiuso con i blog, con la solita confusa e noiosa blogorrea quotidiana.

Mi sono connesso via laptop (e N95) soltanto qualche ora sopratutto per leggere la posta.

Il tempo è stato bello, l’odore del mare era forte e non c’era ancora nessuno…


Internet e bambini: una mia intervista sul Blog di MyPage


blog_mypage

Se siete interessati all’argomento internet e sicurezza per bambini oggi il blog di MyPage pubblica una mia intervista.

Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff di MyPage e per rinnovare il mio in bocca al lupo.


La Babele dei Blog è crollata


blogbabel_basta

Parto per celebrare la Pasqua da amici a Pesaro. Il tempo fa schifo, piove ininterrottamente durante tutto il viaggio.

Il cane si sente male e vomita. Mi fermo ed esco sotto l’acqua a farlo riprendere.

Giungo a destinazione. Ci si saluta, si mangia, tanto e bene. Da buon drogato del web, col pretesto di fumare una sigaretta, esco ogni tanto per controllare la posta elettronica dal telefonino.

Ci regalano un enorme uovo di sei chili vinto ad una lotteria. Ripartiamo ancora sotto l’acqua.

A metà strada ci troviamo in mezzo ad una vera e propria tempesta di neve. Le automobili cominciano a fermarsi, qualcuna esce di strada. Mio figlio ha paura, mia moglie è molto agitata. Riesco in qualche modo a proseguire in prima e seconda marcia per venti chilometri.

Arriviamo a casa sani e salvi ma mi sento molto stressato.

Accendo il computer, leggo email e notizie. Un tizio, ovviamente anonimo, lascia commenti cattivi e avvelenati nel blog. Decido di consentirli. Scopro che Blogbabel sbatte la porta per colpa di due buontemponi, pare.

Uno è nel mio blogroll, l’altro è un amico di internet. Mi dispiace e penso che abbiano fatto una cazzata un po’ tutti.

Babel è un film stupendo, ma questo teatrino proprio non mi piace.

La blogosfera italiana è sempre più simile al nostro Paese in declino: permalosa, caciarona, invidiosa, acida, talvolta persino volgare.

Sto male, ho la febbre a 38, vado a letto e scrivo nella mia mente questo post.

Di questa giornata mi rimane la foto di Andrea con Valentino Rossi appoggiato alla sua carrozzina, entrambi sorridenti. Mi sembra impossibile che non appartenga più a questo mondo terreno.

E’ Pasqua, ma non c’è più religione. La Babele dei Blog ci saluta: ite missa est.

Festa della donna: le mie blogger internazionali preferite


Orli Yakue

Ci sono blogger donne capaci di influenzare la blogosfera internazionale. In occasione della Festa della Donna mi piace segnalare le mie preferite:

Tra le tante, i miei tre punti di riferimento assoluti.

Non me ne vogliano le bravissime e sempre più numerose blogger italiane per non averle citate.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: