Archivio per la tag 'plagio'

Plagiarisma: strumento di controllo anti plagio

Plagiarisma è un interessante strumento di controllo anti plagio.

Si possono controllare siti e singole pagine web inserendo un URL nell’apposito checker oppure inserire un testo, in 190 lingue diverse, per verificare nei motori di ricerca.

Oltre all’applicazione web è disponibile un software gratuito per Windows da scaricare, da installare sul computer e da usare come strumento di verifica anti plagio.

Plagium: strumento anti plagio

Plagium

Plagium è un nuovo strumento anti plagio in grado di verificare chi copia i contenuti di un blog/sito web.

E’ necessario introdurre il testo che pensiamo sia stato copiato nell’apposito campo e procedere. Il sistema provvederà ad informarci sui contenuti duplicati trovati in rete.

Plagium ci dirà anche i giorni e l’ora in cui il testo è stato pubblicato online da altri siti.

Da registrati il servizio è in grado di inviarci una notifica via email di un avvenuto plagio.

Il problema del servizio sta però proprio nel copia e incolla, a mio avviso.

Un blogger o un webmaster dovrebbe introdurre ogni volta il contenuto dei propri articoli per verificare se sono stati copiati? Troppo complicato…

Molto meglio se usato a scuola da insegnanti per verificare se qualche studente ha copiato via web.

Via | killerstartups

Tynt Tracer: strumento anti plagio che aiuta ad aumentare il traffico del tuo sito

Tynt

Tynt Tracer è uno strumento anti plagio che consente di fare in modo che il furto di contenuti giochi a favore di blogger e webmaster.

E’ necessario registrarsi con il dominio da monitorare ed inserire uno script nel nostro sito web. Tynt Tracer inizierà così il suo lavoro e nel giro di 24 ore offrirà dati attendibili.

Ogni qual volta qualcuno eseguirà un copia-incolla dalle nostre pagine, Tynt Tracer inserirà in automatico una porzione di testo con il titolo del nostro post e un backlink allo stesso. Per esempio: Read more: “nome sito” – URL.

Insomma potremo sfruttare il copiatore sbadato che non rimuove il testo e che ci offre un buon link di ritorno in modo da ottenere traffico verso l’articolo originale.

Il problema è che difficilmente l’autore del copia-incolla lascerà il link e prima o poi se ne accorgerà.

Tynt Tracer è un servizio gratuito in grado di fornire dati interessanti riguardo il plagio dei contenuti e delle immagini di un sito web e forse è questa la sua migliore caratteristica.

Riguardo al plagio, tuttavia, il problema principale ormai è dovuto a chi copia via feed RSS.

Per limitare questa sciagura chi lavora con WorPress può usare plugin come Better Feed o RSS Footer in grado di personalizzare il footer del post nel feed aggiungendo un credito e un link all’articolo originale.

FairShare: tracciare il proprio blog in internet e scoprire chi copia i tuoi post


fairshare

Ho ricevuto un invito per FairShare (in fase beta ad inviti) e l’ho provato.

Ammetto che raramente mi sono entusiasmato come in questo caso per l’efficacia del suo funzionamento.

Si tratta di un potente servizio che permette di tracciare i contenuti del proprio blog in internet e di scoprire chi copia i post.

Nel momento in cui ci si registra si specifica il tipo di licenza Creative Commons a cui si aderisce nel nostro blog, s’inserisce il nostro feed RSS e FairShare, dopo qualche ora, fornirà un nuovo indirizzo feed tramite il quale è possibile raggiungere i siti che linkano i nostri post o che si appropriano dei contenuti copiando tutto o una parte dell’articolo.

Il servizio si occupa di segnalare anche chi non segue i termini della nostra licenza CC, in pratica chi copia senza attribuire i diritti al post originale.

FairShare ci dice se il post è linkato, se nel post copiato ci sono annunci pubblicitari, indica la percentuale delle parole copiate, il numero delle visite, il numero degli articoli copiati negli ultimi 30 giorni, il tipo di licenza usato ed altri dati interessanti.

fairshare

Il blogger in questo modo è in grado di monitorare come sono utilizzati i propri contenuti in rete e di stabilire conseguentemente relazioni positive con chi è corretto o di segno contrario con chi copia.

Non solo, è anche possibile stabilire eventuali violazioni del copyright.

FairShare è il più potente ed efficace strumento anti plagio che ho avuto modo di provare negli ultimi periodi in rete.

Con esso è possibile trovare persone che stimano il tuo lavoro citandolo correttamente e, viceversa, scoprire gli opportunisti che lo sfruttano copiandoti persino a fini commerciali.

FairShare ha in programma di introdurre un sistema con il quale i blogger potrà distribuire i propri contenuti legalmente offrendoli ad altri siti in modo da poterci guadagnare. In pratica, io ti permetto di prendere dai miei post, ma tu mi dai una percentuale dei tuoi guadagni.

Nelle immagini uno dei miei principali copiatori di post (che Dio lo stramaledica), magari copierà anche questo…


CopyGator: strumento per controllare chi copia i tuoi post


copygator

Sinceramente non ho molta fiducia negli strumenti come CopyGator. Ben vengano tuttavia persone che si impegnano a frenare la piaga dilagante del plagio via web.

Il servizio, monitorando il nostro feed RSS, si propone di cercare i possibili siti che rubano i nostri post originali e quando trova informazioni identiche o molto simili ce lo segnala anche per email se ci sottoscriviamo.

CopyGator ci richiede di inserire un piccolo banner pubblicitario che, oltre a pubblicizzare se stesso, monitora i fetidi ladri di post.

A mio avviso uno dei pochi modi per limitare l’autentico flagello del plagio potrebbe essere inserire un link al post originale in fondo all’articolo.

Mi chiedo se esistano pugin per WordPress appositi.

Vedi anche: Stop al Plagio


WatermarkTool: applicazione web aggiungere un watermark alle nostre immagini


WatermarkTool

I watermark sono una sorta di marchio o di filigrana digitale che si aggiunge ad un’immagine per indicarne la provenienza o il copyright.

Sono usate da chi vuole conservare i diritti dell’immagine e spesso dai blogger che vogliono evitare di essere copiati prevenendo fenomeni di plagio.

Di solito i software per screenshot presentano la funzione watermark con cui è possibile aggiungerli molto agevolmente.

WatermarkTool è un semplice strumento online con il quale caricare una serie di immagini e aggiungere una scritta come “marchio di acqua“.

L’applicazione supporta fille JPG, JPEG, GIF di massimo 100 kb. Si può scegliere il tipo di font, la dimensione, la collocazione, il colore, la trasparenza e l’opacità della scritta.

Lo strumento è fin troppo semplice da usare. Il processo avviene attraverso un’interfaccia web minimalista e la personalizzazione è limitata.

Applicazioni simili: PicMarkr

Via | makeuseof



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: