Archivio per la tag 'whois'

WebsitesLog: strumento di analisi della popolarità di un dominio


websiteslog

WebsitesLog è un altro dei tanti strumenti di analisi della popolarità di un dominio internet.

Basta inserire l’indirizzo di un sito per ottenere tutta una serie di informazioni su di esso.

In particolare il rank di Alexa, un rank specifico del sito, i backlink, le pagine indicizzate da Google, whois, hosting server, way back machine, bookmarks ricevuti dalle reti sociali, se il sito è bannato da Google, siti correlati e altro ancora. WebsitesLog mostra anche un thumbnail del sito analizzato.

Possibile addirittura lasciare un commento tramite Disqus.

Via | killerstartups


Dataopedia: ottenere informazioni su un dominio


dataopedia

Dataopedia è un’ottio strumento per ottenere un sacco di informazioni su un dominio.

Basta inserire l’indirizzo del sito web per conoscere, attraverso più di 30 fonti diverse, numerosi dati interessanti: PageRank, ranking e statistiche di Alexa, link provenienti da YouTube, Flickr, Technorati, Delicious, Digg, Reddit, Twitter, dati tecnici, hosting server, whois…

Via | killerstartups


Trovare un nome intelligente a un dominio con Domai.nr


domai.nr

Domai.nr è un curioso cerca domini liberi che, al digitare solo poche lettere, suggerisce una serie di domini che non sono il solito .com e indica quelli che sono disponibili e liberi.

Volendo è possibile anche registrare un dominio direttamente.

Domai.nr fornisce anche indicazioni ricavate dal registro internazionale dei nomi a dominio, Wikipedia e WHOIS.

Via | downloadsquad


BrandGopher: cerca domini istantaneo


brandgopher

BrandGopher è un elegante motore di ricerca domini .com, .net e .org.

Sviluppato in Flex ha la peculiarità di aggiornarsi all’istante, non appena si digita un carattere sulla tastiera.

BrandGopher mostrerà in tempo reale e visulamente se i domini ricercati risultano disponibili.

Possiamo aggiungerli ad una lista personale, se sono occupati andare a visitarli e se sono liberi registrarli in GoDaddy. Le URL possono essere eliminate dalla lista e condivise tramite posta elettronica.

E’ possibile monitorare i domini occupati tramite whois, il ranking di Alexa e ricercarli in Google.

Via | killerstartups


Scopri chi ospita un sito web e tutti gli altri che risiedono nello stesso hosting server

Who Is Hosting This



Segnalo due curiosi tool per conoscere chi ospita un sito web e chi gli fa compagnia nello stesso server.

Il primo è Who Is Hosting This, un servizio in cui digitare il nome del dominio per trovare in un attimo l’hosting server.

Reverse IP Domain Check



Il secondo è You Get Signal uno servizio che, tra altre numerose possibilità, offre Reverse IP Domain Check, uno strumento per conoscere tutti i siti che risiedono nello stesso server.

Allo stesso modo basta inserire il dominio per ottenere l’elenco dei siti ospitati dall’hosting server.


Dot-o-mator: generatore di nomi di dominio

Dot-o-mator



Dot-o-mator è un potente mixer di parole capace di generare nomi di dominio.

Si può inserire 15 termini sia nella colonna dei prefissi sia in quella dei suffissi, combinarli ed ottenere una lista di nomi potenziali.

Successivamente controllarne uno alla volta (tramite whois) e vedere se ce ne sono alcuni disponibili da registrare.

Faccio un esempio. Combinando prefissi web 2.0 con suffissi tecnologici si scopre che il dominio blogfire.it è ancora libero. Mica male…

Un aiuto per chi cerca un buon nome a dominio in lingua inglese, per aziende, professionisti e chiunque in cerca di idee per scegliere un nome di successo.

Dot-o-mator offre anche un generatore di nomi web 2.0.

Via | PuntoGeek



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: