Archivio per la tag 'ipod'

Ping: il nuovo social network per la condivisione musicale di iTunes

ping

Ping è un nuovo social network per la condivisione musicale integrato direttamente in iTunes, il software di Apple usato da milioni di utenti.

Offre caratteristiche simili a quelle di Last.fm. In pratica, previa registrazione, è possibile condividere i nostri gusti musicali con gli amici che adoperano lo stesso servizio.

Ping è integrato anche nell’applicazione iTunes per iPhone, iPod e iPad. Si può pertanto usare anche in mobilità.

La nostra rete sociale può essere creata in base ai suggerimenti del sistema o invitando gente via email.

E’ possibile condividere non solo artisti e musica, ma anche recensioni e opinioni.

Si tratta insomma di un buon sistema per esplorare l’universo musicale di iTunes in forma collaborativa e per conoscere nuova musica, un servizio che tenta di mettersi in competizione con Spotify e in un certo senso anche con FaceBook.

Se devo essere del tutto onesto non mi entusiasma per nulla la sua integrazione esclusiva in iTunes e avrei preferito un’interfaccia web dove pubblicare e reperire profili pubblici da raggiungere direttamente via browser. Proprio come FaceBook e Last.fm, appunto.

In ogni caso di sicuro Ping, come tutte le iniziative di casa Apple, è destinato ad avere successo.

Freemake Video Converter: software gratuito per la conversione video, per il DVD rip e per l’upload su YouTube

Freemake Video Converter è un interessante software gratuito per la conversione video, per il DVD rip e per l’upload diretto su YouTube.

Funziona in Windows XP, Vista e 7 ed è semplice da usare dal momento che si presenta con un’interfaccia grafica e pulita.

Basta selezionare il file da convertire e il formato di uscita e il gioco è fatto.

Supporta un sacco di formati anche per dispositivi mobili (iPod, iPhone, iPad, PSP, Xbox, Blackberry) tra cui AVI, WMV, MP4, 3GP, DVD, MP3, e anche formati immagini.

Freemake Video Converter permette di caricare filmati su YouTube, di masterizzare e rippare CD e DVD, di creare slideshow fotografiche e presenta alcune funzioni di video editing.

Per essere un programma freeware non c’è male.

Hamster Free Video Converter: software gratuito per la conversione video

hamster

Hamster Free Video Converter è un software gratuito per la conversione video anche in serie.

Rispetto ad altri strumenti di questo genere si distingue per la facilità d’uso, per l’interfaccia user friendly e per la disponibilità della versione in Italiano.

Hamster è in grado di convertire in qualsiasi formato video: per iPod, iPhone, PS3, PSP, Xbox, Zune, Apple TV, iRiver e via dicendo.

Converte nei formati AVI, MPG, WMV, MPEG, FLV, HD, DVD, M2TS e molti altri. Integra inoltre un comodo player video.

L’aggiunta dei filmati da modificare avviene tramite un semplice drag and drop: basta infatti solamente trascinare i file nell’interfaccia del programma e procedere.

Non servono conoscenze specifiche d’informatica e la procedura è guidata per principianti. Consente di convertire diversi file video contemporaneamente, in batch.

Supporta 40 lingue (Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco e tante altre).

Funziona in Windows 7, Vista e XP.

myGrid: caricabatterie universale senza fili per telefoni cellulari

Duracell tramite Digital PR mi offre la possibilità di provare in anteprima il nuovissimo myGrid.

Si tratta di un caricabatterie universale senza fili per telefoni cellulari.

La confezione che mi è stata fornita include un alimentatore di rete, un adattatore universale, un libretto illustrativo, quattro custodie in silicone: una per iPhone (3G, 3GS), una per iPod Touch, una per BlackBerry Pearl (8100, 8110, 8120), una per BlackBerry Curve (8300, 8310, 8320, 8330, 8350i), quattro adattatori per connettori USB, Micro USB e micro jack per cellulari Nokia e Motorola.

Come si può vedere dal video è un tappetino molto sottile e poco ingombrante su cui appoggiare i nostri dispositivi mobili da ricaricare con tecnologia wireless.

Può ricaricare fino a quattro dispositivi contemporaneamente disposti su tutta la superficie del pad. E’ sicuro, perché lo si può toccare senza prendere la scossa anche durante la fase di carica. Se accidentalmente viene versata dell’acqua sul tappetino, non non c’è pericolo che vada in corto circuito.

Molto probabilmente la confezione che andrà in commercio sarà diversa da quella che ho ricevuto in omaggio.

Una volta in commercio, infatti, i clip e le custodie saranno vendute separatamente in modo che ognuno possa acquistare quello o quelli di cui ha necessità.

myGrid utilizza la tecnologia a conduzione: quando un dispositivo viene posizionato sulla sua superficie la carica si avvia solo se necessario e si interrompe non appena il caricamento è completo.

Occupa poco spazio (misura 20 cm per 15 circa), è molto sottile e può essere collocato facilmente senza troppo ingombro sopra un mobile o sulla scrivania di casa o dell’ufficio.

L’ho testato con un iPhone e con un telefonino Nokia e devo dire che funziona molto bene. I tempi di ricarica sono del tutto uguali a quelli del caricamento tradizionale.

Le custodie in silicone (di colore nero) sono simili a molte di quelle che si vedono in commercio e potrebbero essere mantenute nel nostro smartphone, altrimenti saremo obbligati e a metterlae e toglierle ogni volta che si effettua una ricarica.

Si tratta in definitiva di un prodotto molto interessante e funzionale. A mio avviso il suo successo sarà decretato dalla gamma degli accessori che Duracell sarà in grado di offrire: più saranno maneggevoli e facili da usare, maggiore sarà il desiderio degli utenti di acquistare il myGrid.

Perché, inoltre, non pensare a fornire custodie colorate meno anonime, più vivaci e più adatte ad un pubblico giovanile?

C’è da sperare che Duracell provvederà a fornire connettori anche per le tanto diffuse consolle da gioco tipo Nintendo o PSP e per altre marche affermate (HTC, Samsung, LG e via dicendo).

Immaginate la possibilità di allestire una sorta di “stazione di ricarica” domestica senza fili su cui appoggiare i telefoni cellulari di tutta la famiglia e le consolle dei bambini? Sarebbe davvero un’ottima soluzione.

Non ci resta che attendere l’imminente lancio anche sul mercato italiano oppure acquistarlo da subito su Amazon (60 dollari circa).

Draw.to: disegna qualcosa e condividilo online

draw.to

Draw.to è un nuovo strumento che permette di disegnare e condividere le nostre creazioni online.

Tutto avviene tramite un comodo e semplice editor simile Paint dove scegliere la dimensione e il colore del pennello, inserire scritte, modificare e cancellare le operazioni eseguite.

Concluso il lavoro si può condividere il link con il nostro disegno nei social network alla Twitter, FaceBook, Delicious, StumbleUpon, Buzz, Reddit, Digg o prelevare il codice per inserirlo in una qualsiasi pagina web.

Si può anche partire modificando uno dei tanti bei lavori realizzati dagli altri utenti.

Ottimo dunque per creare uno schizzo da condividere al volo durante una conversazione nei social media o via email.

Draw.to funziona totalmente via browser, è un’applicazione gratuita che non richiede registrazione.

Essendo sviluppata in HTML5 supporta tutti i navigatori ed è ottimizzato per iPad, iPhone e iPod Touch.

La versione mobile si trova a questo indirizzo.

AudioBox: la tua musica in the cloud

audiobox

AudioBox è un altro interessante strumento che permette di caricare ed ascoltare la propria musica in the cloud, ovvero direttamente online in streaming.

Con questa applicazione è possibile organizzare una libreria musicale, creare playlist e utilizzare un player del tutto simile a iTunes nell’interfaccia grafica.

AudioBox.fm funziona in HTML5, non richiede Flash e nessun software da installare. E’ compatibile con tutti i browser, iPad e iPhone inclusi dunque.

L’archivio musicale può essere gestito tramite drag&drop dei file, le canzoni possono essere salvare come preferite, organizzate in playlist, condivise in Twitter.

Il servizio offre un giga di storage remoto gratuito ma esistono anche piani a pagamento.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: