Archivio per la tag 'upload'

ADrive: hard disk virtuale online da 50 giga

ADrive è un hard disk virtuale che offre la bellezza di 50 giga di spazio web gratuito per i nostri file.

Bisogna creare un account per poter accedere al servizio. Si possono creare tulle le directory e sotto directory che vogliamo per organizzare lo spazio al meglio e in cui caricare, anche simultaneamente, tutti i file desiderati.

L’upload è rapido e si può decidere se mantenere i file privati o condividerli pubblicamente. Essi possono essere spostati da cartella a cartella, rinominati ed eliminati. Ad ognuno corrisponde un link permanente per il download.

L’interfaccia di ADrive è spartana e somiglia vagamente a quella di esplora risorse. Presto ci sarà anche un account premium con opzioni maggiori, ma 50 giga sono davvero tanti!

Via | KillerStartUp

Storage a go-go




Spuntano come funghi i servizi di storage, ossia quei siti che che consentono l’immagazzinamento online di dati gratuitamente. Il motivo è molto semplice: il drastico calo dei prezzi dell’hardware dedicato.

Questo consente a molti di tentare l’avvetura a costi piuttosto ridotti, a rischio e pericolo dell’utente che da un giorno all’altro rischia di vedere svanire i propri contenuti online, se non consegnati in buone mani. Vale la pena di provare, senza lasciarsi influenzare dalle facili lusinghe, le migliori proposte.

Ultimamente ho provato TinyLoad (300 mb di hosting gratuito, senza limitazione di banda e mantenimento online del file senza limiti di tempo) e MediaMaster (sistema dove immagazzinare la propria musica per ascoltarla in streaming da qualsiasi computer collegato alla rete).

Picasa, il servizio per foto e immagini di Google, ha aumentato lo storage a un giga, Zoomr, il principale concorrente di Flickr, proprio da oggi promette nessun limite all’immagazzinamento.

Se DivShare è stata la prposta recente decisamente migliore, in questi giorni assisto al lancio di WooFiles (storage gratuito di un giga al volo), GigaSize (1,5 giga, ma con limite di tempo di 90 gg) e di Wik.Is, un servizio che offre la possibilità della condivisione, oltre all’immagazzinamento dei dati.

C’è chi si specializza e punta sulla specificità , come OurMedia, podcasts sotto licenza Creative Commons, o Blip.Tv, storage audio e video con facile integrazione nelle piattaforme blogging.

Ne vedremo ancora delle belle. Uno su dieci ce la farà…


Omnidrive: la perfezione dello storage online

Finalmente, dopo mesi di tests e una lunga attesa, Omnidrive è stato aperto al pubblico e mi è stato inviato un codice d’ingresso. Michael Arrington di Techcrunch lo ha definito la perfezione dello storage online.

Ho appena testato il servizio australiano e devo dire che è davvero ottimo. Attraverso un software da installare, Omnidrive consente di sincronizzare un drive virtuale sul proprio computer, perfettamente gestibile tramite esplora risorse.

Vi si può caricare files attraverso un semplice drag and drop, si possono creare, rinominare, eliminare cartelle e files, decidere quali condividere e quali rendere privati. Insomma si può gestire i nostri documenti proprio come si fa nel nostro computer.

Quello che mi ha stupito è la rapidità dell’upload, che avviene tramite l’interfaccia web o attraverso il software che ho descritto sopra.

Ci sono altre caratterische, molte in fase di lancio, che si possono conoscere dalle FAQ . Eccellente la gestione e il funzionamento della condivisione e dei documenti, mentre ho incontrato qualche difficoltà nel caricare la pagina personale che il servizio crea e attraverso cui si può condividere i propri files via web (ci sono ancora problemi con il server).

Il costo non è ancora ben definito, nelle faq si parla di 40$ l’anno per 10 giga. Nel mio account free, invece, ho a disposizione il solito giga.

Per chi vuol provare Omnidrive il codice d’invito è WEB2CON.

Da provare anche Fabrik.

Catturare una schermata e inviarla direttamente a Flickr

Webimager
Webimager è un piccola utility che consente di catturare facilmente uno screenshot e di inviarlo direttamente al nostro account su Flickr.

Il programma non necessita di installazione. Alll’avvio si posiziona sulla taskbar per essere richiamato comodamente quando si vuole e genera due files (flickrup.ini e var.js che possono essere rimossi dopo l’uso).

Si può generare un’intera schermata premendo un pulsante o selezionare e catturare la parte di schermo desiderata con lo strumento apposito, semplicemente trascinado il mouse.

Il software è molto rapido e contiene gli strumenti più semplici dei programmi di fotoritocco come la rotazione, la selezione, il ritaglio. Si può inoltre ritoccare l’immagine (o una parte di essa) richiamando Paint, attraverso un semplice copia-incolla (funzione utile per cancellare parti indesiderate). Addirittura si può aggiungere un finto puntatore alla nostra immagine finita nel preciso punto che desideriamo.

Il programma consente anche di caricare immagini esistenti e di editarle, i formati supportati sono bmp, jpg, png.

Una volta finito il lavoro, attraverso un pulsante, si fa l’upload dell’immagine su Flickr, senza dovervi accedere direttamente.

Questa utility è davvero funzionale, semplice e veloce. Un mezzo utile da consigliare a webmasters, bloggers e quanti hanno bisogno di generare rapidi screenshots per presentazioni in Powerpoint o di altro tipo.

L’immagine di questo post è stata catturata e caricata con Webimager.

Download diretto, file zip (517 Kb)

Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.