Archivio per la tag 'statistiche'

I 20 modi più diffusi per usare Twitter


Twitter_top10

ReadWriteWeb pubblica un’interessante grafico con i 20 modi più diffusi per usare Twitter.

Tra i client desktop Twhirl vince alla grande.

Ecco l’intera lista:

  1. Web 56% (20734)
  2. IM 8% (2975)
  3. Twhirl 7% (2754)
  4. Twitterrific 7% (2462)
  5. TXT 5% (1683)
  6. Twit 3% (1182)
  7. TwitterFox 2% (1114)
  8. movatwitter 2% (718)
  9. P3:PeraPeraPrv 1% (459)
  10. Netvibes 1% (266)
  11. TwitBin 1% (260)
  12. Twitter Tools 1% (222)
  13. TwitterPod 0% (159)
  14. TwitterIrcGateway 0% (152)
  15. Snitter 0% (147)
  16. BeTwittered 0% (106)
  17. Tweetr 0% (95)
  18. NatsuLion 0% (84)
  19. Facebook 0% (79)
  20. PocketTweets 0% (70)

Il loro studio statistico è basato sulle API di Twitter e su un campione di 37,248 tweets pubblicati in 24 ore.




Tutte le parole delle elezioni 2008 in un blog


elezioni

Le parole delle elezioni 2008 è il titolo di un blog in cui i testi dei discorsi elettorali dei vari candidati sono riuniti in un corpus interrogabile per parola, lemma o categoria grammaticale.

Al momento ci sono 12 testi, inclusi i programmi elettorali, e 60.154 parole.

Il sito è affiancato da un altro blog, Elezioni e Parole, in cui vengono analizzate e discusse le scelte linguistiche dei vari candidati e a cui tutti sono invitati a partecipare.

Insieme c’è anche una pagina di Wikio, in cui consultare grafici e statistiche sulla presenza dei temi e dei candidati sul web.

Parole sulla carta, parole digitali, corrisponderanno mai a fatti?

Grazie a Stefania per la segnalazione.


Woopra: completo sistema di statistiche gratuito per blog e siti web


woopra

Woopra è un sistema di statistiche completo e gratuito per blog e siti web.

Funziona in ogni genere di sito, anche se presenta un comodo plugin per WordPress che consente di configurare il servizio da dentro un blog costruito per questa piattaforma.

Dispone anche di un’applicazione desktop per Windows, MacOS e Linux capace per monitorare dettagliatamente uno o più domini.

L’aspetto più intrigante di Woopa, oltre alla funzionalità, è la sua elegante interfaccia con alcun componenti grafici di sicuro effetto.

Caratteristiche principali:

  • monitoraggio istantaneo
  • tagging dei visitatori per il loro riconoscimento
  • chat per contattare i visitatori
  • sistema di notifica
  • Api disponibile per gli sviluppatori

Qui alcuni screeenshot.

Woopa monitora un massimo di 10.000 pagine al giorno.

Superata la fase beta test il servizio fornirà anche una versione a pagamento.

Dalle prime impressioni sembra già un ottimo servizio.

Via | go2web20


iYouTube: pagina personalizzata di YouTube


iYouTube

YouTube lancia iYouTube, la pagina che gli utenti possono personalizzare in po’ sullo stile di iGoogle.

Vi si può organizzare i vari elementi: video raccomandati, sottoscrizioni, attività degli amici, eccetera.

Per ora non è nulla di speciale se non fosse per 3 box che contengono le statistiche personali di un utente: InBox, About Your Videos, About You.

In questo modo tra l’altro si può sapere per esempio quanti video abbiamo visto oppure quante volte i nostri sono stati visti.

Per accedere, loggarsi in YouTube e andare a questo indirizzo: http://www.youtube.com/iyt

Via | GOS

Piwik: sistema di statistiche opensource completo per blog


piwik

Piwik è un un software opensource che permette di produrre un sistema di statistiche completo per un blog.

Si installa sul proprio server ed è personalizzabile attraverso la scelta di moduli, plugin e nell’interfaccia utente.

Si tratta di un’alternativa libera e gratuita ai sistemi standard, allo stesso Google Analytics e a prodotti similari tipo Awstats in quanto permette a chi conosce PHP 5.1 e MySQL di adattare il codice alle proprie necessità.

Usando questo genere di software si ottiene la grande opportunità di essere gli unici proprietari dei propri dati personali.

Potrebbe avere un gran successo se gli sviluppatori continueranno nell’implementazione e nell’opera di miglioramento.

Uso di Twitter nel mondo (grafico)


feedburner_stats

clicca sull’immagine per ingrandire

Twitter blog pubblica un interessante grafico sull’uso di Twitter nel mondo.

Alcuni dati. Il 40% dell’intero traffico è made in USA, del restante 60%:

  1. Giappone 39%
  2. Spagna 11%
  3. UK 10%
  4. Brasile e Canada 7%
  5. Germania e Francia 6%
  6. Italia e Olanda 5%
  7. taiwan 4%

L’Italia è soltanto nona, assieme all’Olanda. Mi aspettavo di meglio per la twittersfera italiana.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: