Archivio per la tag 'siti'

Netdisaster: distruggi il web!

Netdisaster



Netdisaster è un strumento molto conosciuto con il quale divertirsi a “distruggere” siti e pagine web.

S’inserisce un’URL, si sceglie il tipo di disastro tra i tanti, si decidono alcuni semplici parametri e parte un’animazione in flash davvero divertente.

Si vedrà per esempio camminare dinosauri su un blog, manifestare persone su un sito, un attacco marziano su una pagina web.

Netdisaster



Per capire meglio guarda un disastro in azione.

Perfetto per fare uno scherzo all’amico (e al nemico) blogger e per trascorrere un momento di svago.


WebNode: creare ottimi siti web gratis senza conoscere i linguaggi di programmazione

WebNode



WebNode è un nuovo servizio web 2.0 gratuito per creare siti web che potrebbe mettersi in concorrenza con le piattaforme blogging gratuite come Blogger e WordPress.

Attraverso una procedura guidata e un editor intuitivo, senza conoscenze di linguaggi di programmazione, php, html, CMS, è possibile generare in poco tempo un sito completo ed elegante.

I template messi a disposizione sono vari (una quarantina), professionali e molto gradevoli come impatto grafico.

Dal pannello di controllo si può gestire tutto in tempo reale e in modo interattivo: contenuto, widget, forum, statistiche, gallerie di immagini, liste dinamiche, webmail, RSS, sondaggi e tanto altro.

L’editor wysiwyg di testo è molto funzionale, tutto si può spostare con il drag & drop e i cambiamenti possono essere pubblicati al volo.

Si può anche registrare un dominio per evitare il sotto dominio assegnato (il mio di prova per esempio è http://terminal.webnode.com/).

Lo spazio gratuito messo a disposizione è di 100 mb. Disponibile in vari idiomi ma non in Italiano purtroppo.

Davvero un ottimo servizio. Da provare e da usare.

Superconsigliato!

Via | Go2Web20


GottaGotta: aggrega e condividi i tuoi siti preferiti

GottaGotta



GottaGotta (ancora in fase alpha) è un aggregatore di siti preferiti.

Creato un account gratuito si possono importare i siti salvati nei segnalibri del browser usato e organizzarli aggregandoli in categorie.

Così facendo si dispone di una startpage da dove accedere rapidamente ai siti che vogliamo.

Per esempio, se siamo appassionati di video si può creare facilmente una lista di di bookmark da richiamare al volo senza dover cercare in quelli, spesso caotici e mal organizzati, che col tempo conserviamo sul navigatore.

Non solo, si può anche condividere le nostre directory con altri utenti e commentarle. Il profilo può comunque essere mantenuto anche privato.

Una via di mezzo tra del.icio.us, Netvibes e Popurls che mira a favorire l’accesso alla navigazione.

Via | MoMB


Jagango: creare siti web per cellulare in cinque minuti

Jagango



Jagango è un servizio gratuito che consente di creare un sito web per cellulare in modo semplice e veloce.

Non c’è bisogno di conoscere i linguaggi di programmazione, basta registrarsi e seguire una facile procedura guidata in cinque passi.

Si seleziona un template, un titolo, il testo del body e del footer. Successivamente si può personalizzare le scritte in dimensione, allineamento e colore e aggiungere un immagine come logo.

Fatto! A questo punto si può iniziare a promuovere il nostro sito anche attraverso SMS.

Via | Go2web20.net


La scuola violenta raccontata in un blog

Scuola Violenta



Scuola Violenta è un blog dove sono raccolti gli episodi di aggressioni, gli insulti, le violenze di ogni tipo che molti insegnanti purtroppo subiscono durante il loro lavoro.

L’autore è Gianluca Lovreglio, professore di lettere a Taranto nelle scuole medie e superiori. Il blog descritto con le sue parole:

Fare l’insegnante, in Italia, sta diventando sempre più un lavoro a rischio.

Questo blog raccoglie le notizie relative alle aggressioni, insulti, violenze di ogni tipo che gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado subiscono ogni giorno in tutta la Penisola, dal Nord al Sud.

Le fonti delle notizie sono tratte per lo più da Internet. Questo taglia fuori tutta una serie di quotidiani a tiratura locale, e fa supporre con buona ragionevolezza che il fenomeno, già di per sé spaventoso scorrendo questo blog, sia in realtà ancora più diffuso.

Nessun altro lavoro nell’ambito pubblico, oggi in Italia è più pericoloso dell’insegnamento. Il contatto diretto con le persone e la mancanza di qualunque tutela, sia in termini di sicurezza degli edifici, sia in termini legislativi, aggiunto alla immeritata scarsa considerazione sociale della categoria, fanno sì che fior di professionisti, laureati e specializzati, siano costretti a subire ogni giorno uno stillicidio di violenza a livelli così alti che minerebbe la salute psichica di un Giobbe.

Le categorie principali sono:

  • Alunni contro professori,
  • Alunni contro scuole,
  • Genitori contro professori,
  • Stato contro professori,
  • Violenza in genere.

E’ possibile consultare la mappa della violenza divisa per regioni italiane e la mappa della violenza divisa per ordini di scuola (elementare, media, superiore).

Un campionario sconcertante di atrocità in un quadro avvilente dove i docenti sono sempre più abbandonati a se stessi e in cui tristemente risalta lo scadimento del ruolo sociale della nostra importante professione.


Il Calendario 2008 di Midisegni e Shangrila

Calendario



Lo splendido calendario di Patrizia e Sebastiano, ossia Shangri-La e Midisegni (due siti da sempre tra i miei preferiti), è disponibile per il download gratuito.

Mescolando la loro abilità di grande disegnatore e di tessitrice di grafica per bambini, i nostri amici propongono un bellissimo calendario per il 2008, con una grafica accattivante e di gusto sopraffino.

La maestra Patrizia è l’autrice anche della grafica del mio blog per la scuola elementare, mentre Midisegni è fantastico sito pieno di disegni adatti ai bambini.

In realtà i calendari sono tre: Emisfero Boreale a colori, Emisfero Australe a colori e Il calendario da colorare.

C’è poi la possibilità di personalizzare i calendari con date e ricorrenze personali.


Seguimi

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra