Archivio per la tag 'salute'

Stress da blog: i blogger rischiano la morte?


burnout

“Internet, la morte arriva col blog”, questo è il titolo dell’inquietante articolo pubblicato da ANSA. La Causa? Lo stress.

…lo stress di tener aggiornato 24 ore su 24 un ‘diario on line’ combinato con l’assenza di esercizio fisico e di sonno e con una dieta irregolare e malsana, sono un cocktail potenzialmente letale che ha cominciato a mietere vittime nel mondo del web…

Si citano casi di blogger morti o colpiti da infarto, si parla dell’enorme pressione a cui i blogger professionisti (soprattutto americani) sono sottoposti, si riporta il caso di Michael Arrington, fondatore e direttore di TechCrunch, che è ingrassato di 15 chili in tre anni e che ha attribuito allo stress da blog il fatto che ora soffre gravemente di insonnia.

In effetti un blog di successo può certamente incanalarti in un circuito vizioso dove ci si sente quasi obbligati a sfornare post quotidiani e quindi a reperire continuamente informazioni, filtrarle e proporle con un tuo stile personale.

Non solo, c’è anche la gestione tecnica del blog, il rapporto con i lettori, con gli altri blogger, tutta la rete sociale di relazioni che nel tempo si creano e che a volte ci sopraffanno.

Certo se si eccede, se ci si siede 14 ore al giorno di filata davanti al pc, se si comincia a consumare i pasti davanti allo schermo, qualche problemino salterà sicuramente fuori.

In ogni caso nell’articolo si parla soprattutto di blogger professionisti, specie che in Italia non esiste perché anche chi campa di internet nel nostro Paese non è soltanto un blogger ma spesso anche giornalista o editore di piccole o grandi testate online.

Io, nel mio piccolo, ho pensato bene di dare più importanza alla mia salute e, anche se talvolta mi sento un rimbecillito con l’ansia da post, questo fine settimana ho spento il computer e ho pensato bene di stendere le mie stanche membra al sole. Per tre giorni ho chiuso con i blog, con la solita confusa e noiosa blogorrea quotidiana.

Mi sono connesso via laptop (e N95) soltanto qualche ora sopratutto per leggere la posta.

Il tempo è stato bello, l’odore del mare era forte e non c’era ancora nessuno…


Qwitter: il Twitter per chi vuole smettere di fumare


Qwitter

Qwitter uno dei tantissimi mashup che si basa su Twitter.

Si tratta di un curioso strumento che, secondo loro, aiuta a smettere di fumare postanto il numero di sigarette fumate con un messaggio diretto a @iquit 3, dove il 3 indica la quantità fumata.

Si può anche indicare il numero totale delle sigarette fumate in un giorno.

In questo modo il fumatore traccerà i suoi progressi (o i suoi insuccessi). Gli utenti possono dare consigli e aiutare tutti gli altri.

Disponibile in Inglese, Creolo e Spagnolo.

Roba da americani…

Via | makeuseof


Pixel Art

Pixel Art

Maestro Alberto Scuola Primaria

Maestro Alberto albertopiccini.it
Se cerchi notizie sulla Scuola Primaria clicca sopra

Coding

Coding

Seguimi nei social e metti un like :)