Archivio per la tag 'reader'

Twitter Reader: usare Twitter come se fosse Google Reader


Twitter Reader

In mezzo ai tanti mashup, l’idea realizzata da Twitter Reader m’intriga davvero molto.

Si tratta di un social software gratuito ancora in fase beta 0.3 che permette di usare Twitter come se fosse Google Reader.

Del resto, per stessa ammissione del suo sviluppatore, è proprio al famoso lettore di news di Google che l’applicazione si ispira.

Ci si accredita con le nostre credenziali di Twitter e potremo così marcare come preferiti gli update degli amici appartenenti alla propria rete di contatti. E’ anche possibile marcare un messaggio come da leggere e inviare una replica diretta.

Naturalmente possiamo anche aggiornare il nostro status.

In sostanza lo scopo dell’applicazione e proprio quello di sfruttare le caratteristiche e le funzionalità di Reader senza inventare nulla di nuovo e di trasferirle nell’uso di Twitter.

Twitter Reader è anche disponibile come pacchetto per essere istallato online in uno spazio web personale, per esempio all’interno di un blog o di un sito web.

Via | downloadsquad


Seguire Twitter via feed RSS


twitter_rss

Non so se sono rimbecillito improvvisamente o se è una autentica novità. In ogni caso non lo avevo notato prima e non ho trovato informazioni ufficiali a riguardo.

Ormai è possibile seguire Twitter via feed RSS.

Cliccando sul classico bottoncino è possibile, aggiungendo username e password, sottoscrivere e seguire gli update della propria rete di amici direttamente in un news reader.


Colabrodo FeedBurner


feedburner_down

Sono sempre più deluso da FeedBurner, soprattutto da quando è passato in mano a Google.

Ci sono stati e continuano ad esserci un sacco di problemi. Almeno per quanto riguarda la mia esperienza personale.

La migrazione verso il nuovo feed non è stata per nulla indolore. Anzi è stata lenta e complicata. Il supporto quasi del tutto inesistente.

Alcuni lettori mi segnalano problemi per la sottoscrizione della newslwetter. Ho avuto qualche rogna anche per la gestione del FeedFlare sia nel feed, sia nell’integrazione con il mio template.

strainer_feedburner

Ma quello che mi fa arrabbiare di più è l’improvviso ed ingiustificato calo dei sottoscrittori.

In un giorno sono scesi da 2808 a 1591. Un calo di più del 40%.

Un fatto simile era accaduto con la migrazione, tuttavia nel giro di qualche settimana tutto si era sistemato.

Siamo tutti abituati d una certa fluttuazione, ma nell’ordine del 10-15%, non di più.

Ora il numero di readers comincia a risalire ma con lentezza.

Il blog di FeedBurner, inoltre, si aggiorna con una totale mancanza di regolarità, a distanza di mesi.

Per il blogger le ricadute di questo disservizio sono negative persino da un punto di vista professionale poiché, si sa, ormai l’indice di popolarità di un blog è misurato anche dal suo numero di sottoscrittori.

Non riesco proprio a comprendere queste gravi lacune e perché Google non punti a migliorare un servizio che è ormai diventato uno strumento indispensabile per affermare la presenza di un blog nella blogosfera.

UPDATE: spero che dopo il post di TechCrunch che ha avuto lo stesso problema e che perso 2 milioni di reader in un colpo solo, FeedBurner si degni di dare spiegazioni dettagliate su ciò che sta avvenendo.


FeedScrub: filtro feed RSS intelligente che si integra con Google Reader


feedscrub

FeedScrub è un interessantissimo servizio web ancora in fase beta privata che ho avuto modo di testare grazie ad un invito di Mashable.

Si tratta di un efficiente filtro di contenuti feed RSS che ci aiuterà di eliminare gli elementi indesiderati mantenendo soltanto quelli che ci interessano più da vicino.

Tuttavia l’aspetto più interessante è che FeedScrub è in grado di integrarsi ed interagire con Newsgator e Google Reader, ovvero con il news reader più importante del mercato.

Il filtro funziona in modo molto intuitivo. Si tratta di aggiungere o di importare feed, eliminare gli elementi poco interessanti ed attendere che “impari” a riconoscere le nostre abitudini.

Si sa col tempo i nostri lettori RSS si riempiono di decine e addirittura anche di centinaia di contenuti e FeedScrub può tornare in certi casi davvero utile per ridurre la quantità delle notizie e per mostrare soltanto le informazioni che corrispondono al nostro autentico interesse personale.

Si tratta dunque di un servizio da tenere in grande considerazione e che sicuramente è destinato a farsi strada.

L’unico problema è che nella versione gratuita possiamo lavorare solo con 3 miseri feed, altrimenti dovremo pagare 5 dollari al mese.


Segui le discussioni di un blog con YackTrack


yacktrack

Gli utenti di WordPress hanno a disposizione comodi plugin come Subscribe to Comments per seguire le discussioni di un post di un blog. E’ necessario comunque partecipare con un commento e, soprattutto, trovare il blog che fornisce il servizio.

Con YackTrack è possibile fare la stessa cosa in modo semplicissimo con tutti i blog.

Basta inseire l’URL del post che vogliamo seguire e cliccare sull’apposito bottone per ottenere un feed RSS da aggiungere, anche momentaneamente, ad un feed reader per seguire la discussione e non perdersi i commenti.

Da registrati è possibile tracciare e gestire le varie discussioni a cui ci iscriviamo.

Attualmente supporta Blogger, Digg, Disqus, FriendFeed, Google Blog Search, Google Reader, IntenseDebate, Mixx, Reddit, StumbleUpon, Technorati, TypePad/MoveableType, WordPress.

Non solo, YackTrack (attraverso il tool chatter) funziona come motore di ricerca di un termine nei social media quali FriendFeed, Google Blog Search, Mixx, Technorati e Twitter.

Ciò significa che è in grado di scoprire le discussioni che parlano di un determinato argomento o relativi ad una keyword data.

Via | downloadsquad


Individurls: creare un aggregatore di notizie personali in stile Popurls


individurls

Molti di voi conosceranno gli aggregatori di notizie in stile Popurls, il più conosciuto della rete.

Individurls è un servizio web che permette di crearsene uno del tutto personalizzato con le news dai nostri siti preferiti.

Da registrati è possibile inserire feed RSS e creare una pagina che le aggrega e ne monitora il flusso.

Immaginate di costruire una singola pagina web tramite i feed del vostro Google Reader o dei vostri blog preferiti e di produrre un “muro” di aggiornamenti.

Individurls è un servizio gratuito, semplicissimo da usare, che fornisce un indirizzo da condividere online con le nostre notizie personalizzate.

Le opzioni sono davvero minime. E’ possibile scegliere se aprire i link in una nuova finestra o no e vedere una parte del contenuto in una finestra popup passando sopra un titolo.

Individurls genera automaticamente una compatibilità per la visione tramite iPhone e fornisce un comodo bookmarklet per aggiungere siti al volo durante la navigazione

Via | mashable



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: