Archivio per la tag 'microblogging'

Vidly: condividere video in HD in Twitter

vidly

Vidly (in origine Twitvid.io) diventa il primo servizio che consente di condividere video in HD in Twitter.

L’alta risoluzione raggiunge i 720p.

L’idea dei creatori del servizio è quella di rivolgersi anche ai cineasti e ai filmmaker per promuovere le loro opere nel celebre servizio di microblogging.

I filmati possono essere caricati dal computer, registrati direttamente via webcam, generati tramite un’apposita applicazione per iPhone, importati da un altro servizio di video sharing.

Smetti di seguire tutti in Twitter con UnfollowAll

unfollowall

Siete tipi antisociali, non vi importa mai di niente, sulle scatole vi sta tutta la gente?

A patto che usiate Twitter potete fare un repulisti totale dei vostri seguaci con UnfollowAll

Attenzione però, il processo oltre ad essere irreversibile, potrebbe portare spiacevoli conseguenze.

Nemmeno Obama o la regina di Giordania infatti possono permettersi un’autorevolezza tale da permettersi di non seguire nessuno…

Via | quickonlinetips

Monitorare le liste di Twitter con Listiti

listiti

Listiti è un servizio gratuito che permette di monitorare le liste di Twitter.

In pratica possiamo essere informati via email ogni qual volta è postato un tweet riguardo le keyword di nostro interesse e relativo a una lista specifica.

Funziona così. S’inserisce la lista da monitorare, le query che vogliamo controllare e un indirizzo email valido.

A questo punto Listiti provvederà ad inviare un messaggio di posta elettronica ogni volta che le chiavi sono citate in un update dei membri appartenenti alla lista.

Listiti dunque si comporta come Google Alerts ma inviando avvisi specificamente per le liste di Twitter.

Il servizio consente anche di promuovere le nostre link attraverso un’URL del tipo http://listiti.com/nostroaccounttwitter/nomelista.

Post.it: spazio dove pubblicare contenuti online via email o sms

post.it

Post.it è uno spazio dove pubblicare contenuti online via email o sms.

Si tratta di un servizio tutto italiano offerto da Libero che si ispira al più blasonato strumento di microblogging Posterous.

In pratica trasforma le email che riceve in post. Basta ricordare l’indirizzo di posta elettronica che ci viene fornito (es: nome@post.it) ed inviare, alla pubblicazione ci pensa Post.it.

Ciò significa che possiamo pubblicare comodamente le nostre emozioni, i nostri pensieri, le nostre foto, i nostri video, le nostre informazioni e tutta una serie di contenuti reperiti direttamente in rete anche attraverso un telefono cellulare o un iPhone provvisto di connessione internet senza utilizzare il computer.

Il nostro blog può essere aggiornato anche via SMS e MMS, inviando i messaggi ad un apposito numero ed inserendo un semplice codice relativo al nostro spazio online. Ovviamente le immagini contenute negli MMS saranno subito pubblicate in un post.

Oltre ai client classici di posta elettronica alla Outlook, Post.it integra anche la web mail di Libero, GMail, Windows Live e Yahoo Mail.

Il servizio è gratuito e richiede registrazione per continuare a personalizzare il blog creato e per assegnare una URL personalizzata alla nostra pagina del genere nome.post.it.

Per il momento Post.it mette a disposizione un giga di spazio web gratuito.

Condividere file in Twitter con TwitFile

TwitFile

TwitFile è un nuovo servizio che permette di condividere file in Twitter in tempo reale.

Ci si autentica tramite le nostre credenziali Twitter, si procede all’upload di un file dal nostro computer e lo si condivide con un link accompagnato da un messaggio di testo.

Strumenti di file sharing questo genere possono essere utili per gruppi di persone che hanno bisogno si scambiare file in modo rapido e funzionale: gruppi di lavoro o di studio, imprese, scuole, università.

Hanno motivo di esistere ancor più adesso che Twitter permette la creazione e l’utilizzo delle liste di utenti. In un certo senso gli strumenti di condivisione via Twitter cominciano a sostituire le email come canale di condivisione.

TwitFile è gratuito con il limite di 200 mb per file, altrimenti fornisce account pro a pagamento.

Il PageRank arriva a Twitter

PageRank

Sebbene sia stato rimosso ogni riferimento al PageRank negli Strumenti per i Webmaster, Google continua ad aggiornare il parametro che misura la popolarità dei siti web.

In questi giorni infatti è in corso un massiccio aggiornamento del PageRank. Non solo, pare che esso si sia esteso agli account Twitter.

Ho provato a calcolare con PRChecker il valore della mia pagina Twitter ottenendo un buon PR 5.

Evidentemente Google, in procinto di segnalare i tweet nella lista dei suoi risultati, si avvantaggia monitorando il PageRank.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: