Archivio per la tag 'keyword'

Monitorare le liste di Twitter con Listiti

listiti

Listiti è un servizio gratuito che permette di monitorare le liste di Twitter.

In pratica possiamo essere informati via email ogni qual volta è postato un tweet riguardo le keyword di nostro interesse e relativo a una lista specifica.

Funziona così. S’inserisce la lista da monitorare, le query che vogliamo controllare e un indirizzo email valido.

A questo punto Listiti provvederà ad inviare un messaggio di posta elettronica ogni volta che le chiavi sono citate in un update dei membri appartenenti alla lista.

Listiti dunque si comporta come Google Alerts ma inviando avvisi specificamente per le liste di Twitter.

Il servizio consente anche di promuovere le nostre link attraverso un’URL del tipo http://listiti.com/nostroaccounttwitter/nomelista.

Koego: un ottimo servizio web analytics per blogger

koego

Koego è un ottimo servizio “web analytics” per blogger e webmaster del tutto gratuito.

Non è un semplice contatore di visite ma un vero e proprio servizio di analisi che monitora il traffico di un blog attraverso una ricca serie di statistiche visualizzabili tramite grafici.

In questo può essere paragonato soprattutto a Google Analytics.

Koego traccia le visite, il tempo di permanenza dei visitatori, la loro provenienza, le pagine viste, i commenti, i referrer, le keyword più importanti che generano traffico verso il nostro blog e tanti altri dati (risoluzione dello schermo, sistema operativo, browser e via dicendo).

E’ possibile visualizzare la classifica dei post più visitati in base al giorno, al mese e all’anno.

Un aspetto decisamente interessante è che il sistema è in grado di elaborare i dati degli utenti registrati e generare una vera e propria classifica dei blog in base al maggior volume di traffico.

Una caratteristiche che le “famose” classifiche dei top blogger che circolano in rete (Blogbabel, Wikio) non prendono in considerazione in quanto si basano esclusivamente sul tasso di linkosità (i backlinks ricevuti) di un blog (e per questo sono poco attendibili).

Ciò consente di misuare il proprio EGO di blogger e di condividerlo nelle reti sociali alla Twitter, FriendFeed, Delicious e FaceBook.

Koego, dunque, è un servizio di statistiche ottimizzato per i blog che si installa semplicemente copiando ed incollando il codice tracker fornito dopo la registrazione.

La Top 100 dei blog si trova a questo indirizzo.

Confrontare la popolarità di due ricerche Google con WebSource


websource

WebSource è una semplicissima applicazione web che consente di confrontare due ricerche di Google indicando la popolarità delle keyword digitate.

Basta inserire le due query megli appositi campi e WebSource genera i risultati.

Credo che sia uno strumento SEO molto immediato per stabilire il comportamento di papà Google allorché un blogger o un webmaster decidano di inserire un titolo, una parola, una frase in un articolo e per capire se c’è qualcosa di sbagliato.

Se il servizio genera un gran numero di risultasti riguardo una delle nostre chiavi di ricerca significa che abbiamo imboccato la giusta strada per essere indicizzati correttamente da Google.

Un’alternativa più immediata a Google Trends.

Via | mashable


HotWords: le parole più ricercate del web


hotwords

HotWords contiene una lista dei 100.000 termini più ricercati nel web nei motori di ricerca, non solamente in Google.

Le informazioni sono costantemente aggiornate, più volte al giorno, ma HotWords conserva anche i dati del giorno, della settimana, del mese e dell’anno.

Monitora già più di un milione e 700.000 keyword.

L’accesso è libero e gratuito anche se il servizio si trova ancora in fase beta.

Nonostante la gran quantità di dati già inclusi HotWords afferma di raccogliere solo il 40% dell’intero traffico web.

Ciò nonostante si presenta già come un ottimo strumento SEO per webmaster e sviluppatori.

Via | killerstartups


Link Diagnosis: scopri chi linka il tuo blog


linkdiagnosis

Link Diagnosis è uno strumento online che permette di conoscere i link in entrata di un blog o sito web.

Basta inserire un’URL (non necessariamente quella del nostro blog) e Link Diagnosis analizza in profondità i collegamenti esterni. Necessita di alcuni minuti per generare un rapporto completo e dettagliato.

Semplice e completa, l’applicazione offre tutta una serie di dati interessanti come il pagerank ricevuto dai link, le pagine più linkate, le keyword più ricercate per usate il nostro sito e altro.

Il servizio offre anche un comodo plugin per Firefox che consente di richiamare un’analisi ancora più accurata con un solo click.

Un strumento SEO davvero indispensabile.

Via | Visual Beta

Seonik: generatore di URL SEO friendly

Seonik



Seonik funziona un po’ come i tanti servizi accorcia URL alla TinyURL, produce un link a partire dall’indirizzo web che inseriamo.

La particolarità è che non si preoccupa tanto di abbreviarlo, quanto di renderlo appetibile ai motori di ricerca.

L’URL generata punta al redirect verso il link che si è fornito.

Si può anche produrre un link tramite tag. Per esempio http://seonik.com/web-20.html.

Via | FeedMyApp



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: