Archivio per la tag 'inglese'

PhraseBase: comunità virtuale per l’apprendimento delle lingue


PhraseBase

PhraseBase è una comunità virtuale per l’apprendimento delle lingue basato sulla conversazione.

Spiegato con le loro parole:

  • Frasario online – Il più grande database su Internet di parole ed espressioni di uso comune, tradotte in oltre 90 lingue diverse.
  • Partner di lingua – Una comunità di appassionati di lingue da tutto il mondo che condivideranno con te la loro lingua e la loro cultura.
  • Classe virtuale audio/video – Incontra amici e partner e impara una nuova lingua nella nostra classe virtuale, con chat audio/video e webcam.
  • Informazioni sui paesi – Notizie, dati e statistiche sulle caratteristiche geografiche e la situazione politica di tutti i paesi del mondo.
  • Informazioni sulle lingue – Notizie, dati e statistiche su tutte le lingue parlate nel mondo.

Alle community sono già iscritti gratuitamente più di 100.000 utenti. Moltissime le lingue a disposizione.

PhraseBase è un progetto finanziato da privati tra i cui amministratori c’è anche un’italiana.

Via | eHub


Wordki: il dizionario Inglese online più veloce del mondo


Wordki

Wordki è sicuramente il dizionario Inglese online più veloce del mondo.

Al digitare le lettere, se riconosce una parola Inglese, mostra immediatamente i significati velocissimamente.

Basta solo scrivere senza dover cliccare in alcun pulsante.

Wordki è curato dalla Princeton University e basato su WordNet 3.0.

Peccato sia disponibile soltanto in Inglese.

Via | killerstartups


Come spiegare Twitter alla mamma



Common Craft (Compagnia di Produzione e Consulenza Video che spesso ho citato), colpisce ancora.

Stavolta si diverte a spiegarci, alla sua inconfondibile maniera (in plain english), come far comprendere Twitter in modo facile.

Il breve video tutorial è in un Inglese piuttosto semplice e comprensibile. Molto ben fatto, come sempre ironico e divertente.

Versione sottotitolata in italiano Come spiegare i blog alla mamma

  • Come spiegare Google Docs alla mamma
  • Come spiegare l’RSS alla mamma
  • Come spiegare del.icio.us alla mamma
  • Come spiegare un wiki alla mamma
  • Come spiegare le reti sociali alla mamma


  • Hoopedia: l’enciclopedia dell’NBA

    Hoopedia



    Da ex giocatore di pallacanestro e da grande appassionato non posso fare a meno di segnalare Hoopedia, un wiki dedicato al mondo del basket americano, professionistico, dei college e non solo.

    C’è di tutto: storia, foto (anche d’epoca), giocatori, squadre, statistiche, linee del tempo, regole, definizioni, slang, pagine dedicate alle varianti di questo magnifico sport e quelle dedicate ai movimenti di tutto il mondo (Italia inclusa).

    Hoopedia

    (2 giocatori storici, Kareem Abdul-Jabbar (Lou Alcindor) e Wilt Chamberlain, palyoffs NBA 1971)



    Ovviamente il wiki è in inglese, ma vale certamente una visita.

    Per appassionati.


    Definr: dizionario inglese super veloce

    Definr



    Definr è un dizionario online in inglese rapidissimo sviluppato in WordNet e Ruby on Rails.

    La rapidità è dovuta al fatto che le principali 10.000 definizioni sono richiamate al volo tramite cache e database MySQL.

    Il campo di ricerca si basa sull’auto suggerimento dei termini possibili ricercati, suggeriti alla digitazione della singola lettera.

    Definr, inoltre, traduce alcuni termini (anche in italiano) e fornisce anche un’estensione per Firefox.

    Un’ottima risorsa per anglofoni e linguisti.

    Via | FeedMyApp


    Kindersay: i bambini apprendono l’Inglese divertendosi



    Kindersay è un’applicazione web dedicata a bambini e famiglie che consente di apprendere il lessico base dell’Inglese divertendosi.

    Ci sono più di 500 figure e disegni accompagnati da un clip con una signorina che offre una perfetta pronuncia della parola corrispondente.

    Kindersay, quindi, è un sito educativo rivolto ai bambini lingua madre Inglese in età prescolare, ma che può essere usato con soddisfazione anche dai nostri bambini per apprendere il vocabolario essenziale.

    Potrebbe benissimo essere utilizzato anche dagli insegnanti delle Scuole Primarie per organizzare le proprie lezioni in laboratorio.



    Kindersay propone anche una zona a pagamento dove gli utenti possono caricare immagini personali, organizzarsi un vero e proprio ambiente di apprendimento personalizzato per tutta la famiglia, creare lezioni e presentazioni, salvare le immagini preferite.

    La parte gratuita, tuttavia, è più che sufficiente, per lo studio e lo svago dei bambini italiani.


    Via | Go2Web2.net

    Seguimi

    Pixel Art

    Pixel Art

    Coding

    Coding

    albertopiccini.it

    Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.