Archivio per la tag 'file'

Torrentem: motore di ricerca file torrent

Torrentem



Torrentem è un motore di ricerca file torrent con il quale si può ricercare simultaneamente in altri motori (Mininova, Seedpeer, Btmon, Fenopy, Mybittorrent, Extratorrent, Monova, Sumotorrent, Torrentportal. Snarf-it, The Torrent Site… ).

Molto gradevole l’intefaccia in Flash.

Via | Genbeta


RapGet: download manager per RapidShare e siti simili

RapGet



RapGet è un programma gratuito che permette di gestire i download da RapidShare senza doversi preoccupare di attendere tempo o dover acquistare un account premium.

In RapGet si possono aggiungere i file da scaricare e lasciarlo lavorare come si fa per esempio con i programmi p2p alla Emule, senza preoccuparci di altro.

Gestisce più di sessanta siti di hosting remoto alla RapidShare. Basta inserire l’URL del file da scaricare e cliccare sull’apposito bottone.

Se disponiamo dei dati di un account premium li possiamo introdurre e gestire da RapGet i download.

Il programma è gratuito, multilingue (anche in Italiano), funziona in Windows e non richiede installazione.

Applicazioni simili:

Vedi anche: Tutto RapidShare: 26 motori di ricerca e 16 generatori di account premium.

RapGet 1.40 | scarica (archivio rar, 260 kb)

Via | MakeUseOf


TinyLoad aggiunge un bookmarklet per l’upload rapido ai principali servizi di filesharing

TinyLoad



TinyLoad, il servizio che permette di caricare simultaneamente files da condividere in importanti piattaforme di filesharing come MegaUpload, DivShare, MediaFire, RapidShare, Amazon S3 offre un comodissimo bookmarklet.

Il bottone, una volta piazzato sulla barra dei segnalibri del nostro browser, risulterà molto utile per condividere al volo con gli amici uno o più file durante la navigazione.

Cliccandoci sopra infatti si aprirà una finestra tramite la quale scegliere un file da caricare dal nostro hard disk. Terminato l’upload sarà generata un’URL con cui condividerlo (vedi video).


TinyLoad Bookmarklet from Eric Kerr on Vimeo.


Comodissimo e pratico.

Via | Mashable


DivShare si rilancia: migliora il servizio e mette un limite allo storage e alla banda

DivShare



Poche settimane fa sembrava che DivShare fosse in vendita (vedi post) per problemi economici.

Esce oggi la notizia che invece rilancia il servizio mettendo però un limite allo storage e alla banda gratuiti.

Come si può leggere nel blog lo spazio free messo a disposizione degli utenti è di 5 GB e la banda usata per il download di 50. Sopra partono i profili a pagamento.

In cambio è fornito un miglioramento del servizio ottenuto tramite un’opera di upgrade dei server che dovrebbe garantire maggiore stabilità e velocità.

Si tratta di un piano commerciale per sostenere il finanziamento e per reperire fondi.

A mio avviso è una buona notizia per i molti utenti che come me utilizzano DivShare come hosting remoto di file ed immagini soprattutto in funzione del proprio blog e che scongiura la perdita dei dati già archiviati online.

Mi auguro vivamente che il loro progetto funzioni.

Per valutare lo spazio residuo a disposizione degli utenti basta andare alla pagina Sign Up.

Per ora possiao dormire sonni tranquilli 🙂

Via | DownloadSquad


PalShare: inviare e condividere grandi file e intere cartelle

palshare



PalShare è un servizio web totalmente gratuito che consente di condividere online grandi file e addirittura intere cartelle.

Molto semplice da usare, offre le seguenti caratteristiche:

  • compressione automatica di gruppi di file e cartelle
  • 100 mb di dimensione massima supportata
  • funzione copia e incolla
  • funzione drad and drop
  • barra di processo dell’upload

Concluso il processo di upload ai destinatari arriverà una email di notifica per scaricare ciò che è stato caricato attraverso un link.

Necessario un Applet Java per gestire il caricamento.

La residenza online dei contenuti scade dopo 5 giorni.

Via | Incubaweb 2.0


Drop.io: registrare audio dal telefonino e pubblicarli online



Drop.io, un servizio di file hosting particolare e interessante che ho già recensito qui, aggiunge la possibilità di effettuare registrazioni audio tramite telefono cellulare.

Quando si crea un Drop (una pagina personale) si ottiene un numero di telefono da chiamare e un codice, del tipo 646-495-9203 x 09481.

Drop.io convertirà la chiamata in un mp3 che sarà salvato e che potrà essere scaricato e condiviso.

In questo modo si può registrare di tutto: un promemoria, una lezione, una conversazione, un suono, un rumore.

Tutto avviene soltanto tramite cellulare. Può risultare utile quando ci troviamo fuori casa o ufficio, senza connessione internet, per pubblicare al volo una registrazione in rete.

Si possono creare tutte le URL che vogliamo e in ognuna caricare fino a 100 mb. I nostri indirizzi personalizzati possono essere protetti anche tramite password e quindi decidere se rendere i file pubblici o privati.

Si può anche decidere il periodo di durata del”indirizzo (un giorno, una settimana, un mese, sei mesi, un anno) e stabilire se altre persone possono aggiungere note e file.

Via | TechCrunch



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: