Archivio per la tag 'widgets'

Classroomscreen: una lavagna virtuale con attività già pronte da usare in classe alla LIM o nella didattica a distanza

Classroomscreen è una lavagna virtuale con attività già pronte a portata di mano da usare in classe alla LIM o nella didattica a distanza.

Si tratta di  uno strumento online che permette di visualizzare alcuni widget con le istruzioni per la una lezione in modo chiaro, versatile e visivo. 

Classroomscreen, infatti, è stata creata con l’intento di offrire chiari strumenti di lavoro in modo da rendere le lezioni, anche a distanza, molto efficienti e flessibili.

Insomma, facilitare il lavoro degli insegnanti (anche di quelli che potrebbero essere meno sicuri nell’uso dei software educativi in classe) e aiutare gli studenti a concentrarsi sul loro compito è la principale mission della web app.

L’applicativo offre 14 comodi moduli che si attivano con un semplice click nei rispettivi bottoni:

Timer: utilizzando il timer si può far sapere ai tuoi studenti quanto tempo è rimasto per lavorare attraverso  un promemoria visivo.

Strumento di disegno:: disegni e appunti possono essere creati a schermo intero, come nelle classiche lavagne elettroniche interattive, o in una riquadro. Si può scegliere il tipo di carta: a righe, a quadretti, spartiti musicali, carta grafica, un’immagine (anche personalizzata da caricare) o un colore di basckground.

Semaforo: questo tool ha diversi usi. Ad esempio, per indicare se gli studenti possono fare domande all’insegnante oppure no.

Generatore di codici QR: lo strumento, molto efficace, è in grado di generare un codice QR in pochi secondi. Gli studenti possono scansionare il codice con il proprio dispositivo e ottenere il link dei contenuti di una pagina web.

Casella di testo: consente di digitare un messaggio o un’istruzione come nei classici post-it, oppure  possiamo usarla come un tipico documento Word, dal momento che può essere ingrandita e messa a schermo intero.

Nome casuale: questo utilissimo widget facilita le interrogazioni in quanto consente di estrarre a caso il nome di uno studente da un elenco, quello della classe per esempio.

Simboli di lavoro: sono immagini iconiche che servono a far sapere agli studenti in quali condizioni possono svolgere il loro compito. Per esempio: “lavora insieme”, “chiedi al compagno”, “a basa voce” o “silenzio”.

Livello del suono: collegando un microfono (anche quello del nostro PC) si può tarare e misurare il livello del suono nella classe. Se gli studenti fanno troppo rumore, un campanello suonerà per indicare che devono essere più silenziosi.

Sondaggio: è uno strumento semplice e veloce per raccogliere feedback. Ad esempio su come si sentono gli studenti o se hanno capito la lezione. 

Classroomscreen, inoltre, presenta altri utili widget:

  • sfondo (per scegliere appunto lo sfondo della lavagna)
  • dadi (per selezionare numeri random da 1 a 18 o per sfide e scelte tra alcuni studenti)
  • media (per inserire contenuti multimediali)
  • conto alla rovescia (da impostare nelle consegne)
  • cronometro (per conoscere le tempistiche necessarie per lo svolgimento di un compito per esempio o della intera lezione)

Lo strumento dedicato ai media, in particolare, consente di reperire ed inserire al volo immagini, video da YouTube e di attivare la webcam in un riquadro per mostrare il viso dell’insegnante.

Tutti i moduli possono essere facilmente inseriti, spostati, allargati e rimossi in modo da adattare su misura il proprio spazio di lavoro.

Le scrivanie virtuali possono essere rinominate, mostrate a schermo intero e anche scaricate come immagini PNG.

Classroomscreen è gratuito (sebbene, volendo, offra opzioni aggiuntive a pagamento) e non richiede registrazione obbligatoria. Tuttavia, se si vuol tenere traccia del proprio lavoro è consigliabile creare un a account.

Su YouTube si trovano alcuni video tutorial anche in Italiano.

Twitter permette di creare widget per integrare la timeline di un utente nei siti web


Attraverso un apposito strumento, Twitter permette di creare widget per integrare la timeline di un utente nei siti web.

Si tratta di widget in JavaScript embeddabili in una qualsiasi pagina web e in qualsiasi posizione del template.

E’ possibile accedere al configuratore, personalizzare la grafica e prelevare il codice per inserire il widget in un blog o in un sito web (vedi sopra).

Si possono creare widget con la cronologia dell’utente (la sua timeline), con i tweet preferiti, con quelli di una lista, con i contenuti relativi a un hashtag ricercato.

WidgetsPlus: creare un widget per pubblicizzare il proprio profilo Google+

WidgetsPlus (o Google Plus Widget che dir si voglia) è uno strumento che permette di creare un widget per pubblicizzare il proprio profilo Google+ direttamente via web.

Assomiglia un po’ al Like Button di FaceBook tanto diffuso nei blog e nei siti web usato da blogger e webmaster per promuovere le proprie pagine.

Il wedget è del tutto configurabile nella grafica, nella dimensione e nei colori e si adatta alla perfezione in qualsiasi pagina web (vedi sopra).

Per ottenerlo bisogna reperire il nostro ID Google Plus, che è il numero che si trova nella URL del nostro profilo subito dopo https://plus.google.com/, ed inserirlo nell’editor visuale.

WidgetsPlus è un servizio del tutto gratuito che non richiede registrazione.

Siti simili: gglpls.

TweetWally: strumento per inserire le attività di Twitter in un sito web

tweetwally

TweetWally è uno strumento che permette inserire le attività di Twitter in un sito web.

Si può scegliere un hashtag, uno username o una keyword e procedere alla realizzazione del wall, ossia del flusso dei tweet correlati alla nostra scelta.

Il tweetwall può essere salvato connettendosi via Twitter, gli si può assegnare un nome e una descrizione, scegliere e personalizzare uno sfondo, condividerlo tramite un apposito link oppure prelevare il codice embed per inserirlo in una qualsiasi pagina web come widget.

TweetWally è uno strumento del tutto gratuito, dedicato a blogger, a webmaster, alle imprese e ai singoli individui che desiderino promuovere il proprio Twitter.

SlideMyPics: realizzare slideshow con le nostre foto dei social network

slidemypics

SlideMyPics è un’applicazone web sviluppata in HTML5 che permette di realizzare slideshow con le nostre foto dei social network.

Al momento supporta FaceBook, Flickr, Picasa, Photobucket e SmugMug.

Per accedere basta semplicemente autorizzare un nostro account e otterremo al volo la galleria fotografica.

Potremo scegliere la dimensione delle slide, il template di sfondo e addirittura una musica.

Le proiezioni possono essere pubblicate in Twitter e FaceBook ed inserite come widget attraverso codice embed in una qualsiasi pagina web.

SlideMyPics è uno strumento del tutto gratuito.

BigImg.it: pubblicare immagini di grandi dimensioni online

BigImg.it è un servizio che permette di pubblicare immagini di grandi dimensioni online.

Come si sa per blogger e webmaster è difficile mostrare foto in HD o panoramiche navigabili in una pagina web o in un singolo post e questo strumento può tornare utile.

Basta indicare l’URL di un’immagine già residente online, selezionare o personalizzare le dimensioni dell’embed da prelevare e il gioco è fatto.

Otterremo così un codice HTML, per la precisione un iframe, da copiare ed incollare nei nostri blog o siti web per mostrare e condividere la fotografia.

Gli utenti potranno cliccarci sopra e muoversi con il mouse per visualizzare i dettagli o usare lo scroll per zoomare (vedi esempio sopra).

BigImg.it è un servizio gratuito che non richiede registrazione.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: