Archivio per la tag 'webmasters'

Wireflow: creare diagrammi di flusso, schemi, grafiche per siti web, mappe mentali e concettuali

Wireflow  è una applicazione web con cui è possibile creare diagrammi di flusso, schemi, grafiche per siti web, mappe mentali e concettuali in modo facile ed intuitivo.

Strumenti di questo genere hanno la facoltà di rendere la comunicazione più efficace curando l’aspetto visivo delle informazioni.

Interamente basata sul web, Wireflow non richiede particolari conoscenze di grafica digitale dal momento che presenta un’interfaccia di lavoro semplice e ben strutturata che ne facilita l’uso.

Per usarla non c’è bisogno di registrarsi ma, se lo facciamo, lo strumento tiene traccia dei nostri lavori e si potrebbe usare anche in maniera collaborativa con altri utenti o colleghi di lavoro.

Incorpora infatti anche una funzionale chat per scambiare messaggi in tempo reale durante il processo di creazione.

Basta cliccare sull’apposito pulsante per entrare nell’editor dove prelevare tutta una serie di schemi già pronti, pensati soprattutto per la gestione di strumenti web, il web design, il blogging, l’e-commerce, i forum, la comunicazione via internet e via dicendo.

Il tutto avviene con il semplice drag&drop e modificando la dimensione e la disposizione degli elementi con il mouse o tramite scorciatoie di tastiera.

I modelli, tuttavia, possono essere adattati a qualsiasi progetto, anche professionale, educativo e scolastico.

Si può comunque sempre partire da zero e aggiungere elementi da connettere tra di loro come nella costruzione delle classiche mappe mentali.

Alcuni modi per creare un sito in modo semplice e veloce

Ormai esistono un sacco di sistemi per creare siti web in modo semplice e veloce senza la necessità di conoscere complicati linguaggi di programmazione, l’HTML, il PHP e via dicendo.

Molte aziende del settore propongono strumenti già pronti all’uso con cui, tramite un’interfaccia amichevole e visuale, realizzare prodotti di una certa professionalità.

Spesso, a pagamento, vengono fornite indispensabili opzioni aggiuntive e viene offerta pure la possibilità di ottenere un domino di primo livello o l’opzione di dirottare i contenuti su un dominio che magari abbiamo già registrato.

I sistemi più diffusi per la pubblicazione di siti web sono sicuramente Blogger, Joomla, Drupal e WordPress.

Blogger, il sistema di creazione di blog di Google, è il più semplice da usare e offre la possibilità di ottenere un dominio di primo livello.

Gli altri sono CMS (content management system), vale a dire piattaforme per la gestione di contenuti in internet, che necessitano di una procedura di installazione all’interno di uno spazio acquistato tramite un hosting provider piuttosto complicata per chi non è dentro il mestiere e richiedono un minimo di conoscenza dei linguaggi di programmazione e del funzionamento dei database mySQL.

Di frequente, per paura di non riuscire a dominare queste funzionalità, ci si rivolge a professionisti del settore che si fanno pagare, anche lautamente.

Fortunatamente il più diffuso Wordpress, nella sua versione wordpress.com, offre anche un sistema di pubblicazione che non richiede la conoscenza di quanto appena detto. Basta registrarsi e procedere alla pubblicazione di un sito web in modo facile, con molti strumenti user friendly pronti da usare.

In passato ho recensito alcuni strumenti per creare siti web al volo senza troppe complicazioni.

Di sicuro uno dei migliori ed affidabili continua ad essere Wix.com, una validissima piattaforma con cui creare un sito web gratis dall’aspetto professionale e curato.

La suite di Wix è in continuo sviluppo, è disponibile in moltissime lingue tra le più diffuse ed anche in Italiano all’indirizzo it.wix.com è in continua evoluzione e offre sempre  nuovi validi strumenti di pubblicazione in grado di soddisfare le esigenze più disparate.

I punti di forza di Wix rimangono l’ottimo editor sviluppato in HTML5 con cui creare pagine web in modo intuitivo con la tecnica del drag and drop, sempre più ricco di funzioni; la cura con cui sono gestite le immagini in modo da ottenere grafiche accattivanti e moderne con foto prive di diritti d’autore e di vincoli di copyright già incluse nelle gallery; il completo sistema di gestione dei menù, delle pagine e dei contenuti personali; l’adattamento automatico alla visualizzazione tramite telefono cellulare, tablet e qualsiasi altro dispositivo mobile; i numerosissimi template dagli stili grafici più disparati in cui scegliere quello che si adatta meglio a un sito web in base ai gusti, alle esigenze personali o aziendali, alle tematiche pubblicate.

Tutto ciò, ripeto,  senza dover conoscere alcun complicato linguaggio di programmazione .

In particolare i nuovi tool messi a disposizione sono:

Come si capisce chiaramente dal nome Wix Music è un sistema dedicato ai musicisti che vogliono farsi conoscere sul web con accattivati template specifici allo scopo.

Offre le immancabili funzioni social per promuovere il proprio marchio e la cerchia dei fan; la possibilità di includere file audio nei formati più diffusi e di venderli tramite download diretto; le funzioni per distribuire la musica sui vari store come iTunes e Google Play e le piattaforme di streaming alla  Spotify e Deezer; la possibilità di promuovere il proprio merchandising senza commissioni di terze parti e molto altro ancora.

Allo stesso modo Wix Video permette di mostrare, promuovere e vendere  video personali (anche di alta qualità) direttamente da uno specifico sito web, dove creare e gestire canali, offrire film in streaming, corsi, guide, tutorial, attività professionali, educative, i sempre più diffusi filmati how to (come fare) e DIY (fai da te).

Si possono ovviamente condividere video su YouTube, Vimeo e Facebook, pubblicare eventi in live streaming, inserire video a 360°.

Wix Events, invece, si occupa di fornire tutti gli attrezzi necessari a creare un sito web specifico dedicato ad uno o più eventi da promuovere e pubblicizzare in internet.

C’è un layout per ogni tipo di evento, che sia una festa, una gara, una cerimonia, un meeting e via dicendo.

Gli inviti e i flussi delle persone coinvolte nell’evento possono essere gestiti comodamente da dentro la piattaforma e condivise nei social.

Wix Pro Gallery, infine, è un app utile a generare gallerie di immagini professionali, con tantissime impostazioni grafiche disponibili per la pubblicazione e la visualizzazione ottimizzata per qualsiasi dispositivo.

Insomma, in conclusione, Wix ancora una volta propone un ulteriore pacchetto di strumenti ideali per la pubblicazione di contenuti nel web, funzionali e semplici da usare, in grado di generare risultati di tipo professionale.

Si può trnquillamente consigliare Wix sia al principiante, sia a chi vuol migliorare la propria presenza in internet senza troppe complicazioni, senza l’aiuto degli specialisti del settore e senza dover pagare le agenzie che offrono tali servizi.

Wix offre un piano completamente gratuito ma anche pacchetti professionali premium a pagamento con sistemi di assistenza 24 ore su 24, sette giorni alla settimana.

Wix è ormai una realtà consolidata del web a livello mondiale ed è in continua evoluzione e miglioramento. Resta pertanto uno dei modi più semplici ed affidabili per creare un sito web gratis  o per intraprendere un percorso professionale di pubblicazione di contenuti online.

Come inserire una galleria di foto e un elenco di file di Google Drive in una pagina web

Per quanti usano le Google App ed in particolare Google Drive, per le aziende che usano le Google Apps for Work o le Google Apps for Education (ora semplicemente chiamate G Suite e G Suite for Education), per i webmaster in generale e per gli insegnanti in particolare che si occupano del sito web della scuola, può tornare comodo questo breve tutorial su come inserire una galleria di foto e un elenco di file residenti in Google Drive in una pagina web.

Dal momento che i file non risiederanno direttamente sul nostro sito, questa pratica è molto opportuna per non sovraccaricare la pagina web  rendendola lenta nel caricamento e per non consumare lo spazio acquistato dall’hosting provider, generalmente limitato, evitando eventuali costi aggiuntivi di abbonamento.

La procedura è piuttosto semplice e non richiede grande conoscenza dei linguaggi di programmazione. Eccola:

  1. creare una cartella in Google Drive e assegnarle un nome
  2. inserire i file o le immagini da mostrare dentro la cartella e concludere l’upload
  3. renderla pubblica cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse, condividi>avanzate>Pubblico sul Web – Chiunque abbia accesso a Internet può trovare e visualizzare
  4. procurarsi l’ID della cartella aprendola, si tratta di una striscia di caratteri che si trova nella URL della barra di navigazione del browser dopo la scritta folders e lo slash (vedi sotto):

https://drive.google.com/drive/folders/ID

A questo punto non vi resta che copiare ed incollare nella vostra pagina web questa striscia di codice opportunamente modificata nella parte in grassetto e salvare:

<iframe style="width: 500px; height: 500px; border: 0;" src="https://drive.google.com/embeddedfolderview?id=IDFOLDER#grid" width="300" height="150">&lt;br /&gt;</iframe>

Oppure, se usate G Suite o G Suite for Education, quest’altra striscia dove mettere anche il nome a dominio del sito su cui sono installate le G Suite:

<iframe style="width: 100%; height: 600px; border: 0;" src="https://drive.google.com/a/NOMEDOMINIO/embeddedfolderview?id=IDFOLDER#grid" width="300" height="150">&lt;br /&gt;</iframe>

In questo modo, con l’attributo grid, otterrete una cornice iframe a griglia.

Se invece volete una visione a lista basta cambiare l’attributo grid con list.

Si può infine modificare la dimensione della cornice intervenendo sul numero di pixel in altezza e larghezza o sostituendo px con il simbolo della percentuale che ovviamente non deve superare il 100%.

Vedi sotto un esempio di codice di una lista di file con percentuale:

<iframe src="https://drive.google.com/embeddedfolderview?id=IDFOLDER#list" style="width:100%; height:600px; border:0;"></iframe>

Ecco un esempio di una serie di gallerie di immagini a griglia inserite nel mio blog didattico qui.

Cliccando su una di esse si aprirà in una nuova finestra del browser dove potrà essere zoomata e scaricata.

Il Metropolitan Museun of Art di New York mette a disposizione quasi 400.000 immagini gratuite sotto licenza CC

Il Metropolitan Museun of Art di New York mette a disposizione quasi 400.000 immagini gratuite sotto licenza Creative Commons senza vincoli di copyright.

Ovviamente si trovano foto e immagini bellissime che possono essere scovate attraverso un apposito motore di ricerca interno al sito in base ad alcuni criteri: autore, tipo, periodo storico, localizzazione geografica, materiale, tipo di oggetto.

Una volta trovata l’immagine da scaricare, oltre alla descrizione dell’opera, sarà possibile effettuare il download con un semplice click e riutilizzarla liberamente per i nostri progetti (vedi immagine sopra).

Si tratta di un catalogo di immagini digitali anche di alta qualità molto importante, davvero imperdibile anche e soprattutto per la scuola e gli insegnanti.

CC Search: un motore di ricerca di immagini Creative Commons di libero utilizzo

Creative Commons lancia CC Search un motore di ricerca delle immagini di libero utilizzo fornite con le celebri licenze senza vincoli di copyright.

Ancora in fase beta, offe la possibilità di ricercare immani all’interno di archivi aperti e secondo dei filtri prestabiliti.

Il database è basato principalmente su Flickr, 500px, la Biblioteca Pubblica di New York e il Museo Metropolitano di Arte, Rijksmuseum, con un catalogo di 10 milioni di file disponibili.

I filtri consentono di ricercare in base alla licenza, al nome, al possessore, a tags, a collezioni e istituzioni.

L’attribuzione delle immagini da usare nei nostri progetti risulta facilitata da un codice HTML o da un link condivisibile.

Da utenti registrati le ricerche possono essere salvate e si possono creare liste di preferiti.

Il progetto è destinato a migliorare in futuro, sia nel contenuti dei database, sia nelle funzioni da offrire all’utente.

 

LimeSurvey: potente software gratuito per creare sondaggi completi, indagini statistiche e questionari online

limesurvey

LimeSurvey è un potente software gratuito open source per creare completi sondaggi, indagini, moduli e questionari da condividere online.

Il programma  consente a chiunque di creare e gestire indagini online e, a differenza di altri software similari come SurveyMonkey, Google Drive, Survio, eWebTest per esempio, può essere installato e gestito in un web server all’interno di un sito web.

Limesurvey ha il vantaggio di consentire una personalizzazione praticamente illimitata, inoltre i dati dei sondaggi possono essere scaricati e rimossi da database residenti sul web evitando così i tipici problemi relativi alla privacy. Non a caso questo  software è spesso usato nella pubblica amministrazione.

Per accedere ai questionari basta una connessione internet e chiunque può accedervi tramite un apposito link. Si può riservare l’accesso a particolari gruppi di utenti a cui il sistema assegnerà una password di accesso.

I sondaggi creati possono essere molto complessi ed articolati (praticamente illimitati nel numero di domande, nelle ramificazioni e nel numero dei partecipanti) e includere personalizzazioni grafiche. Essi forniscono un ottimo sistema di analisi dei risultati delle statistiche rilevate e consentono di generarne una versione stampabile.

Limesurvey è disponibile in più di ottanta lingue, italiano incluso, dispone di un’interfaccia di gestione piuttosto chiara e permette anche di creare sondaggi anonimi mediante invito via email da completare in varie fasi.

Come abbiamo detto, può essere installato sul web server di un sito internet ma anche su un computer locale dal quale tuttavia sarà necessario esportare i sondaggi online.

Limesurvey permette di monitorare l’andamento dei questionari in corso d’opera, consentendo in questo modo di verificare eventuali malfunzionamenti e di procedere alla correzione dei dati.

In definitiva si tratta di un software completo e potente, in grado di soddisfare le esigenze di agenzie private, enti pubblici, scuole e università.

Link:


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: