Archivio per la tag 'web2.0'

Offeo: web app per creare centinaia di animazioni video a partire da un logo, da una foto personale o da immagini stock già pronte

Offeo è una interessante web app per creare centinaia di animazioni video a partire da un logo, da una foto personale o da immagini stock e template già pronti.

Si parte caricando un file immagine o utilizzando una di quelle disponibili ed è anche addirittura possibile rimuovere lo sfondo della foto.

Non c’è da fare altro se non scegliere le fantastiche animazioni generate automaticamente dal sistema sfruttando i layout predefiniti.

Per editare e personalizzare design e scritte è necessario registrarsi gratuitamente in modo da modificare gli effetti, i testi e tutto il resto in modo semplice ed intuitivo.

Tutto avviene tramite lo Smart Create, un editor che sfrutta l’intelligenza artificiale per generare le animazioni video compatibili con l’immagine caricata.

Possiamo anche vedere in anteprima l’effetto delle animazioni prodotte.

L’editor è intuitivo e presenta i testi e gli effetti da modificare e possiamo anche includere musica e caricare file dal  computer.

Si tratta di un’app perfetta per la pubblicazione di contenuti professionali, di banner con effetti animati sui canali social, anche di tipo pubblicitario o promozionale.

Offeo supporta le principali lingue mondiali, include musica royalty free è stato pensato per consentire a chiunque, anche a chi non possiede competenze di progettazione, di creare facilmente video dall’impatto grafico straordinario.

Si tratta di uno strumento perfetto per social media maker, agenzie di marketing, designer grafici, per realizzare modelli  e-commerce, eventi, occasioni importanti, intro dei video di YouTube e canali social e anche, perché no, attività educative accattivanti.

Offeo è gratuito per un mese e poi l’abbonamento passa a 19 dollari mensili.

Vocaroo: registrare audio via internet e condividere al volo il messaggio vocale con un link o codice QR

Vocaroo è una semplice applicazione web che consente di registrare audio via internet e condividere al volo il messaggio vocale con un link nei social, via mail, tramite codice QR da scansionare con lo smartphone o in in qualsiasi altro modo immaginabile.

Non esiste nulla di più semplice: basta concedere l’accesso al microfono del device che stiamo usando, computer, notebook, tablet o smartphone, cliccare sull’apposito pulsante e procedere alla registrazione.

È anche possibile caricare un file audio già pronto che vogliamo condividere, ad esempio un mp3.

Conclusa l’operazione lo strumento fornisce il link da copiare e i pulsanti per condividere il messaggio direttamente su Reddit, Twitter, Facebook, WhatsApp e via email.

L’audio può anche essere incorporato in una pagina web tramite codice embed e cancellato (ciò è possibile utilizzando lo stesso browser web in cui è stato creato).

Vocaroo è un servizio che esiste ormai da tanto tempo, tant’è che lo avevo già recensito nel 2008.

Tuttavia ad oggi si è rinnovato inserendo pubblicità solo nel link condiviso e non più nella sua homepage.

Da tenere presente che Vocaroo cancella automaticamente i messaggi dai suoi server se non vi si accede per un periodo di alcuni mesi. Gli audio quindi andranno persi e dunque non è il caso di usare questa applicazione per qualcosa di importante e duraturo.

Lo strumento pertanto può tornare molto utile nella Didattica a Distanza e se una scuola intende usarlo per esempio all’interno di Gsuite, per averlo completamente privo di pubblicità, una possibile soluzione è che l’amministratore del cloud blocchi tutte le richieste al dominio pubblicitario di Google: pagead2.googlesyndication.com.

Inoltre, poiché Vocaroo non collega in alcun modo le registrazioni a informazioni di identificazione personale, non è possibile richiedere la cancellazione di tutte le registrazioni relative a un individuo.

Infine, se ci sono registrazioni specifiche che desideriamo rimuovere, possiamo inviare una richiesta di cancellazione direttamente a alla mail del sito. Tali richieste associate a un indirizzo di posta elettronica della scuola o istituzione hanno massima priorità.

Vocaroo è un servizio del tutto gratuito che non richiede registrazione.

Liveworksheets: web app utile per la Didattica a Distanza per trasformare documenti di carta o digitali in schede ed esercizi interattivi online

 

Liveworksheets è una web app utile per la Didattica a Distanza per creare esercizi e libri interattivi a partire da schede DOC e PDF, immagini JPEG e PNG, fogli di lavoro stampabili.

In pratica il tool trasforma fogli di carta digitalizzati sotto forma di foto e documenti in esercizi interattivi online.

L’insegnante pertanto può realizzare esercizi da somministrare ai propri allievi che si possono anche correggere sempre via internet.

Gli esercizi, di diversa tipologia, sono facilmente condivisibili e si possono fruire in tutti i tipi di device: computer, tablet e smartphone.

Si possono inserire contenuti video, audio, link ed è possibile impostare l’autocorrezione in modo da offrire un feedback immediato agli alunni, i quali hanno la possibilità di inviare risposte.

Gli esercizi, o addirittura i libri digitali che li contengono, possono essere resi pubblici, mantenuti privati e condivisi nei canali social.

Il libri, che non sono altro che contenitori di esercizi, veri e propri quaderni operativi ed eserciziari online che permettono di avere a disposizione un archivio di attività ben strutturato, sono anch’essi del tutto personalizzabili.

Liveworksheets necessita di registrazione gratuita per essere usato dagli insegnanti, ma anche gli studenti possono creare account ed accedere alla classe virtuale del docente. Anch’essi possono aggiungere contenuti per la correzione e addirittura registrazioni audio.

Lo username usato per l’account sarà anche il nome dell’autore e non può essere modificato.

Una volta caricato un file nel sistema può essere reso interattivo tramite l’inserimento di box, griglie e caselle al suo interno, con domande ed altri contenuti.

Il worksheet può anche essere titolato e modificato nella grafica per renderlo più accattivante e fruibile.

I materiali possono anche essere modificati in qualsiasi momento e si possono usare anche quelli  realizzati da altri utenti.

Live Worksheets già dispone di contenuti in tutte le discipline, anche in Italiano.

Come detto gli esercizi permettono l’auto correzione degli alunni, i quali possono, dopo la compilazione delle schede, inviare le risposte all’insegnante e verificare la correttezza delle risposte. Il tutto all’interno del sistema senza usare mail e dati sensibili.

Alcune delle tipologie degli esercizi che si possono creare sono le seguenti:

  • esercizi di completamento testi
  • quiz a risposta multipla 
  • quiz di abbinamento di immagino e testi
  • esercizi di ricerca di parole
  • ricerca di parole e domande a risposta aperta
  • esercizi di unione tramite linee di testi e immagini
  • strumenti di ascolto e di dettatura vocale (utili per i DSA e BES in particolare, ma non solo)

Lo strumento, pertanto, è adattabile a tutti gli ordini e gradi di scuola e la versione gratuita di Live Worksheet consente di creare un massimo di 30 schede interattive.

Pagina Facebook Liveworksheets: https://www.facebook.com/liveworksheets/

Video tutorial in Italiano di Simona Ilot:

Video tutorial in Italiano di Gianna Molina

 

Video tutorial in Italiano di Gisella Cossano:

Video tutorial in Italiano di Teacher Carmen:

Aggiungo il link alla registrazione del webinar gratuito: di Aretè Formazione (1.37oreh di durata) webinar gratuito: Crea esercizi interattivi con Live Worksheets

whiteboard.fi: lavagna virtuale online interattiva per insegnanti e classi di studenti

whiteboard.fi è una ottima lavagna virtuale online interattiva per insegnanti e classi di studenti.

Si tratta di uno strumento completo ed efficiente che può risultare comodo nella Didattica a Distanza.

Permette infatti di creare al volo una classe virtuale senza nemmeno accreditarsi e creare un account.

Il maestro o il professore che inizia la lezione genera in automatico un link da condividere con gli alunni di tutta la classe tramite il quale possono accedere alla sessione tramite il browser del computer o attraverso i loro dispositivi mobili, tablet e smartphone.

Ci sono solo due pulsanti nella home: il primo, “new class“, dedicato ai docenti, consente di creare il link alla lavagna condivisa di classe; il secondo, “join class“, permette agli studenti di accedere tramite un apposito codice che sarà appunto fornito dall’insegnate.

Una volta creata la stanza, il docente avrà la possibilità di riprendere la lezione in un secondo momento utilizzando lo stesso URL con il pulsante “resume class“.

Il link è come questo https://whiteboard.fi/xyz dove gli ultimi caratteri sono il codice della stanza condivisa e l’insegnante, a questo punto, potrà fare lo switch tra la sua lavagna e le attività mostrate dagli studenti in tempo reale tramite i loro device e vedrà tante piccole lavagne quanti sono gli alunni che partecipano.

whiteboard.fi offre tutti gli strumenti di base per il disegno, l’inserimento di forme, linee e colori la scrittura. Ovviamente sarebbe preferibile usarla con dispositivi touch screen.

L’utilizzo della web app in definitiva può risultare molto interessante anche e soprattutto per i bambini più piccoli nella DaD.

Da notare che il creatore della stanza ha il controllo di tutte le lavagne degli alunni e può cancellarle  con un solo click, nascondere i loro nomi e chiudere la stanza della sessione di lavoro e di studio.

L’aspetto davvero utile è che il bambino o il ragazzo per seguire la lezione accede senza inserire nessuno dei suoi dati sensibili, ma semplicemente tramite il codice generato dal sistema fornito dal docente.

Vedi il mini video tutorial introduttivo:

Si tratta di un software basato sul web ancora in fase di sviluppo e nuove funzionalità verranno aggiunte in futuro, come la possibilità di creare account premium dedicati agli insegnanti in grado di gestire URL di stanze permanenti, il caricamento di immagini di sfondo della lavagna, il salvataggio delle lavagne di classe in formato immagine e la possibilità di mandare risposte alle attività degli studenti.

whiteboard.fi è uno strumento gratuito e di libero accesso senza alcuna limitazione.

Visite e tour virtuali ai musei di tutto il mondo raccolte in una sola mappa

virtualmuseums.io è un sito che raccoglie i link alle visite virtuali dei musei di tutto il mondo in una sola mappa.

Si tratta di un’utile risorsa educativa in questi tempi di quarantena forzata dovuta al Covid-19 da suggerire anche per la didattica a distanza.

I tour virtuali consentono di entrare dentro il museo e visualizzare le opere, le gallerie e i manufatti come se fossimo presenti di persona.

Alcuni musei virtuali, tuttavia, non offrono veri e propri tour ma soltanto l’esplorazione  una parte delle loro collezioni online.

La mappa proposta non è completa ma presumibilmente sarà costantemente aggiornata anche perché è possibile segnalare i musei mancanti.

Cliccando sui pin della mappa possiamo vedere un’anteprima con la descrizione del museo ed iniziare il tour cliccando sul alla visita virtuale del museo corrispondente.

Aggiungo sotto i link diretti ad alcuni dei più famosi musei del mondo

Draw.io: app gratuita per disegnare diagrammi, organigrammi, circuiti elettrici, abilitata per lavorare nel cloud

Draw.io è un’app gratuita per disegnare diagrammi, organigrammi, circuiti elettrici e tanto altro, abilitata per lavorare nel cloud.

Lo strumento, infatti, si integra alla perfezione con Google Drive, OneDrive ed è anche disponibile come estensione del browser Chrome e come add-on per i Documenti di Google.

In particolare consente la creazione di diagrammi di flusso, UML, diagrammi Entità-Relazione (ERD), diagrammi di rete, diagrammi di processi aziendali (BPM), ogranigrammi, circuiti elettronici , wireframing e mockup.

Con un po’ di fantasia, tuttavia, si possono creare anche schemi, mappe mentali e concettuali più semplici.

Basato in HTML5, dispone di una vasta libreria integrata di elementi già pronti da utilizzate per i nostri progetti.

Presenta un’interfaccia intuitiva ed amichevole con supporto al Drag & Drop, la ricerca di immagini e l’opzione per inserirle nel lavoro.

I diagrammi possono essere esportati nei formati  PNG, GIF, JPG, XML, SVG e PDF.

Offre supporto a device touch come tablet e smartphone e un sistema di collaborazione in tempo reale tra più utenti.

Nella pagina di supporto dell’app sono disponibili vari video tutorial, una lista di scorciatoie di tastiera, documentazione e materiale formativo.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: