Archivio per la tag 'web'

Pixoo: salone di bellezza digitale

Pixoo



Pixoo è un servizio web a pagamento, ancora in fase beta privata, che si occupa di ritoccare foto in modo da usarle nelle reti sociali. In pratica ci rende un po’ più belli eseguendo le nostre specifiche richieste.

Si può inviare una foto qualsiasi, addirittura con altre persone o con uno sfondo inadeguato che prontamente saranno rimossi. E’ il sistema stesso che suggerisce le possibili migliorie del volto e si può addirittura modificare l’abbigliamento.

Un team di artisti e di professionisti del fotoritocco digitale lavoreranno sulla foto che inviamo e ci restituiranno, entro 24 ore, un set di immagini elaborate di varia grandezza.

Tempo fa ho inviato una email per poter accedere al servizio, mi hanno invitato e così ho deciso di provarlo. Si paga tramite PayPal. Il trattamento ammonta a poco meno di 20$, ma mi hanno fatto lo sconto del 50% essendo uno dei primi partecipanti alla seconda fase beta privata, quindi ho pagato 9.90$ (6.75€ al cambio attuale).

Se l’utente non rimane soddisfatto del risultato, può comunicarlo alla squadra di Pixoo e la nostra foto sarà rielaborata finché non sarà del tutto soddisfatto.

Se non siete esperti di Photoshop e desiderate una bella foto per presentarvi in rete ad un prezzo decente, allora Pixoo fa per voi. In fondo, quanto spendete dal parrucchiere?

Oltre all’efficienza del servizio, mi ha colpito il nuovo modello di business collaborativo online che si basa sulla possibilità offerta dalla rete di poter lavorare in equipe anche trovandosi fisicamente molto distanti.

Pixoo



Nel post trovare le immagini del lavoro che hanno fatto con me, in alto l’immagine originale che ho spedito (molto estiva), poi il primo ritocco. Non essendo soddisfatto (la maglietta era orribile) ho richiesto un ulteriore ritocco (che vedete sotto) e ho fatto ripristinare il bellissimo sfondo originale.

Pixoo



Oltre all’immagine originale ce ne sono ben altre 49 già dimensionate e pronte da usare nelle principali reti sociali.

Un’esperienza da provare.


Dot-o-mator: generatore di nomi di dominio

Dot-o-mator



Dot-o-mator è un potente mixer di parole capace di generare nomi di dominio.

Si può inserire 15 termini sia nella colonna dei prefissi sia in quella dei suffissi, combinarli ed ottenere una lista di nomi potenziali.

Successivamente controllarne uno alla volta (tramite whois) e vedere se ce ne sono alcuni disponibili da registrare.

Faccio un esempio. Combinando prefissi web 2.0 con suffissi tecnologici si scopre che il dominio blogfire.it è ancora libero. Mica male…

Un aiuto per chi cerca un buon nome a dominio in lingua inglese, per aziende, professionisti e chiunque in cerca di idee per scegliere un nome di successo.

Dot-o-mator offre anche un generatore di nomi web 2.0.

Via | PuntoGeek


TypoGenerator: generatore di loghi creativi a partire da un testo

TypoGenerators



TypoGenerator è un generatore di immagini creative a partire da un qualsiasi testo digitato.

L’uso è molto semplice, s’inserisce una parola o una frase e si clicca sull’apposito bottone.

Se lo stile del testo, dei colori e del background ci piace, si spunta keep, altrimenti andiamo avanti con try again finché non troviamo l’immagine che ci soddisfa.

Dopo alcuni tentativi si troverà il logo che fa al caso nostro.

Via | Incubaweb


Ggoal: motore di ricerca sociale tutto italiano

Ggoal



Ggoal è motore di ricerca sociale tutto italiano che è così presentato con le parole degli sviluppatori.

Ggoal è Il primo motore di ricerca dalla logica umana, realizzato dagli utenti e per gli utenti, che valorizza le conoscenze della Rete attraverso i liberi contributi dei suoi fruitori.

Ggoal offre un servizio di ricerca di contenuti per parole chiave sulla Rete. Fornisce link, indirizzi internet, contenuti multimediali di ogni formato seguendo il criterio dell’interattività partecipata.

Ggoal si alimenta delle segnalazioni degli utenti per incrementare l’efficienza del suo servizio. Parole chiave, link e indirizzi internet sono il frutto del contributo della Rete, intesa come comunità di persone attivamente coinvolte nella produzione e diffusione di conoscenze.

Con Ggoal, l’utente della Rete inserisce l’oggetto della sua ricerca, ottiene risultati immediati, ma soprattutto offre attivamente un valore aggiunto, indicando parametri di ricerca alternativi secondo le sue esigenze individuali e mettendo il suo background di conoscenze al servizio della Rete.

Ggoal è sviluppato in Ajax ed è ispirato alle logiche del web 2.0 permettendo agli utenti di condividere dati e informazioni. Maggiori saranno gli utenti e maggiori e migliori saranno i contenuti, un po’ come accade nei servizi di social bookmarking alla del.icio.us.

Insomma un motore pensato per chi lo usa e perfezionato da essi stessi, senza spider, formule matematiche e algoritmi che forniscono liste di links: la popolarità di una parola chieve è decisa dagli utilizzatori.

Ggoal quindi punta sulle persone, sull’intelligenza delle masse. Anche l’assistenza è garantita da un team di persone in carne ed ossa.

Il motore è al momento disponibile in Inglese e in Italiano, mentre le ricerche anche in Spagnolo, Francese e Tedesco.

Sarebbe un’ottima prospettiva offrire la possibilità di aggregare gli utenti in rete sociale. Lancio questa proposta agli sviluppatori.

Un progetto molto interessante. In bocca al lupo!


Last.fm: i vantaggi dell’abbonamento



Finalmente ho acquistato un abbonamento a last.fm e credo di aver speso bene i miei soldi.

La sottoscrizione costa 2.50$ al mese. In pratica 10€ ogni 6 mesi. Un costo tutto sommato contenuto: un anno di abbonamento al costo di un cd.

I vantaggi dell’account pro: assenza di pubblicità, creazione e condivisione di Radio e stazioni a tema, possibilità di conoscere i visitatori del proprio profilo, accesso in anteprima alle nuove funzioni del sito in beta.

Tra le ultime novità che mi hanno colpito, sicuramente la bellezza dei video tutti caricati direttamente dalle etichette musicali proprietarie (vedi sopra un esempio), da visualizzare anche a pieno schermo.

Nonostante la spietata concorrenza a mio avviso last.fm rimane ancora la migliore web radio in assoluto.

Il mio profilo su last.fm: link. La mia radio personale:

Enjoy yourself!


ASCII Browser: navigazione minimalista

ASCII Browse

Avete presente un testo scritto con il Notepad di Windows?

Bene, se volete divertirvi a trasformare un sito web in testo ASCII nudo e crudo provate ad inserirne la URL in ASCII Browser.

Non solo, se provate a navigare le pagine dei link verranno a sua volta aperte in ASCII.

Minimalismo allo stato puro.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: