Archivio per la tag 'web service'

Splendide immagini satellitari della Terra

Sopra una tempesta di sabbia sul Mediterraneo (clicca per ingrandire)



Gli appassionati di mappe geografiche e delle immagini satellitari del nostro pianeta non potranno fare a meno di visitare MODIS Rapid Response system, un progetto fondato dalla NASA Earth Observatory che contiene un campionario di immagini magnifico.

Per fare solo alcuni esempi il sito contiene la mappa globale degli incendi, l’osservatorio delle potenziali catastrofi naturali in corso d’opera, una galleria con una stupefacente serie di foto satellitari (tempeste di sabbia nel deserto, uragani, banchine di ghiaccio… ).

Molto ineressante anche la sezione delle foto satellitari aggiornatisssime della terra. Un sito non soltanto per gli appassionati.


Beon: la fabbrica dei widgets RSS



Factory RSS è un servizio che permette di costruire widgets personalizzati per seguire le notizie direttamente dal desktop.

“RSS” e “widgets” sono i termini più alla moda in questo momento nel web 2.0 e questo strumento li integra molto bene.

Dopo aver creato un account, si genera facilmente un widget inserendo i feeds desiderati, lo si personalizza nei colori ed in altre caratteristiche e si salva. Ci verrà inviato tramite email un file eseguibile che installerà nel nostro computer il widget.

Il risultato ottenuto è molto gradevole alla vista e funzionale. Facile da usare e divertente, purtroppo non supporta la caratteristica che consente di inserire i bottoni ottenuti nelle pagine web (spero che presto accada).

Tuttavia alcuni widgets importanti di Beon possono essere scricati dalla galleria. Ce ne sono alcuni veramente gradevoli, io ho scaricato Boxiliciuos (notizie da del.icio.us).

Beon, dall’inglese be on, essere sempre online, Funziona su Windows 2000, 2003, XP e con Microsoft .NET Framework Versione 2.0.

Se vuoi scaricare il widget delle notizie di questo blog, clicca qui (file eseguibile compresso, 750 Kb).


Tumblr: blogging minimalista

tumblr

Tumblr è uno strumento atipico e non si può certo definire come piattaforma di blogging, visto che manca degli elementi tipici dei servizi di pubblicazione di questo genere.

Vi si può creare una sorta di miniblog, dove scrivere post, inserire immagini, citazioni, collegamenti e video. Un servizio di blogging minimalista, con poche opzioni di configurazione.

Al blog generato è assegnata una url di secondo livello. Questa è la mia prova: http://maestroalberto.tumblr.com/.

Per chi ha bisogno di generare una pubblicazione al volo, senza tante pretese.


Widgets & Blidgets

Con ogni probabilità, come ho già detto in passato, l’aspetto tecnico del blogging in un futuro prossimo diventerà quasi esclusivamente un copia incolla di widgets. Fortunatamente il linguaggio scritto e le parole ci salveranno…

Segnalo Widgipedia, una wiki raccolta di desktop e web widgets, molto ricca e ben curata e i blidgets (da blogs+widgets, ossia miniblog da inserire e condividere in altri blog) di Widgetbox, la directory punto di riferimento assoluto per gli appassionati del genere.

I blidgets (vedi esempio sopra) rappresentano una importante novità: generano statistiche in base all’interesse dei visitatatori e, naturalmente, possono essere pubblicizzate tramite un bottoncino come questo:

Get this widget from Widgetbox

Gli appassionati di WordPress, infine, sicuramente già conosceranno il blog apposito WordPress Widgets.

Yourminis consente di esportare i propri widgets


L’ottima startpage Yourminis in stile Netvibes (di cui ho parlato in questo post) rende esportabili i propri widgets in modo da inserirli nei blogs o in qualsiasi pagina web con la funzione embed (un esempio sopra). La scelta disponibile è molto vasta.

I widgets, a mio avviso, sono destinati ad avere una sempre più massiccia diffusione e saranno sempre più usati nel blogging online.

Mappe per siti web al volo

Tra le numerosissime mashup di Google Maps mi ha colpito QuikMaps. L’applicazione consente di creare al volo una mappa personalizzata, nelle dimensioni, nei segnali, i simboli e le bandirine da inserire (ci sono sets di icone molto variegate). Si può inserire linee tra più località, intitolarla e descrivere i simboli.

Finora ho usato un plugin per WordPress, ma QuikMaps è uno strumento molto più immediato e flessibile, valido per tutte le piattaforme blogging.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: