Archivio per la tag 'web service'

Leafletter: minisiti al volo



Leafletter, tramite un intuitivo pannello di controllo, consente di creare online un sito in miniatura, un portfolio, un ricco post articolato, per poi condividerlo in un blog o un sito web (vedi sopra) semplicemente copiando ed incollando una porzione di codice.

Molto interessante, anche se piuttosto lento durante la fase di generazione. Per i creativi del web.

Tastiera virtuale multilingue

tastiera virtuale

Ogni tanto mi capita di dover digitare caratteri che sulla tastiera italiana non ci sono, in particolare quelli spagnoli (la famosa ñ). Con gate2home il problema è risolto alla radice. Si sceglie la lingua che vogliamo, si scrive il nostro testo e poi basta un semplice copia e incolla per trasferirlo sui nostri documenti o su un post.

La scelta delle lingue è vasta e variegata:

Albanian (Shqip) / Arabic (العربية) / Armenian (հայերեն) / Azeri (Azərbaycan) / Belarusian (Беларуская) / Bengali (বাংলা) / Bulgarian (Български) / Chinese (中文) / Croatian (hrvatski) / Czech (Česky) / Danish (dansk) / Devanagari (देवनागरी) / Divehi (ދިވެހި) / Dutch (Nederlands) / English (English) / Estonian (eesti) / Faeroese ( Føroyskt) / Farsi Persian (فارسی) / Finnish (suomi) / French (Français) / Gaelic (Gàidhlig/Gaeilge) / Georgian ( ქართული) / German (Deutsch) / Greek (Ελληνικά) / Gujarati (ગુજરાતી) / Hebrew (עברית) / Hindi (हिन्दी) / Hungarian (magyar) / Icelandic ( Íslenska) / Irish (Gaeilge) / Italian (italiano) / Japanese (日本語) / Kannada (ಕನ್ನಡ) / Kazakh (Қазақ) / Korean (한국어) / Kyrgyz (Кыргыз) / Latvian (Latviešu) / Lithuanian ( Lietuvių) / Macedonian (Македонски) / Malayalam (മലയാളം) / Maltese (Malti) / Maori (Māori) / Marathi (मराठी) / Mongolian (Монгол) / Multilingual / Norwegian (Norsk) / Polish (Polski) / Portuguese (Português) / Punjabi (ਪਜਾਬੀ/पंजाबी) / Romanian (Română) / Russian (Русский) / Serbian (Српски) / Slovak (Slovenčina) / Slovenian (Slovenščina) / Spanish (español) / Swedish (svenska) / Syriac / Tamil (தமிழ்) / Tatar (Tatarça) / Telugu (తెలుగు) / Thai (ไทย) / Turkish (Türkçe) / Ukrainian (Українська) / Urdu (اردو) / Uzbek (Ўзбек) / Vietnamese (Tiếng Việt).

Musica, musica, musica…

Non si riesce proprio più a star dietro alle proposte musicali del Web. Servizi più o meno web 2.0 spuntano come funghi continuamente. Alcuni sono interessanti e innovativi, altri molto meno.

Ne segnalo alcuni in rapida successione:

shazman

SoundPedia, un’infinità di canzoni e di interi cd da ascoltare in streaming, testi, video, radio suddivise per generi. Possibilità per gli utenti registrati di crearsi un profilo personale con le proprie playlists, foto, commenti e recensioni.

shazman

Shazam, un portale di notizie, racccomandazioni, recensioni musicali che in funzione della nstra ricerca suggerisce artisti similiari sotto fornma di tag cloud. E’ possibile ascoltare frammenti di canzoni.

mp3tunes

mp3tunes, servizio di storage musicale sul quale caricare i propri mp3 per essere poi ascoltati in streaming da qualsiasi postazione. Possibile anche sincronizzarli con quelli che risiedono nel nostro hard disck. Utile per fare un backup dei nostri files preferiti, promette storage illimitato… Da testare.

pickstation

PickStation, una sorta di Digg musicale nel quale si può ascoltare, votare, condividere mp3 e creare una stazione radio personalizzata per il proprio blog. News da Last.fm e shopping da Amazon.

MOG

MOG, simile a Last.fm, è possibile mostrare la musica ascoltata al pc, scoprire nuovi artisti, recensirli, incontrare persone e condividere gusti e preferenze musicali. La caratteristica più interessante è quella che permette di creare una vera e propria pagina personale in stle blog (chiamata appunto MOG, un esempio) con tanto di posts, commenti, playlists… Il proprio MOG può essere inserito in un blog personale tramite widget. Il massimo del sociale… Da seguire con attenzione.

radiotime

RadioTime, una quantità industriale di radio da tutto il mondo in streaming. Una vera e propria directory suddivisa per provenienza geografica, tipologia e generi musicali.

finetune

FineTune, playlists online da costruire e da condividere. possiblità di inserirle nel proprio blog tramite widget. Comincia ad essere piuttosto completo rispetto a qualche settimana fa quando ancora si trovava pochino. Molto interessante..

DivShare: un servizio di sharing sontuoso

divshare

Tra i tanti servizi di file sharing, hosting, storage, si distingue sicuramente DivShare. Che io sappia questo servizio è l’unico che integri tutte assieme le seguenti caratteristiche:

  • uploads e downloads illimitati
  • residenza dei files online per sempre
  • pannello di controllo intuittivo
  • assenza di code di attesa
  • gallerie di immagini automatiche

Il fatto che i files rimangano ospitati per sempre (ci voglio credere perché questo è proprio il grosso limite di molti servizi concorrenti) lo rende un sevizio appetibilissimo a bloggers e webmasters, i quali possono aggiungere nome, URL e logo alla loro pagina personale attraverso il pannello di controllo.

L’upload e il download sono davvero rapidissimi. Unico limite: non si possono caricare files più grandi di 100 mb.

Testa il servizio scaricando Tuxpaint, programma di disegno per bambini gratuito (23 mb): link. Esempio di una galleria d’immagini.

ImageChef: immagini da personalizzare

imagechef editor


Con ImageChef è possibile personalizzare immagini al volo.

Si seleziona una delle tante immagini a disposizione, si digita un testo a piacimento e infine si salva l’immagine o s’invia tramite email o si posta in un blog.

Semplicissimo, divertente, da usare per scopi di vario genere. In questo periodo è un’idea per inviare auguri di Natale personalizzati.

AGGIORNAMENTO: vai al nuovo post più dettagliato ed esplicativo.



Storage al volo con DropBoks

dropboks

Se avete bisogno di uno spazio per caricare al volo files in rete senza tanti intralci, DropBoks fa per voi.

Il servizio offre un giga di storage gratuito ed incoraggia a donare un dollaro. I files caricati non possono essere più grandi di 50 mb. L’utilizzo è molto semplice, ci si iscrive in un attimo poi basta scegliere un file dal nostro hard disk e lanciare l’upload.

I files così caricati risiedono in una cartella molto simile a quelle di Windows. Basta doppio cliccarci sopra per iniziare il download o trascinarli semplicemente sopra l’icona di un cestino per rimuoverli, proprio come si può fare lavorando in locale.

Il limite di DropBoks a mio avviso è che non genera un link diretto al file che quindi non può essere condiviso.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: