Archivio per la tag 'web service'

Storytelling a scuola con Storybird: video tutorial in Italiano

Storybird è un’applicazione web collaudatissima, da molti anni online, che permette di raccontare ed inventare storie in classe a scuola utilizzando semplicemente la piattaforma stessa via internet.

Tutte le risorse necessarie risiedono già al suo interno, archivi di immagini correlate in particolare, senza necessità di doverle reperire altrove.

Le illustrazioni a cui attingere per lo storytelling sono create da artisti professionisti dentro la community che conta milioni di utenti.

La piattaforma è valida per studenti di ogni grado di scuola e di ogni età, anche perché gli insegnanti possono creare al suo interno classi virtuali e agli allievi non sono richiesti dati sensibili, come indirizzi email e password ma un semplice codice riservato con cui accedere.

Il percorso è motivante e creativo e i ragazzi possono partecipare alle consegne anche in modo collaborativo realizzando storie illustrate o anche interi libri.

Ovviamente si possono leggere i racconti condivisi nella community in molte altre lingue e condividere i propri.

Sopra un ottimo video tutorial in Italiano di Elisabetta Buono.

Un’altro video tutorial in Italiano a cura di Elisa Turrini può essere visualizzato qui.

Storybird è uno strumento del tutto gratuito che richiede registrazione e che offre anche un app per Chrome che si chiama Storybird Studio.

Song Maker: un’applicazione Google per creare musica

Chrome Music Lab Song Maker è un’applicazione Google per creare musica.

Il Music Lab fornisce una serie esperimenti creativi lanciati da Google nel 2016.

L’applicazione funziona tramite browser web dove è possibile programmare sequenze di suoni usando vari strumenti musicali.

Può essere usata con le dita su tablet e smartphone ma anche con mouse e tastiera da computer o aggiungendo una tastiera MIDI (vedi video sopra).

In pratica si “disegna” una sequenza di note che può essere riprodotta da vari strumenti (piano, chitarra, clarinetto, synth, marimba), si può stabilire il tempo delle battute, registrare la voce o altri suoni tramite un microfono e infine salvare la canzone creata.

Ad ogni lavoro corrisponderà un link da condividere nei social o dovunque si voglia, e un codice embed per inserire la canzone in una pagina web. Vedi sotto il mio esperimento minimalista:

Oltre ad essere un classico sequencer, Song Maker è un divertente progetto creativo che consente di giocare con la musica e i suoni e di apprendere alcuni concetti basilari della composizione come la melodia e il ritmo.

Lo strumento è gratuito e non richiede alcuna registrazione.

 

MapsOfMind: un sito dove creare mappe mentali direttamente online

MapsOfMind è un sito dove creare mappe mentali e concettuali direttamente online.

Si tratta di un’applicazione web molto completa ed intuitiva che funziona direttamente da browser in una pagina web e che non necessita dell’installazione di alcun software aggiuntivo, è solo necessario registrarsi creando un account gratuito anche tramite i propri profili social.

Una volta entrati assegneremo un titolo alla mappa, sceglieremo i colori di sfondo e decideremo se renderla pubblica o mantenerla privata.

È anche possibile invitare persone a collaborare al progetto condividendo idee.

A questo punto aggiungeremo i contenuti, le varie connessioni e le ramificazioni delle informazioni inserite.

Ogni info box è totalmente personalizzabile nelle scritte, nei colori e addirittura nei paragrafi in cui inserire contenuti multimediali, testi scritti formattati con font a scelta, liste e link esterni.

È addirittura possibile personalizzare colore, forma e dimensione dei connettori.

A lavoro concluso si può salvare la mappa nel cloud, far partire una presentazione in stile slideshow, salvarla nei formati PDF, PNG e TXT o condividerla direttamente nei social. 

MapsOfMind fornisce anche una galleria delle mappe pubbliche condivise dagli utenti nella community.

Il servizio è del tutto gratuito e senza limiti d’uso per gli utenti singoli.

Trattandosi di uno strumento nuovo, sicuramente sarà migliorato in futuro nelle sue già ricche funzionalità.

Vedi anche: Coggle, un semplice strumento per creare mappe mentali online

Loom: registrare lo schermo del computer per creare lezioni e video tutorial

Loom è uno strumento gratuito per lo screencasting con cui è possibile registrare facilmente tutto quello che avviene nello schermo del computer per creare lezioni e video tutorial.

Si tratta di una semplice estensione per il browser Chrome che va istallata direttamente dalla homepage, dopodiché è necessario effettuare il login tramite un account Google o Outlook.

Vi sarà chiesto infine di autorizzare l’uso del microfono e della webcam e sarete pronti ad usare l’applicativo.

Ciò significa che non sarà necessario installare alcun software e che lo strumento funzionerà via browser in qualsiasi sistema operativo, Windows, Mac o Linux che sia.

Vi sarà chiesto poi se proseguire con un account dedicato al lavoro, personale o educational e di concludere la registrazione esprimendo almeno tre motivi per cui userete l’applicazione.

Loom a questo punto è in grado di registrare lo schermo del computer e, in aggiunta, di includere l’opzione di usare la webcam per registrare la narrazione di chi spiega  lo screencast nel video.

Dovrete successivamente decidere se registrare sia lo schermo sia la webcam contemporaneamente o solo schermo o solo webcam e se attivare l’audio o meno.

È anche possibile decidere se registrare la singola finestra attiva, per esempio del browser, o tutte le attività che stiamo svolgendo nel computer. 

Dopo un breve countdowwn Loom sarà pronto a registrare.

Potrete spostare liberamente la bolla della webcam in ogni parte dello schermo e, conclusa la registrazione, basterà cliccare sull’icona del plugin in alto a destra su Chrome per interrompere e salvare il video ottenuto.

Si aprirà una nuova scheda del browser da dove si può condividere il filmato tramite un apposito link, nei social, oppure prelevare il codice per incorporarlo in una pagina web.

Loom consente pertanto anche l’invio via email dello screencast a colleghi o studenti.

Le video registrazioni saranno salvate sull’account Loom dell’utente e potranno essere riprese in qualsiasi momento. I filmati potranno anche essere scaricati in formato MP4.

Il video ottenuto durante una registrazione potrà essere anche parzialmente editato ed in particolare, con la nuova versione di Loom, sarà possibile effettuare tagli e aggiungere emoticon.

Si tratta, in conclusione, di uno strumento semplice ma allo stesso tempo potente, da usare in qualsiasi momento senza il bisogno di installare alcun software, che non presenta le funzioni professionali di altri strumenti dedicati allo screencasting, tipo Camtasia di Snagit per esempio, ma che può tornare molto utile per la sua immediatezza e la sua facilità d’uso.

Non dimentichiamo inoltre che Loom è uno strumento del tutto gratuito e in fase di sviluppo e miglioramento.

Drop: un sistema gratuito, veloce e sicuro di condividere grandi file via internet senza registrazione

Drop è un sistema gratuito, veloce e sicuro di condividere grandi file via internet.

Il suo funzionamento è molto semplice. Come si intuisce dal nome basta trascinare uno o più file non più grandi di un giga nella pagina web di Drop (o caricarlo in modo convenzionale dal computer) e otterremo il link per condividerlo nel web o per inviarlo via email.

Ovviamente, se dobbiamo inviare una serie di file più grandi di un gb, possiamo suddividerli e effettuare vari upload e condivisioni.

L’aspetto migliore di Drop, oltre alla sua funzionalità, è sicuramente il fatto che non richiede alcuna registrazione e l’inserimento di dati personali.

Bisogna tenere conto però che i file caricati rimangono sui server per 24 ore, dopodiché saranno cancellati.

Applicazione web per unire file immagine JPG, PNG, GIF e BMP facilmente

Vi capita per i vostri progetti professionali, di svago o per le vostre attività didattiche di dover combinare due o più immagini o foto in una sola?

Bene, a questo link https://www.ofoct.com/merge-jpg-files possiamo accedere ad una applicazione web che consente di unire file immagine JPG, PNG, GIF e BMP facilmente direttamente via web, senza dover usare complicati programmi di grafica digitale alla Photoshop.

Lo strumento di Bear File Converter permette di unire in modo veloce ed intuitivo tutte le immagini che vogliamo, anche più di due.

È necessario trascinare i file immagine da unire nell’apposito spazio (o indicandone l’URL se sono già residenti online), decidere il tipo di allineamento (verticale o orizzontale) e il formato di output e procedere al download del mosaico ottenuto, cliccando prima sul pulsante merge, e poi sulla scritta click to download it.

Se non siamo soddisfatti del lavoro ottenuto è anche possibile aprire un comodo editor grafico (https://www.ofoct.com/image-editor/bear-image-editor-online.html) per modificare le immagini cliccando sulla scritta View & Edit It.

Lo strumento in questione, chiamato Merge JPG Files,  è del tutto gratuito, non richiede registrazione e ha l’unico limite di far caricare file fino a 50 mb in totale.

Ecco un esempio di quello che si può ottenere:

Il sito madre, Bear File Converter https://www.ofoct.com/, offre un sacco di altri strumenti gratuiti per modificare immagini, video, file, documenti, PDF, eBook direttamente online.


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: