Archivio per la tag 'web radio'

Walabay: storage di mp3 e web radio

walabay

Con Walabay si può caricare gratuitamente fino a 512 mb di musica in mp3 e riprodurla a piacimento da qualsiasi computer. Gli mp3 possono essere resi pubblici e si possono ascoltare e votare quelli di altri utenti.

Peccato che non esista la funzione embed, ossia l’inserimento dei brani e delle playlist in blogs o siti web. Per ora c ‘è molta musica spagnola o sudamericana.

Musicovery: web radio interattiva

musicovery

Ho riscoperto questa gran bella e funzionale web radio che è Musicovery, perché mi pare molto migliorata rispetto ad alcuni mesi fa. Basta sceglire genere e sottogenere tra i tanti proposti e comincia lo streaming.

L’impatto grafico è molto simile a LivePlasma, con il ruo reticolo stellato di risultati.

Importanti novità per Last.fm

Last.fm

Last.fm, il più completo servizio musicale del web in questo momento, ha aggiornato il sito con importanti novità:

  • ricerca di eventi (concerti)
  • ascolto gratuito di mp3 interi
  • Flash radio player integrato
  • Test-o-meter

Attraverso la ricerca di eventi è possibile conoscere per esempio le date e i luoghi dei concerti che si terranno nei pressi di una località che noi stabiliamo, anche per quanto riguarda l’Italia.

L’ascolto gratuitio di intere canzoni (full lenght tracks) consente appunto di godere del pieno streaming di interi brani dal primo all’ultimo secondo della traccia, senza interruzioni o sfumature di alcun genere.

Il Player integrato in Flash è un’altra importante novità perché consente l’ascolto delle radio di Last.fm attraveso una piccola finestra popup, senza dover più scaricare alcun software. Da vecchio utente, tuttavia, rimango ancora affezionato alla cara finestra da avviare dall’iconcina che va a posizionarsi sulla task bar.

Infine lo strumento chiamato “Test-o-meter” consente di stabilire il grado di affinità di gusti musicali tra utenti. Chi conosce Last.fm sa bene che questa caratteristica è una delle più apprezzate perché rende molto più facile stabilire relazioni di amicizia con persone che hanno i gusti musicali simili e in modo da verificare le tendenze di chi segue gli stessi artisti.

In definitiva si può affermare che Last.fm cerca con grande successo di offrire ai propri sostenitori strumenti sempre più flessibili, facili da usare e orientati alla socializzazione e alla condivisione di orientamenti musicali. Del resto i dati parlano chiaro:

  • 15 millioni di utenti attivi ogni mese
  • 350 millioni di volte al mese gli utenti indicano a Last.fm i brani che ascoltano (in altri termini gli utenti di Last.fm ascoltano 12 million di brani al giorno connessi al servizio)
  • 65 millioni di canzoni diverse ospitate nel database musicale
  • 7 millioni di artisti diversi
  • più di 200 paesi sono rappresentati nella community (con in testa Stati Uniti,Germania e Canada)
  • Last.fm contiene 150.000 wikis sugli artisti e ci sono circa 350.000 diverse tags musicali (sui generi e gli stili di musica)
  • Last.fm si interfaccia con più di 30 players mp3 diversi (cosa che non fanno i servizi analoghi)

Ho colto al volo questa occasione per parlare di Last.fm, senza alcun dubbio il servizio di ascolto e di consigli musicali che preferisco in assoluto (ancor più di Pandora).

I dati sono tratti da Read/Write di cui consiglio la lettura del post originale (in inglese), senz’altro molto più esaustivo e completo del mio.

Web radio e iPod virtuali

blogmusik
Musica ed internet un connubio perfetto. Molte ormai sono i servizi on line che consentono di ascoltare musica, alcuni ormai celebri come Pandora e Last.fm (il mio preferito in assoluto).

Ho provato di recente due web radio: Radio Blog Club e Blogmusik.

La prima è semplice e funzionale. Contiene un ricco archivio di brani musicali, consente di creare rapidamente le playlist dei brani preferiti, e di condividerle tramite un link che può anche essere inviato per posta elettronica (clicca qui per un esempio di playlist da me creata).
I nostri brani preferiti vergono riprodotti da un Juke Box personalizzabile e si possono ascoltare anche le playlists di altri utenti. Si può anche creare un player che consente lo stream direttamente all’interno del proprio blod, ma purtroppo è necessario caricare i brani nello spazio che abbiamo a disposizione per il nostro sito web (ciò determina il limite dell’applicazione).

Il secondo ha un’interfaccia grafica molto più accattivante, in stile web.2.0. Ci troviamo di fronte a un vero e proprio iPod virtuale, si può scegliere il colore (bianco o nero ovviamente) e si comanda direttamente attraveso i tasti del player. Anche in questo caso le playlists possono essere gestite agevolmente ma si possono condividere solo singoli brani (un esempio).
L’archivio dei brani disponibili è ricchissimo e di qualità (125.000 canzoni). Si può ricercare le nostre canzoni preferite direttamente dall’iPod, navigare attraverso stili musicali o ricercando gli artisti tramite la lettera dell’alfabeto.
Mi è piaciuto davvero un sacco!

La mia pagina su Last.fm
Il mio profilo su Pandora


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: