Archivio per la tag 'web application'

My Live Signature: generatore di firme



My LIve Signature è un curioso strumento che consente di generare una propria firma digitale.

Attraverso una semplice procedura guidata si scrive il nome, si sceglie tra 120 tipi di font, si stabilisce la dimensione, il colore e l’orientamento e la firma è pronta per essere salvata come immagine nel nostro pc.

La si può addirittura inserire in un form che creerà una lettera personalizzata con i nostri dati nell’intestazione e a piè di pagina (indirizzo, indirizzo email, sito web… ).



Ci sono anche dei servizi a pagamento (piuttosto economici) che consentono di generare una propria firma a partire da una immagine scannerizzata e di animarla, adatti a chi la vuole usare in una pagina web ottenendo un effetto decisamente accattivante.

Utilissimo anche per creare un logo o un bottone al volo.


WebLS: l’esplora risorse per il Web



WebLS è una sorta di esplora risorse molto simile a quello che c’è su Windows, ma invece di navigare sulle cartelle del pc visualizza la struttura delle pagine web.

Funziona attraverso la API di Yahoo! e basta inserire la URL di un sito o un blog per poter accedere alla struttura del suo contenuto. Cliccando sul puntino si ritorna alla pagina principale, su i due puntini si sale di un livello.

E’ uno strumento semplice e particolare in grado di soddisfare la nostra curiosità inserendo l’indirizzo dei siti che desideriamo per scoprirne e valutarne l’impianto.


FlickaDay: creare un video con una foto al giorno

Volete realizzare un video con una foto al giorno presa dalla webcam o dalla fotocamera digitale come quello del celebre video riportato sopra?

Allora FlickaDay fa al caso vostro. Il servizio organizzerà le foto e consentirà di pubblicarle come widget navigabile in un blog.


xThink: calcolatrice WYSIWYG online



xThink è una pulita calcolatrice scientifica online WYSIWYG, (What You See Is What You Get, ossia ottieni ciò che fai).

Non c’è bisogno di usare la tastiera, basta scrivere un calcolo con il mouse ed esso viene risolto. Ovviamente, per ottenere la giusta soddisfazione, sarebbe da usare con una penna ottica.

Via | MoMB


Killer Startups: il digg per le nuove applicazioni web



Ottima idea quella di Killer Startups, un clone di digg dedicato soltanto alle nuove applicazioni web.

Come accade per digg gli utenti segnalano, commentano e votano le webapps appena lanciate in rete, decretandone o meno la fortuna.

Un po’ MoMB, un po’ Go2Web2 con l’aggiunta dell’aspetto sociale della valutazione colletiva dei servizi recensiti.

Un’ottima maniera anche per mantenersi informati sulle startup web 2.0 del momento. Io l’ho subito aggiunto al mio lettore di feed. In bocca al lupo!

Via | Profy


Screencast-O-Matic: screencast via web



Uno screencast è una registrazione, una sorta di video delle attività svolte al computer con tanto di commento audio che spiega quello che si sta facendo sullo schermo in tempo reale catturando i movimenti del mouse.

Le schermate del filmato possono essere editate e pubblicate all’interno di una pagina web o in un blog. Se dobbiamo mostrare a qualcuno dunque come usare un nuovo software o un servizio web, lo screencasting è quello che fa per noi.

Esistono diversi software professionali per produrre uno screencast (Camtasia Studio, per esempio), ma ce ne sono anche di gratuiti, come Windows Media Encoder, CamStudio , Wink, oRipa e tanti altri per le più disparate piattaforme.

Ora, nell’era delle applicazioni web, arriva Screencast-O-Matic, uno strumento per la registrazione e la pubblicazione di screencast online.

E’ un servizio duttile, semplice da usare che funziona bene e dove si può pubblicare e condividere direttamente i nostri lavori, oppure salvarli in formato QuickTime.

In sostanza Screencast-O-Matic permette di realizzare uno screencast direttamente online da qualsiasi postazione, senza necessità di installare nessun software se non l’applet Java 1.5 (ammesso non ce l’avessimo già).

Non c’è bisogno di sottolineare le notevoli possibilità che software ed applicazioni di questo genere consentono anche in campo didattico-educativo.

Via | Techcrunch.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: