Archivio per la tag 'virtuale'

PersonalGrid: ottimo hard disk virtuale remoto di 2 giga


PersonalGrid

PersonalGrid offre due giga di spazio remoto gratuiti per condividere file online.

Il bello del servizio sta nella chiarezza dell’interfaccia grafica (somigliante allo stile di Mac OS X) e nella sua semplicità d’uso. Non ci sono fronzoli di alcun genere.

I contenuti caricati possono essere resi pubblici o mantenuti privati. Possono essere condivise intere directory e si possono creare gruppi di utenti.

Tramite drag&drop si può spostare i file da un posto all’altro proprio come si fa in locale.

Un servizio ottimo, da tenere in grande considerazione.

Via | killerstartups


Microsoft WorldWide Telescope: esplorare l’universo con un telescopio virtuale


Microsoft WorldWide Telescope

Microsoft WorldWide Telescope è un’applicazione gratuita di Microsoft da scaricare ed installare gratuitamente nel nostro computer per ottenere un telescopio virtuale con cui esplorare l’universo.

Una risposta forse tardiva a Google Earth ma del tutto originale.

Il telescopio funziona come una sorta di navigatore virtuale che consente di visualizzare le immagini dello spazio, zoomando su vari livelli ed intraprendere viaggi virtuali guidati con sottofondo musicale.

I requisiti di sistema richiesti per farlo funzionare sono importanti: .Net Framework 2.0 e DirectX 9.

Microsoft WorldWide Telescope | scarica


Moshi Monsters: mostri pronti da adottare


Moshi Monsters

Ricordate Moshi Monsters? I mostriciattoli finalmente sono pronti da adottare!

Come ho già avuto modo di dire Moshi Monsters è un coloratissimo e vivace mondo virtuale per bambini con finalità educative popolato da simpatici mostri desiderosi di essere adottati da un bambino come mascotte personale. Una sorta di tamagotchi da scegliere e da condividere nella rete sociale.

Ogni piccolo, grande bambino può scegliere il suo avatar e personalizzare il suo mostro, dargli un nome, accudirlo, alimentarlo, vestirlo, educarlo, portarlo a passeggio, a fare la spesa, farlo giocare e fargli regali. Costruire una vera e propria identità.

La loro personalità si trasformerà crescendo e dipenderà dall’educazione che verrà impartita. Anche gli ambienti e le stanze della città dove vivono i mostri possono essere personalizzati, come pure la sua casa.

Per adottarne uno bisogna andare qui e riempire il modulo con tutte le informazioni che formeranno la carta d’identità del mostro.

I Moshi Monsters possono interagire con altri nella community ed è possibile svolgere minigiochi e puzzle all’interno dell’ambiente con i quali incrementare il punteggio.

Sarebbe bellissimo avere presto anche una versione in Italiano, tuttavia il gioco non è difficile ed è molto intuitivo (qui una spiegazione di come funziona.

L’obiettivo è trasformasi da Z-Lister a Monstar, ossia raggiungere il massimo livello di evoluzione.


Nuebbo: biglietti da visita 2.0


nuebbo

Nuebbo è un novo servizio spagnolo per creare biglietti da visita online in stile web 2.0

Ancora in beta privata (ma mi hanno subito inviato un invito), il servizio consente di conservare, condividere ed aggiornare online eleganti biglietti da visita virtuali.

La creazione avviene attraverso una semplice procedura guidata in tre passi. Si possono usare gradevoli layout già pronti o caricare immagini personali.

In Nuebbo è curato l’aspetto sociale e si può aggregare al proprio account una lista di contatti.

La parte grafica è molto ben curata.

Una forma rapida e divertente per condividere identità via web.

Via | wwwhatsnew


Taaz: un salone di bellezza per il trucco virtuale


Taaz

Taaz farà la felicità delle signore a cui piace truccarsi e usare i prodotti cosmetici ma anche di quelle che li vogliono solamente provare senza spendere un euro.

Basta caricare una foto di qualità del volto dal proprio computer o già online, per esempio in MySpace o Facebook, farla riconoscere a Taaz tramite una procedura guidata e provare i vari trucchi per gli occhi, le labbra e la pelle.

I toni sono straordinariamente reali, sembrano veri. Si può anche sconvolgere la capigliatura e sottoporre la propria faccia ad un vero e proprio trattamento di bellezza.

Concluso il lavoro nel salone di bellezza virtuale si potrà confrontare il risultato con la foto originale. Esse possono essere scaricate, stampate, inviate per posta elettronica, guardate nella divertente galleria.

Taaz

Taaz è un’applicazione sviluppata in Adobe Flex il cui compito è principalmente quello di provare le tecniche della cosmesi

Lo definirei come una sorta di beautycase virtuale per sconvolgere il proprio look che può essere anche usato come servizio per il fotoritocco, per personalizzare immagini e creare un fotomontaggio attraverso il make up.

Consigliato a chi frequenta assiduamente le profumerie e alle aspiranti veline…

Via | techcrunch


360 Cities: foto panoramiche in 3D da tutto il mondo


360 Cities

Su 360 Cities è possibile intraprendere un viaggio virtuale intorno al mondo visitando le città più belle.

Geolocalizzate su una mappa si possono vedere foto a 360° in 3D di alcuni scorci di città più o meno famose.

Possiamo anche ricercarle dal menù principale, suddiviso in continenti. Individuatane una (per esempio Milano) ci si trova in un pannello dove nella parta centrale c’è la cartina con le panoramiche disponibili e sulla destra le foto da visualizzare, anche a pieno schermo.

Le foto possono anche essere inserite in una pagina web tramite codice (vedi sotto).

La qualità è buona ed è divertente navigare nel sito. Si può zoomare e spostarsi con il mouse. I filmati sono resi con Quicktime.

Via | Google Blogoscoped


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: