Archivio per la tag 'url'

CutsLink: accorcia URL tutto italiano

cutslink



CutsLink è una nuovo sito per accorciare URL con delle particolarità che non tutti hanno, infatti include:

  • Possibilità d’inserire la parola chiave
  • Possibilità di convertire fino a 100 url contemporaneamente
  • Possibilità di monitorare le statistiche del URL
  • Link drag and drop da mettere nei preferiti per convertire con un click qualsiasi pagina
  • Widget da inserire nel proprio sito o blog
  • Classifica Top 20 dei Link più cliccati
  • Possibilità di mandarsi l’email con il link delle statistiche
  • Conteggio dei caratteri risparmiati tra il vecchio URL e quello di CutsLink
  • Possibilità di mandarsi l’email con il link delle statistiche

Soprattutto le statistiche sono molto comode, potete controllare così eventuali download o magari dei click effettivi che mandate ai programmi di affiliazione, comodo anche per nascondere gli ID.

CutsLink è un’applicazione web 2.0 tutta italiana sviluppata dal mio intraprendente amico Shor di Geekissimo.


ImgRed: hosting di immagini da URL

imgred



ImgRed è un interessante servizio gratuito per ospitare immagini già residenti online per evitare il malcostume del cosiddetto hotlinking (copiare la URL dell’immagine da un sito facendo consumare la banda al sito stesso da cui proviene).

Basta inserire prima dell’URL della foto la stringa del link di ImageRed. Se per esempio volete utilizzare l’immagine sopra dovete appropiarvi della stringa http://imgred.com/http://…ImgRed2.png (clicca sull’immagine per vedere gli esempi di codice).

Le immagini sono rese nella loro dimensione originale e in thumbnail (codice da anteporre: http://imgred.com/tn/).


Rassegna di siti web n° 4




Quarto appuntamento con Web Links, rubrica del blog dove segnalo le notizie e siti più interessanti di cui vengo a conoscenza che non riesco (o non voglio) segnalare in un post.

Chi è interessato a tutti i miei links può consultarli sul mio del.icio.us e magari sottoscriverli.

  • Stellarium, software opensource che mostra un affascinante planetario 3d;
  • Wikisky, planetario online, una sorta di Gogle Maps dell’universo;
  • Guruger, condivisione di musica direttamente da desktop;
  • Musotik, notizie musicali e immagini da Last.fm, video da YouTube, radio da Pandora, motore di ricerca torrents e molto altro in un posto solo;
  • DwarfURL, accorcia URL che funziona anche tramite estensione per Firefox;
  • Yoh, altro accorcia URL spagnolo;
  • Useamap, creare e condividere mappe personalizzate;
  • Myatabus, 5 giga gratuiti di storage online;
  • Nireblog, piattaforma blogging multilingue;
  • Picupine, albums di massimo 10 immagini online che espirano dopo una settimana;
  • Whoissick, community per convidere i problemi di chi soffre malattie;
  • Afrigator, blogosfera africana;
  • Authorati, widget che integra i voti dei lettori dei post di un blog;
  • iStalkr, aggregatore RSS che mostra in una linea del tempo le attività dei servizi feeds usati;
  • Alpha, il motore di ricerca personalizzato di Yahoo;
  • Breeze, creazione campagne tramite email;
  • Weblin, rete sociale di identità personali nel web sotto forma di avatar;
  • MyCyberTwin, chat di personalità virtuali via web;
  • VirusTotal, scanner online gratuito che usa i motori di alcuni famosi antivirus;
  • Fonts500, pacchetto di belle fonts gratuite da scaricare.



Rassegna di siti web n° 2 (gli articoli che non ho scritto)




Nella navigazione in Rete, nel lavoro, con la posta elettronica, attraverso le centinaia di notizie che leggo tarmite feeds Rss, vengo a conoscenza di una quantità industriale di siti.

Mi ripropongo di dedicare ad alcuni di loro, i più interessanti, un post in maestroalberto, ma mi accorgo che non ce la faccio a stare dietro a tutto. Con ogni probabilità questa diventerà una rubrica fissa del blog.

Chi è interessato a tutti i miei links può consultarli sul mio del.icio.us e magari sottoscriverli. Per compensare alla mancanza segnalo qualche link al volo:

  • WASALive, motore di ricerca per notizie in ajax con più di 8000 fonti (anche in italiano);
  • Whonu, metamotore che trova una gran quantità di contenuti attraverso svariati motori di ricerca;
  • Dumpt, servizio completo per l’image hosting che offre un giga di spazio gratuito;
  • myImager, ennesimo editor per immagini basato sul web, molto completo, con una ricca strumentazione e con un archivio di immagini e cliparts usabili e modificabili;
  • Picnik, altro ottimo editor per immagini, integrato perfettamente con Firefox (tramite estensione) e Picasa, il servizio di image hosting di Google;
  • Geni, servizio molto ben fatto per la costruzione di alberi genealogici online;
  • Kayuda, un po’ wiki e un po’ strumento per la creazione di mappe mentali;
  • Firedoodle, estensione per Firefox che consente di trasformare il browser in una lavagna per poter prendere appunti, evidenziare e disegnare per poi salvare la pagina ottenuta;
  • Freewebs, servizio per creare facilmente siti web completi e che permette l’uso di foto, video e widgets;
  • Cuwhois, strumento per generare una gran quantità di informazioni su un sito web (tramite Ip), inclusi pagerank e la lista completa dei domini ospitati da un web server;
  • Moodjam, servizio alquanto inutile che permette di mostrare gli stati d’animo tramite i colori desiderati;
  • Scrubit, strumento che offre un DNS gratuito per il filtraggio della navigazione in rete e che quindi ottiene la sicurezza completa nei contenuti incontrati;
  • UrlTea, accorcia url integrato, tramite bookmarklet, nel browser che auto copia nella memoria del computer l’indirizzo generato automaticamente;
  • Agester, community che permette di incontrare gente indovinandone l’età dalla foto;
  • jaiku, servizio simile ed alternativo a Twitter perfettamente integrato con la telefonia cellulare.



Servizi per accorciare URL troppo lunghe



PeqNo è soltanto l’ultimo dei tanti servizi che consentono di accorciare indirizzi web troppo lunghi sfruttando un semplice redirect della pagina. Il più famoso forse rimane TinyURL.

Strumenti di questo tipo sono utili non solo per ricordare più facilmente indirizzi web, ma soprattutto in tutte quelle occasioni in cui si limita il numero delle battute nel digitare un testo. Sono usatissimi in Twitter per esempio, dove il limite dei caratteri da digitare è di 140.

Purtroppo, come osserva Geekissimo, ci potrebbe essere qualche malintenzionato che dietro a link di questo tipo punta il redirect a pagine con codice maligno, fate attenzione.

Alcuni accorcia URL:




Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: