Archivio per la tag 'url'

Cligs: accorcia URL con statistiche


Cligs

La nuova tendenza dei servizi accorcia URL non è solo quella di offrire il servizio di redirect tramite un link abbreviato, ma di offrire funzioni aggiuntive.

In particolare stanno nascendo siti che offrono la possibilità di monitorare le statistiche del link generati.

Cligs è l’ultimo arrivato in questo genere. Si tratta di un’applicazione gratuita che non richiede registrazione ma se ci accreditiamo possiamo sfruttare al massimo le sue funzionalità.

Le statistiche generate sono rapide (grazie all’uso di Ajax) e dettagliate, con tanto di grafici e informazioni riguardanti i motori di ricerca e le reti sociali. Si possono usare Cligs, ossia indirizzi abbreviati, diversi che puntano alla stessa URL e monitorali. Per esempio, possiamo usare un clig per un forum e uno per Twitter e monitorali separatamente.

Cligs fornisce il numero dei click, citazioni in Twitter, nei blog, i bookmark in Deliciuos e altro ancora.

Tra i nuovi servizi di accorcia URL con statistiche incorporate per ora Cligs mi sembra il migliore.

Via | lifehacker


PrevURL: preview URL


prevurl

PrevURL è un servizio in cui inserire un’URL ed ottenere il preview della miniatura del sito.

Onestamente non ne comprendo l’utilità se non quella di creare l’immagine di una schermata sotto forma di thumbnal di un sito da riutilizzare in specifici progetti web.

PrevURL infatti si basa su Thumbalizr.


BudUrl: accorcia URL con statistiche del link



BudURL Demo from Andy Meadows on Vimeo.

BudUrl è un servizio accorcia URL alla TinyURL che fornisce le statistiche del link generati.

Il servizio è gratuito e non richiede registrazione ma se ci accreditiamo possiamo sfruttare al massimo le sue funzionalità.

Ogni volta che accorciamo una URL essa sarà monitorata nella nostra lista in BudUrl. Possiamo così osservare quante volte è stata cliccata nelle ultime 24 ore o negli ultimi 7 giorni e usufruire di altri dati come l’indirizzo ip da cui proviene il click e il sito da cui parte.

Disponibile anche un comodo bookmarklet con cui accorciare indirizzi al volo direttamente dalla barra dei segnalibri del nostro browser.

BudUrl segue una nuova tendenza per questo genere di servizi: non più solamente accorcia URL, ma anche URL tracking.


Twitzer: scrivere più di 140 caratteri in un messaggio di Twitter


twitzer

Twitzer è un’estensione per Firefox che permette di aggirare il limite dei 140 caratteri in un messaggio di Twitter.

E’ necessario installare il plugin, dopodiché basta cliccare con il tasto destro del mouse all’interno della pagina di Twitter e si aprirà un menù con le opzioni per allungare il testo.

In pratica il testo che avanza sarà sostituito da una URL accorciata. Non a caso l’estensione e fornita dal servizio accorcia testi shortText.

Il problema serio è che se non si ha il plugin installato il testo aggiuntivo non potrà mai essere visto. Pertanto, per ora, potrebbe tornare comodo sola a a gruppi dfi amici che decidono di usarlo per comunicare tra di loro.


URL tracking per Twitter e FrindFeed: TweetBurner


tweetburner

TweetBurner è un servizio accorcia URL alla TinyURL che è in grado di monitorare i link inseriti in Twitter e FeedBurner.

In pratica permette di visualizzare quante volte gli utenti cliccano sulle URL da noi postate nei popolari servizi di microblogging e lifestreaming.

TweetBurner, infatti, produce una serie statistiche e le mostra nel pannello utente. In particolare mostra i link più visitati, gli ultimi creati e quelli più popolari dell’intera twittersfera.

Ci si può accreditare gratuitamente attraverso le nostre credenziali Twitter.

Fornisce anche un comodo bookmarklet da trascinare nella barra dei segnalibri del browser per accorciare al volo automaticamente le url delle pagine web visitate.


LongURL: scoprire i veri indirizzi delle URL accorciate


longurl

Chi frequenta Twitter sa bene cosa sono le URL accorciate. Ci sono davvero tanti servizi che abbreviano lunghi indirizzi offrendone il redirect con uno molto più breve. Il più conosciuto è sicuramente TinyURL.

Dal momento che queste URL sono in un certo senso nascoste, può capitare che qualche sciagurato le utilizzi a fini impropri per generare spam o per indirizzare il malcapitato verso pagine indesiderate.

In questo caso, quando non c’è da fidarsi, LongURL può davvero risultare utile.

Si tratta infatti di un servizio che scopre il link originale. Basta inserire l’URL accorciata, cliccare sull’apposito pulsante e lui mostra l’indirizzo vero.

LongURL, per evitare di copiare continuamente short url, offre anche un comodo plugin per Firefox e uno script per Greasemonkey.

Via | lifehacker



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: