Archivio per la tag 'url'

I Like Your Colors: estrarre lo schema dei colori da un sito web


bubblecaption

I Like Your Colors è un servizio completamente basato sul web che permette di estrarre facilmente lo schema dei colori di un qualsiasi sito.

Basta semplicemente copiare ed incollare l’URL di una pagina web nell’apposito campo e procedere.

I Like Your Colors analizzerà i fogli di stile contenuti nel sito e estrarrà la paletta dei colori dei CSS con tanto di codice esadecimale corrispondente a ciascuno.

Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.

Via | makeuseof


TinyURL Generator: plugin Firefox per accorciare URL al volo


TinyURL Generator

TinyURL Generator è un comodissimo plugin per Firefox che, una volta installato, permette di accorciare URL al volo senza dover accedere alla pagina di uno del tanti servizi accorcia URL online.

Il plugin aggiunge un bottone al browser con il quale abbreviare l’indirizzo della pagina corrente. Il link corto è salvato automaticamente in memoria e basta dunque incollarlo dove si vuole per utilizzarlo.

Dispone anche di una funzione anteprima (tasto destro del mouse) in modo che si possa vedere il sito relativo alla URL accorciata prima di aprirla onde evitare spiacevoli sorprese.

Perfetto se si usa Twitter via web, per i messaggi di posta elettronica, nelle chat.

TinyURL Generator è un plugin sperimentale ed è necessario essere registrati a Mozilla per scaricarlo.


Snipt: condividere codice in Twitter e nel web


snipt

Snipt è un servizio gratuito che permette di condividere snippet di codice in Twitter.

S’inserisce la porzione di codice, si sceglie il tipo di linguaggio tra i tantissimi disponibili e Snipt fornirà un link breve da condividere in Twitter.

Lo strumento può essere usato ovviamente anche ad di fuori da Twitter. Il link, per esempio, può essere inviato via email o inserito in una pagina web in modo che chi clicca possa visualizzare e scaricare il codice.

Si può decidere se assegnare al codice fonte numeri di linea in modo da generare facilmente discussioni tra gli utilizzatori e i programmatori che lo condividono.

Comodissimo quando si tratta di programmare in comune a distanza, per chiedere consigli e aiuto ogni volta che si ha a che fare con i vari tipi di codici.

Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.

Via | mashable


Sqworl: raggruppare vari link in uno (con tanto di preview)



Sqworl Screencast from Caleb Brown on Vimeo.

Sqworl è uno dei tanti servizi che permette di raggruppare e condividere vari link in uno corto.

L’aspetto interessante della sua offerta è che offre una miniatura dei siti che aggreghiamo, un piccolo preview in modo da visualizzare i siti condivisi evitando brutte sorprese.

Il suo funzionamento è molto semplice. Sqworl fornisce un link breve al quale possiamo aggiungere le nostre URL da raggruppare in esso.

Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.

Via | feedmyapp


Raggruppare una lista di link in una sola URL: 1link.in


1link

Certo 1link.in non è l’ultimo arrivato dei servizi di questo genere ma è comunque degno di una segnalazione.

Si tratta di un comodo sito dove raggruppare una lista di link in una sola URL da condividere online.

Basta copiare ed incollare i link nell’apposito campo e premere il bottone 1link per ottenere una URL breve da cliccare per aprirli tutti insieme.

La suddetta URL è già copiata nella memoria del computer e quindi basta solo incollarla per esempio in una email, in chat, in Twitter.

E’ anche possibile proteggerla anche tramite password in modo da condividere i collegamenti in tutta sicurezza.

In servizio è gratuito e non richiede registrazione ma è anche possibile accreditarsi per mantenere traccia delle nostre liste di link.

Via | ehub


Gog.is: come accorciare le URL dei risultati di ricera Google


Gog.is

Gog.is è un servizio accorcia URL particolare e minimalista in grado di creare link brevi che piacciono a Google.

Non è nemmeno necessario visitare il sito per accorciare un indirizzo.

Funziona così. E’ sufficiente digitare sulla barra degli indirizzi del browser http://gog.is/ seguito dal termine di ricerca desiderato. Per esempio http://gog.is/maestroalberto e il servizio lo trasformerà nell’indirizzo dei risultati di ricerca di Google: http://www.google.com/search?q=maestroalberto (la cosiddetta search query).

Se si vogliono aggiungere due termini basta digitare un +. Per esempio http://gog.is/maestro+alberto e il servizio lo trasformerà di nuovo nella search query di Google: http://www.google.com/search?q=maestro+alberto+.

A volte questi link sono lunghissimi e quindi difficili da condividere via email o in chat. In questo caso Gog.is torna proprio comodo.

Via | RWW



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: