Archivio per la tag 'università'

Oilproject: scuola italiana virtuale gratuita online

Oilproject, la più grande scuola italiana virtuale gratuita online, si rinnova e lancia ufficialmente il nuovo sito, completamente rinnovato sia nella sua veste grafica, sia nei contenuti, con l’aggiunta di 400 nuovi materiali didattici distribuiti su decine di materie.

Oilproject ha offerto circa 2.500 contenuti a 250.000 studenti negli ultimi 12 mesi tra lezioni video, testi, esercizi.

Si tratta di una scuola gratuita online gestita da studenti con migliaia di video, testi ed esercizi sulle materie più disparate.

Chiunque può proporre contenuti. La finalità del progetto è che entro dieci anni tutte le lezioni tenute nelle scuole e nelle università pubbliche vengano condivise online a beneficio, ad esempio, di chi vive in zone con una scarsa offerta didattica, combattendo così il digital divide culturale italiano.

La qualità delle lezioni è verificata dall’utenza tramite votazioni e meccanismi di valutazione fra pari.

Oilproject si presenta come una novità assoluta, soprattutto grazie alla sua ampia offerta formativa: dal corso di biologia a quello sulla poesia Leopardi, dalle lezioni di web design fino a quelle di economia e business, chimica o di filosofia, chiunque può trovare da noi ciò che vuole apprendere.

Oilproject, inoltre, è completamente gratuito e senza fastidiosi obblighi d’iscrizione.

Non solo, ma Oilproject offre una molteplice gamma di modi di imparare: da testi fino alle lezioni video, passando per i contributi audio e per la possibilità offerta al nostro studente di verificare la propria preparazione con una serie di esercizi mirati.

Ogni utente potrà creare un percorso personale di apprendimento, tra corsi e lezioni, e condividerlo con chi vuole.

Scuola: MIUR e veDrò lanciano un concorso digitale per studenti

Studenti in gara per lo sviluppo di App innovative. Le migliori 10 saranno pubblicate a carico di AppsBuilder nell’App Store di Apple, nel Google Play Store e nel Windows Phone Marketplace.

App4school è il concorso, rivolto agli studenti delle scuole superiori, che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il think net veDrò hanno presentato sul portale del MIUR “Io studio” e sul sito di veDrò.

Scopo dichiarato dell’iniziativa: avvicinare i ragazzi alle tematiche inerenti alla Democrazia Digitale e fornire loro gli strumenti tecnici e culturali per un uso più intelligente dei device mobile.

“I ragazzi che parteciperanno – spiega il presidente di veDrò Benedetta Rizzo – avranno 3 mesi di tempo per sviluppare un’applicazione inerente a una categorie di interesse socialmente rilevante. In questo modo si chiederà loro di lavorare non solo sulla creatività digitale, ma anche su tematiche quali il turismo, le iniziative culturali, la scuola, la città”.

Il concorso è rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado, i quali, se interessati, dovranno registrarsi sul portale IoStudio entro e non oltre il 1 dicembre 2013.

Solo allora i partecipanti riceveranno da AppsBuilder, società partner con una tecnologia web in grado di creare e gestire la propria applicazione mobile senza possedere competenze tecniche, un account per la creazione dell’App, che sarà sviluppabile dal 1° dicembre al 1° marzo 2012.

Le migliori 10 applicazioni saranno pubblicate a carico di AppsBuilder nell’App Store di Apple, nel Google Play Store e nel Windows Phone Marketplace.

I premi in palio:

  • 1° Classificato: Apple Mac Boc Pro e una borsa di studio per partecipare a veDrò2013
  • 2°, 3° Classificato: iPad 3 e una borsa di studio per partecipare a veDrò 2013
  • dal 3° al 10° classificato: Uno smartphone Android

Tutte le informazioni su www.istruzione.it/studenti e su www.apps-builder.com/app4school.

Tusanga: risolvere equazioni, espressioni, funzioni e problemi matematici online

Tusanga è un’applicazione web che offre un calcolatore scientifico in grado di risolvere equazioni, espressioni, funzioni e problemi matematici online.

Si possono anche impostare e risolvere molti altri tipi di problemi algebrici, avendo una certa cognizione di matematica, come per esempio il calcolo degli integrali.

La versione gratuita è piuttosto limitata ma ci si può accreditare per 45 giorni e provare tutte le funzioni senza limiti.

Ovviamente esistono anche piani professionali a pagamento.

Mozilla Persona: alternativa a Twitter e Facebook per l’accesso e l’autenticazione a siti web

Mozilla Persona si propone di diventare una valida alternativa alla ormai sempre più diffusa tendenza di ottenere l’accesso e l’autenticazione a siti web tramite Twitter o Facebook.

Secondo gli sviluppatori, infatti, Persona vuol diventare un modo migliore per identificarsi sui siti web.

In pratica Persona mira alla sicurezza della nostra identità online e sostituisce l’utilizzo di più password con un singolo sign in.

Molti siti, infatti, useranno Persona al posto di un nome utente per effettuare l’accesso usando un’unica password.

Persona può essere usato anche come sistema di autenticazione da blogger e webmaster per i propri siti web.

Pensate all’efficcia che può riscontrare questo servizio anche in ambito scolastico per quegli istituti e università che vietano l’uso dei social network ma che potranno usufruire di un sistema di accesso universale, senza che insegnanti e studenti debbano creare nuovi account.

Si spera in una massiccia adesione al progetto.

Splashtop XDisplay: app gratuita per usare l’iPad come monitor secondario e controllare il computer da lontano

Splashtop XDisplay è un’app gratuita per usare l’iPad come monitor secondario.

Gli utenti Windows e Mac potranno usarla connettendo il tablet in wi-fi e usando l’apposita utility Splashtop Streamer.

Il software permette il controllo del computer da lontano usando i classici comandi pinch-to-zoom e la tastiera virtuale.

Tutto quello che sarà visualizzato sull’iPad sarà immediatamente riprodotto anche sul desktop dello schermo del pc o del mac connesso.

Tutto ciò permette di condividere facilmente contenuti in una conferenza, una lezione, un meeting.

Potrebbe tornare utile anche agli insegnanti più tecnologici per le loro lezioni a scuola o all’università.

Learnist: un Pinterest per educatori, studenti ed insegnanti

Tra i vari cloni del popolare social network di condivisione di contenuti, Learnist merita di sicuro una citazione.

Si tratta di una sorta di Pinterest per educatori, studenti ed insegnanti.

Attraveso la sua interfaccia visuale è possibile condividere ed organizzare materiali didattici, lezioni, tutorial in modo da integrare i comuni libri di testo e con l’aspettativa addirittura di sostituirli.

Si tratta di uno strumento collaborativo per l’apprendimento di gruppo e individualizzato in grado di selezionare il materiale educativo già presente nel web, di far fronte alla noia delle lezioni convenzionali, di disporre di contenuti sempre aggiornati, di divertirsi nel tragitto d’apprendimento, di generare sana competitività.

Sebbene possa essere navigato tranquillamente, Learni.st è ancora in fase beta ad inviti, è localizzato soltanto in Inglese, è gratuito ed offre già applicazioni iOS per iPhone e iPad.

Da tenere in considerazione.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: