Archivio per la tag 'tools'

Ritorno a scuola con le applicazioni del Web 2.0

scuola e web 2.0

Solution Watch propone un’ottima lista molto variegata di applicazioni web 2.0 per insegnanti e studenti che cercano prodotti e tecnologie da utilizzare nell’anno scolastico appena iniziato.

Ovviamente il target a cui è diretto il post non è certo quello dei primi ordini scolastici, ma gli studenti universitari e gli insegnanti superiori. Tuttavia vi si possono cogliere spunti e suggerimenti interessanti anche se non si appartiene a questa fascia.

La lista (prima parte di un post a cui seguirà una seconda) si giustifica con l’incremento dell’uso che fanno gli insegnanti di blogs e wikis e a causa della crescente domanda degli studenti per gli strumenti online. E’ suddivisa in due parti: strumenti (tools) e applicazioni da ufficio (web applications).

In Italia? Siamo molto indietro, non credo tanto come domanda di applicazioni web online, quanto per l’offerta di validi strumenti in lingua italiana pensati per gli utenti del nostro Paese.

La domanda di strumenti di apprendimento più efficienti e facili da utilizzare è in forte crescita. Persino il concetto di eLearning (la formazione a distanza) come si è diffuso in questi ultimissimi anni comincia ad essere obsoleto ed avrebbe bisogno di una robusta inversione di rotta. la formazione dovrebbe perdere la rigidità dei ruoli consolidati (studente e tutor) e cercare di coinvolgere attivamente chi apprende, il quale si autocoinvolge a sua volta rielaborando concetti per sè stesso e per altri, nell’ottica tipica del web 2.0 e attraverso gli strumenti che lo stesso web 2.0 fornisce. Ma sto divagando dal tema di questo post, la segnalazione di un’ottima lista.

Concludo dicendo che dobbiamo forse cominciare a parlare sempre più spesso di concetti come eLearning 2.0 o Formazione 2.0, se si vuole. C’è qualcuno in grado di raccoglire questa sfida?

Editor HTML on line: vedi ciò che digiti in tempo reale

HTML Real time Editor
Real Time HTML Editor, più spartano di così è impossibile.

Schermo diviso in due orizzontalmente, nella parte azzurra superiore si digita il codice HTML, e nel frame sottostante bianco si vede il risultato in tempo reale.

Un valido strumento per i bloggers

Estrarre testo da PDF con PDFTextOnline o Foxit Reader

pdftextonline
PDFTextOnline è uno strumento on line che consente di estrarre il testo di un file PDF in modo molto rapido senza errori e di converirlo in un semplice file TXT.

Normalmente questa è una operazione che necessita di Acrobat Professional, che costa un occhio e che spesso genera testi inappropriati, pieni di errori. Un’altra soluzione potrebbe essere l’uso di uno scanner e di un buon OCR (software di conversione del testo utilizzato dagli scanner), ma è un’operazione noiosa e complicata. Infine potremmo digitare ex novo il testo con un editor come Word o Writer…

Per chi non ama lavorare on line, la soluzione più convincente tuttavia è l’uso di Foxit Reader, un software alternativo ad Acrobat Reader, molto più rapido, leggero (solo 1,5 mb contro i 20 di Acrobat), altrettanto gratuito e, soprattutto, dotato di un ottimo convertitore di testo rapidissimo (basta cliccare sul pulsante apposito). La funzione di convertitore purtroppo funziona solo con al versione pro, che tuttavia ha un costo piuttosto contenuto (39 $ per la singola licenza).

Foxit Reader
Scarica la versione 2.0 per Windows: installer e archivio zip (non necessita di installazione).
Per la versione in italiano è necessario incollare questo file nella directory d’installazione del programma, solitamente C:\Programmi\Foxit Software\Foxit Reader).

Un esempio di cosa si può ottenere con questi strumenti e con l’ausilio di Microsoft Word:

Lasciate perdere i software a pagamento quando esistono alternative così valide, addirittura migliori e, soprattutto, gratuite!

Tutti i feeds RSS in un solo bottone con FeedButton

FeedButton
FeedButton : un solo bottone per sostituire tutti i bottoncini dei readers XML/RSS.

Molto utile per il blogging, una calamità per gli amanti degli antipixel.

Catturare una schermata e inviarla direttamente a Flickr

Webimager
Webimager è un piccola utility che consente di catturare facilmente uno screenshot e di inviarlo direttamente al nostro account su Flickr.

Il programma non necessita di installazione. Alll’avvio si posiziona sulla taskbar per essere richiamato comodamente quando si vuole e genera due files (flickrup.ini e var.js che possono essere rimossi dopo l’uso).

Si può generare un’intera schermata premendo un pulsante o selezionare e catturare la parte di schermo desiderata con lo strumento apposito, semplicemente trascinado il mouse.

Il software è molto rapido e contiene gli strumenti più semplici dei programmi di fotoritocco come la rotazione, la selezione, il ritaglio. Si può inoltre ritoccare l’immagine (o una parte di essa) richiamando Paint, attraverso un semplice copia-incolla (funzione utile per cancellare parti indesiderate). Addirittura si può aggiungere un finto puntatore alla nostra immagine finita nel preciso punto che desideriamo.

Il programma consente anche di caricare immagini esistenti e di editarle, i formati supportati sono bmp, jpg, png.

Una volta finito il lavoro, attraverso un pulsante, si fa l’upload dell’immagine su Flickr, senza dovervi accedere direttamente.

Questa utility è davvero funzionale, semplice e veloce. Un mezzo utile da consigliare a webmasters, bloggers e quanti hanno bisogno di generare rapidi screenshots per presentazioni in Powerpoint o di altro tipo.

L’immagine di questo post è stata catturata e caricata con Webimager.

Download diretto, file zip (517 Kb)

Slideshow 2.0, trasformare immagini in proiezioni

Con Slide, ennesimo programma web 2.0, è possibile creare rapidamente delle proiezioni d’immagini da inserire nel proprio blog.
Le immagini possono essere caricate da Photobucket, Flickr, MySpce, da URL generate da un qualsiasi servizio di hosting e dal’hard disk del proprio computer.

Dopo essersi registrati, i passi da fare sono tre:

  1. creare la slideshow caricando le immagini (io l’ho fatto da Flickr accedendovi direttamente dall’interfaccia di Slide) e personalizzarla, con temi, tags, descrizioni, scegliendo dimensioni e stili diversi, ce ne sono tanti e molto simpatici. I nostri cambiamenti e le nostre prove sono visibili in tempo reale!
  2. Salvare la proiezione. A questo punto viene generato un codice valido per numerose piattaforme di blogging.
  3. Copiare ed incollare il codice nel nostro sito.

Il risultato è quello che vedete. Ma è soltanto una delle tante svariate possibilità. La slideshow viene conservata nel nostro profilo, può essere modificata in qualsiasi momento e può essere iviata per email o salvata nel nostro computer per usarla come screensaver.

Nel sito c’è anche una community con cui condividere presentazioni e dove scegliere quelle che più ci piacciono, da modificare a nostro gusto e da aggiungere alle nostre favorite. Ce ne sono alcune molto ben fatte. Ecco un esempio con Marylin Monroe.

Davvero un ottimo servizio, facile da usare ed anche molto divertente!


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: