Archivio per la tag 'time'

Gchart: che ora è in tutti i posti del mondo


gchart

Gchart è un mashup basato su Google Maps in grado di mostrare in una mappa geografica che ora è attraverso una ricerca interna.

In pratica si digita il nome di una città, di una nazione o il codice geografico internazionale per vedere all’istante l’ora esatta in quel posto.

Il servizio mostra anche alcune informazioni relative alla località (a mio avviso di scarso interesse) come le foto di Flickr e una lista di blog.

Via | makeuseof


World Stats Clock: l’orologio delle statistiche del mondo


worldclock

World Stats Clock è un orologio che, oltre all’ora, mostra in tempo reale una serie di dati statistici su quanto accade nel mondo in tempo reale.

Possiamo scegliere la versione, annuale, mensile, settimanale, giornaliera e quella che azzera il counter partendo dal momento in cui accediamo.

World Stats Clock indica per esempio la popolazione mondiale, le nascite, le morti, la crescita della popolazione, gli aborti, la diffusione del virus HIV dell’AIDS, le specie estinte, la produzione di barili dei petrolio, le auto, le biciclette, i computer prodotti e tanto altro.

I dati si aggiornano in tempo reale e così si ottiene un quadro straordinariamente efficace ed esaustivo di quanto sta accadendo nel mondo.

Le statistiche mostrate sono estratte da Poodwaddle.

Se sei interessato a questo genere di informazioni, vedi anche … every second.


Twitter: viaggio indietro nel tempo con MyTweet16 e MyFirstTweet


mytweet16

Con MyTweet16, inserendo il nome di un utente qualsiasi, è possibile recuperare e mostrare i primi 16 tweet scritti nel famoso servizio di microblogging.

myfirsttweet

Lo stesso accade in MyFirstTweet, che invece mostra soltanto il primo post.

Un vero e proprio viaggio indietro nel tempo.

I due servizi funzionano soltanto se non sono stati scritti meno di 3200 tweet.

Via | mashable


WebWait: monitora il tempo di caricamento di un sito web


webwait

WebWait è un semplice ed efficiente strumento che permette di monitorare il tempo di caricamento di un sito web.

In Firefox, Internet Explorer e Opera s’inserisce l’URL della pagina da controllare, si stabilisce l’intervallo di tempo del monitoraggio e il numero delle chiamate.

WebWait provvederà a ricaricare il sito e a fornire il tempo di caricamento negli intervalli di tempo stabiliti.

La velocità di caricamento dipenderà ovviamenete da molti fattori, anche e soprattutto dalla qualità della connessione web usata.

Il servizio carica tutte le immagini e gli script contenuti nella pagina in modo da fornire un dato veritiero.

WebWait fornisce anche un comodo bookmarklet da trascinare sulla toolbar del proprio browser per monitorare un sito web al volo durante la navigazione.


Google 2001: odissea nella rete


Google_2001

In occasione del decimo anniversario Google realizza l’indice del gennaio 2001, insomma ripropone di fatto come era il super famoso motore di ricerca agli inizi del 2001.

Una sorta di macchina del tempo che ci riporta indietro di 8 anni, utile per comprendere il cambiamento della rete.

Allora Google indicizzava “solo” 1.326.920.000 pagine web.

L’indice è ancora disponibile, è accessibile ed è una possibilità concreta per valutare il cambiamento e per tornare indietro nella storia di internet.

In quel mese fu fondata anche Wikipedia, Bush divenne presidente degli Stati Uniti e Apple lanciò iTunes.

Ho provato a cercarmi, ma non mi sono trovato…

Via | blogoscoped


Scoprire che ora è in tutti i paesi del mondo con Google


google_hack

Non conoscevo questo semplice trucchetto che consente di scoprire facilmente l’ora attuale in tutti i paesi del mondo con Google. Ve lo illustro.

E’ necessario andare su google.com: Dalla homepage di Google Italia cliccare su Google.com in English.

Inserire poi la scritta localtime nome del paese, ovviamente sostituendo “nome del paese” con il vero nome in Inglese, per esempio localtime united states.

Cliccate sul pulsante e vi sarà indicata l’ora corrente in quel preciso momento nel paese indicato.

Funziona anche sostituendo “localtime” con “time”, “time in”, “current time in”.

Via | arturogoga



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: